PG Nationals: i Samsung Morning Stars raggiungono i MKERS

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La seconda giornata dei playoff del PG Nationals ha messo in mostra due squadre forti, che hanno combattuto duramente. Samsung Morning StarsRacoon hanno messo in scena uno spettacolo bellissimo, che ci ha regalato emozioni fino all’ultimo game.

La squadra di coach Cristo si è portata a casa il passaggio del turno con il risultato di 3-1, ed ha mandato un chiaro messaggio ai MKERS.

Seconda giornata dei playoff del PG Nationals

La forza dei Morning Stars

Ciò che di più ci ha impressionato dei Samsung Morning Stars, è stata la loro netta superiorità nel macro e nelle fasi di draft. Sappiamo che coach Cristo ama particolarmente le serie prolungate, ma quello che abbiamo visto ieri è stato sorprendente. I SMS sono stati capaci di tenere sempre il pallino del gioco in mano, mantenendo la gold lead anche quando erano in svantaggio di kill.

Ogni rotazione, ogni fight per gli obiettivi ed ogni movimento sulla mappa era studiato accuratamente per tenere salde le redini di tutti i game della serie. Nonostante questo, Click e compagni, non hanno avuto la necessità di mostrare tutti gli assi nelle loro maniche, ma si sono limitati a proporre il loro “standard” (KarthusSenna bot ad esempio). I ragazzi di coach Cristo puntano seriamente alla vittoria del titolo del PG Nationals e, nella finale del winner bracket, non sarà affatto semplice per i MKERS.

Racoon sconfitti ma belli da vedere

Il punteggio di 3-1 potrebbe ingannare chi non ha visto la serie. Ad un primo sguardo potrebbe infatti sembrare che la vittoria dei Morning Stars sia stata frutto di una dominazione totale, ma così non è stato. I Racoon hanno messo in seria difficoltà i secondi classificati della stagione regolare, strappando addirittura un game che sembrava perso.

E’ chiaro che, allo stato attuale, manchi ancora qualcosa ai Procioni per poter dar fastidio ai team più forti. L’abbiamo chiaramente visto nell’ultimo game, dove i ragazzi hanno “mollato” psicologicamente, e non sono stati in grado di rispondere ad un avversario che voleva vincere a tutti i costi.

La squadra di Dressed2Kill ha delle buone basi, dei buoni giocatori e del buon potenziale, ma dovranno lavorare bene per prepararsi ad affrontare una tra Campus Party SparksCyberGround Gaming nel loser bracket, dove non avranno seconde chance.

Immagini via PG Esports

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701