PG Nationals: la prova di forza dei CyberGround Gaming

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La prima giornata dello spring split del PG Nationals è stata esplosiva. Tante squadre hanno dimostrato una forza inaspettata, e sembrano già pronte per contendersi il titolo. La sorpresa più grande l’hanno offerta i CyberGround Gaming, capaci di ribaltare una partita che pendeva pesantemente dal lato degli Outplayed.

La prima giornata del PG Nationals 2021

La rivalsa dei campioni in carica

Alla vigilia del PG Nationals nessuno avrebbe scommesso un centesimo sui Samsung Morning Stars, vista la rivoluzione completa del roster. Nonostante questi presupposti negativi, la squadra di coach Ferakton ha tirato fuori una prestazione maiuscola, specialmente nel macro. Tra i migliori c’è sicuramente il tiratore Endz, che con Samira ha triturato i suoi avversari.

GG&Esports hanno ancora qualcosa da sistemare, in primis la comunicazione e la coesione generale nelle strategie. Il roster ha tutte le potenzialità per far bene in questo campionato, ma è evidente che i ragazzi hanno bisogno di molto tempo per rodare gli schemi.

Nomi nuovi

La partita giocata tra Macko Esports (nati dalla fusione con i Racoon) e la Romulea Esports ci ha permesso di conoscere due volti nuovi del campionato italiano. I Macko, forti di un roster di altissimo livello, hanno dimostrato di essere uno dei candidati più credibili per la contesa del titolo. Per quanto sia ancora troppo presto per dare un giudizio, Stenbosse e compagni vogliono mandare un messaggio chiaro alle grandi del torneo.

Purtroppo la Romulea ha messo in mostra delle criticità piuttosto importanti, principalmente nelle fasi di macro game. Questa squadra sembra ancora troppo acerba, poco rodata e forse con un’idea di gioco ancora non chiara.

MKERS apparentemente compassati ma letali

MKERS sono, almeno sulla carta, i favoriti per la vittoria finale, e già in questa prima giornata hanno dato le prime avvisaglie. La vittoria non è sembrata spettacolare come quella dei Macko o dei Morning Stars, ma ha messo in luce tutta la loro perfezione dal punto di vista strategico. I ragazzi di coach Phoma non hanno sbagliato quasi nulla, ed il botlaner Guubi si è regalato una quadrakill con Samira.

Tanti compiti a casa, invece, per gli Axolotl ancora troppo indietro nella preparazione rispetto a tutti gli altri. La squadra deve trovare una sua quadratura, che ora sembra abbastanza lontana.

Il disastro degli Outplayed

Riprendersi da una sconfitta così pesante non sarà facile per gli Outplayed, che avevano tutte le carte in regola per portare a casa un punto importante contro i CyberGround. S1D e compagni erano partiti con il piede giusto, ma poi si sono persi con il passare del tempo. Forse hanno peccato di superbia ed hanno sottovalutato un avversario che ha mantenuto i nervi saldi, riuscendo a ribaltare la partita.

Gabbo si è caricato sulle spalle i suoi compagni, anche dopo un inizio di partita pessimo, condizionato dal blind pick criminale di Renekton. Anche i CGG vogliono dar fastidio ai favoritissimi del PG Nationals, e questo roster, con questa mentalità forte, può regalare e regalarsi delle emozioni forti.

L’appuntamento con il PG Nationals rimane fissato per domani alle 19, sempre sul canale Twitch di PG Esports.

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701