Patch 4.6 in Arrivo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Qualche ora fa è stata pubblicata la Patch Note 4.6 di League of Legends; diversi (ma non sostanziali) cambiamenti, qualche Bug risolto, e leggere migliorie in alcuni aspetti del gamplay (Bot e loro funzionalità su tutto) sono i protagonisti della 4.6, che la Riot ha volutamente tenuto “povera di tanti cambiamenti” per non alterare troppo quella che sarà la Patch del torneo All-Star 2014.

L’Officer Pwyff ha introdotto la Patch Note con il seguente messaggio:

Ciao evocatori, visto che questa è la patch sulla quale si giocherà il torneo All-Star 2014 abbiamo deciso di andarci piano con le modifiche. Dopo le pulizie della 4.5, ecco a cosa ci siamo dedicati.

Restyling: abbiamo pubblicato una serie di restyling nelle ultime patch, prendendoci l’impegno di ritoccarli per portare i campioni a uno stato migliore. Abbiamo visto delle rapide opportunità di ripulire Kassadin, Gragas, e Rengar. Abbiamo piani per Skarner, ma li terremo in lavorazione ancora per un po’. Qui sotto trovate, nel dettaglio, i nostri piani per il game design, ma l’obiettivo generale è rendere tutti i campioni del restyling unici, senza intaccare la salute del gioco.

Corsia superiore: siamo a conoscenza della scarsa varietà di campioni, soprattutto nel gioco competitivo. Al momento, in corsia superiore troviamo due campioni che vanno a combattere da soli, quindi gli equilibri sono molto fragili. Colpire i bulli (ciao Renekton!) farebbe solo spazio ad altri bulli. Invece ricorreremo al buff (!) dei campioni, nel tempo, per rendere il gameplay più sano e orientato agli scontri a squadre. Per questo abbiamo in cantiere modifiche anche per Jarvan IV, Malphite, Rumble e altri, ma pubblichiamo solo quelle per Rumble perché sono le uniche a essere pronte. Restate sintonizzati, perché questo progetto è ancora in corso.

Tra le modifiche più importanti, sicuramente vi sono quella riguardo l’incantesimo [lol-summoner-skill name=”heal”] e l’implementazione di ulteriori caratteristiche ai già rinnovati Bot.

Per quanto riguarda [lol-summoner-skill name=”heal”]  il  Debuff Multi Guarigione è meno efficace del 50% sugli alleati che sono stati curati nei 35 secondi precedenti.
Inoltre questo debuff si applica ora solo quando un alleato è stato curato dall’incantesimo dell’evocatore [lol-summoner-skill name=”heal”].

Questa modifica è stata implementata poiché secondo la Riot : Nell’aggiornamento dell’incantesimo dell’evocatore non avremmo dovuto rimuovere il debuff di Guarigione. Senza debuff non ci sono svantaggi nell’utilizzo di più Guarigioni invece di un assortimento di incantesimi.

Come si accennava prima, l’altra importante novità che questa 4.6 ci porta, è l’ulteriore miglioramento del funzionamento dei Bot.
A questi infatti sono stati aggiunte le seguenti caratteristiche:

  • Ora i bot acquisteranno e useranno i Totem guardiani, le Pietre della visione e i Lumi dell’avvistamento
    • I lumi vengono piazzati mentre i bot vanno in giro, conferendo visione della giungla
    • I lumi vengono usati per ottenere visione dei nemici quando i bot sono a caccia: BASTA CONTROLLI ALLA CIECA!
  • Ora i bot hanno il 50% di probabilità di giocare dal lato blu in Co-op vs. IA, con i giocatori dal lato viola
  • Risolto un bug per il quale i bot smettevano di lanciare oggetti e incantesimi istantanei (come Colpo di ghiaccio di Ashe o le pozioni)
  • Rimossi alcuni casi di abuso che permettevano di sfruttare il momento in cui i bot eseguivano il Richiamo

La Riot ha giustificato queste 4 implementazioni poiché secondo i programmatori (come del resto avevano già accennato) la volontà di rendere più umani i Bot prevede una strada lunga e difficoltosa; da una patch all’altra l’aggiornamento e l’ “umanizzazione” dei Bot sarà un processo costante ed in continua crescita.

Per le altre piccole novità in arrivo con la Patch 4.6 potete consultare il seguente link: Pagina Ufficiale Patch Note 4.6

 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701