PG Nationals 2019 Spring Playoff, chi vincerà?

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Con l’ultima giornata di PG Nationals 2019 Spring Split (giocata lo scorso lunedì 11/03) si è conclusa la stagione regolare, o la fase a campionato, se si preferisce. A questa seguirà, come per tutte le competizioni passate, la fase a torneo ad eliminazione diretta, tra le migliori sei di questa stagione da poco conclusa. Abbiamo già parlato in linee generali delle date delle finali e, purtroppo, ancora non sappiamo nulla sulle date di inzio dello Spring Playoff, ma c’è molto di cui dire a riguardo. Quali saranno gli scontri del PG Nationals 2019 Spring Playoff?

Come si è conlcuso il PG Nationals 2019 Spring Split?

La quattordicesima giornata di PG Nationals 2019 Spring Split ha visto concludersi con il più “banale” dei risultati. Tutte le squadre che hanno dominato durante questi mesi, sono risultati ancora vincenti:

  • Racoon 0 – 1 Cyberground Gaming;
  • Qlash Forge 1 – 0 MOBA ROG;
  • Outplayed 0 – 1 Samsung Morning Stars;
  • iDomina eSports 0 – 1 Campus Party Sparks.

Il che porta a nessun cambiamento di fatto nella classifica, distribuita così:

1Campus Party Esports12-2
2QLASH Forge10-4
3Samsung Morning Stars10-4
4Cyberground Gaming9-5
5Outplayed6-8
6iDomina eSports5-9
7Racoon2-12
8MOBA ROG2-12

Regolamento PG Nationals 2019

PG Nationals 2019 LOGO
Fonte pge.gg

Dal regolamento PG Nationals, si osservano due fattori, non irrilevanti. Il primo punto riguarda la squadra che risiede al secondo posto (tra Qlash e Samsung), mentre il secondo punto tratta gli scontri tra i team nella fase di quarti e il “reseeding“:

  1. Il secondo posto, anche se a parità di punteggio, spetta di diritto ai QLASH Forge, poichè sono riusciti a vincere entrambi gli scontri diretti avversari (gli SMS). Se ci fosse stato un caso di parità negli scontri diretti, si sarebbe passato al minutaggio, ossia, la squadra che in minor tempo è riuscita a vincere, si guadagna di diritto il posto più in alto in classifica.
  2. Il “reseeding“, o redistribuzione riguarda gli scontri delle semifinali. Al vincitore dello Split, sia questo Spring o Summer, ha il vantaggio di scontrarsi nell semifinale, con la squadra che è arrivata allo scontro partendo dalla posizione in classifica (seed) più basso.

Questi due punti del regolamento, insieme a molti altri, sono stati più volte spiegati durante il commento, nelle introduzioni tra una partita e un’altra.

Il PG Nationals 2019 Spring Playoff vedrà quindi scontrarsi quattro squadre alla meglio delle tre. Di queste quattro, le vincitrici passeranno alla fase delle semifinali (dopo il reseeding), per così giungere alla finale 3°-4° posto e la finalissima, o Grand Final, che si giocheranno alla meglio delle cinque.

Cosa ci aspettiamo dal PG Nationals 2019 Spring Playoff?

Vista la classifica, Campus Party Esports e QLASH Forge, qualificandosi rispettivamente al 1° e al 2° posto sono passati alla fase di seminifali. Mentre le altre quattro squadre si sfideranno seguendo l’ordine 3° vs 6° e 4° vs 5°:

  • Samsung Morning Stars vs iDomina eSports;
  • Cyberground Gaming vs Outplayed.

Ad un primo sguardo entrambi gli scontri dei quarti di finale sembrano essere già decisi. Gli scontri diretti danno il loro voto ai Samsung, da un lato, e ai Cyberground, dall’altro. Si insinua però un piccolo fattore, quello della serie, che ricordiamo sarà Bo3. Entrambe le squadre svantaggiate dalla posizione in classifica hanno dalla loro una solida esperienza.

Considerate entrambe le “campane” potremmo dire, purtroppo che solo una delle due partite potrebbe risultare interessante. Senza nulla togliere ai Samsung Morning Stars, ci aspettiamo da loro uno schiacciante 2-0, senza neanche troppe particolarità, visto l’andamento dello Split degli iDomina.
Risulta invece totalmente diversa la situazione per i secondi quarti di finale. Gli Outplayed sono la squadra che sta vivendo una fase di miglioramento progressivo in questo ultimo periodo, ma che soprattutto hanno alle loro spalle una storia importante, potrebbe essere inaspettato il risultato dello scontro.

Samsung Morning Stars LOGO
Fonte Samsung Morning Stars

Già scritti i risultati delle semifinali?

Assumendo che gli iDomina eSports non ci stupiscano tutto d’un tratto, gli scontri delle semifinali dovrebbero essere:

  • Campus Party Esports vs Cyberground Gaming (/Outplayed);
  • QLASH Forge vs Samsung Morning Stars.

Nelle semifinali il gioco è sempre ad un livello sopra la media della competizione di origine e, qualsiasi sia la squadra che fronteggierà gli Sparks, ne vedremo delle belle. Tra le due semifinali, la più agguerrità sarà di sicuro quella tra QLASH Forge e Samsung Morniging Stars. Sebbene gli scontri diretti siano in favore dei QLASH, l’esperienza dei quarti potrebbe giocare in vantaggio ai Samsung. Sul fronte Sparks, il discorso delle serie potrebbe non essere così rilevante. Molto spesso un gioco “arrembante”, che punta sull’early game e sull’aggressività, paga molto e gli Sparks hanno giocato quasi sempre con questa impostazione di gioco.

Considerando tutti i fattori, non è così semplice darecon previsione di quale sarà la Grand Final, tantomento chi la vincerà, ma un’idea l’abbiamo.
Campus Party Esports vs QLASH Forge, con vittoria Sparks!
La speranza del 3-2 per avere la possibilità di vedere il miglior League of Legends italiano finora (un po’ come fu Fnatic vs Origen 2015). Anche se non poche volte in passato i risultati sono stati ribaltati da pressione dello stadio e da gestione della serie stessa.

Campus Party Sparks Esports Team image
Fonte Campus Party Sparks Esports Team

Conclusioni

Sebbene le nostre previsioni, è necessario fare piccole conclusioni sui team e sulla competizione. Tralasciando le teorie sul “riciclo” delle squadre, sui vecchi che lasciano spazio ai nuovi, ecc è davanti gli occhi di tutti che il livello della competizione si sia alzato. Le squadre hanno seguito iter importanti, che dovranno realizzarsi in questi Playoff. Ci spiace ovviamente per i Racoon e per i MOBA ROG, che necessitano di una revisione totale del progetto/squadra, nel mentre siamo incredibilmente soddisfatti del successo Cyberground e dei nuovi Samsung e Sparks. La nuova fase del competitivo italiano è solo iniziato, si era preannunciato l’anno scorso, mentre ora sarà sotto gli occhi di tutti, all’European Masters 2019.

Eugenio "Paesano" Fofi

Studente di ingegneria elettronica all'università La Sapienza, di Roma. Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba, con discreti risultati nei tornei raggiungibili. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti