Pagelle della LEC: la week 3 certifica il dominio dei Fnatic

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La terza settimana di LEC si è conclusa offrendo uno spettacolo di livello altissimo. I Fnatic hanno umiliato i G2 nel derby d’Europa, mentre i Vitality sono rinati dalle loro ceneri. Nel resto della classifica non è cambiato molto. Gli Origen sembrano dispersi, lontani dalla loro forma ottimale, mentre gli Schalke 04 e tutti gli altri lottano a metà graduatoria. Andiamo a vedere quali squadre si sono migliorate rispetto alla scorsa settimana.

La classifica della LEC

ExceL Esports

VOTO: 3

Passano le settimane, ma non passano i problemi degli ExceL. Purtroppo, anche durante questa week 3, il team inglese non è riuscito a trovare dei risultati utili per classifica. Dobbiamo dire, però, che nella partita di sabato contro i FnaticCaedrel e compagni, hanno reagito alzando la testa e mettendo in difficoltà gli attuali leader della LEC. Sicuramente il drastico cambio nella botlane non ha aiutato, ma probabilmente questa squadra ha solo bisogno di tempo per assestarsi e trovare la sua dimensione. Sicuramente non puntano a vincere il campionato, ma non meritano nemmeno l’ultimo posto della graduatoria.

SEND HELP!

F.C. Schalke 04

VOTO: 6

Gli Schalke 04 sono il classico alunno che potrebbe fare ma, alla fine, non si applica mai. Continua ad accontentarsi della sua sufficienza quando potrebbe tranquillamente eccellere. Nella partita contro gli Origen ci hanno fatto vedere un livello di gioco confuso e senza senso, i ragazzi sembrano sempre più svogliati e poco concentrati. Si sono riscattati sabato con i Misfits, ma non ci hanno convinti fino in fondo. Non riescono ad essere continui e chiudono ogni settimana sul risultato di 1-1, cosa che potrebbe pregiudicare il loro cammino durante questo campionato.

PIANO PIANO E CON CALMA

Gli Schalke 04 dopo la vittoria nella week 3 della LEC

Fnatic

VOTO: 8

Fnatic sono stati il miglior team della settimana (con delle riserve però). Nel difficilissimo match contro i G2, hanno dimostrato una superiorità disarmante, andando a battere i Samurai sul loro terreno: la creatività. Nella giornata di sabato, però, sembravano troppo rilassati ed hanno colpevolmente sottovalutato un avversario (gli ExceL) che giocava con il sangue agli occhi. Alla fine hanno comunque chiuso la week 3 sul 2-0, ma se veramente puntano a vincere il titolo della LEC non possono permettersi questo livello di attenzione. Crediamo che attualmente non abbiano rivali, nemmeno i G2 possono competere, e se tutto dovrà come deve potranno realmente ambire alla vittoria del summer split.

ROCCIOSI MA TROPPO RILASSATI

G2 Esports

VOTO: 7,5

Il dio è caduto e la sua sconfitta ha fatto tantissimo rumore. I G2 si sono fatti prendere alla sprovvista da dei Fnatic straripanti, sottovalutando (come spesso accade) la forza dell’avversario. Nella partita di venerdì la loro draft è stata troppo permissiva e poco creativa, mantenendosi meta aderente senza alcuno sprizzo di creatività. Questa scelta ha segnato in modo indelebile l’esito della sfida che, con Karma lasciata in mano a Rekkles e compagni, poteva andare solo in una direzione. Sabato contro i Rogue sono riusciti a guadagnare un punto importantissimo, che li tiene ancorati al secondo posto ad una lunghezza dai leader del campionato. A nostro avviso questa cocente sconfitta sarà una grossa opportunità per il team spagnolo che, con calma e tanto lavoro, potrà imparare dai suoi errori e migliorare ancora di più.

SANGUINANTI

I G2 dopo la vittoria nella week 3 della LEC

Misfits Gaming

VOTO: 3

Perché durante la terza settimana di ogni split i Misfits tiltano e buttano tutto nella spazzatura? E’ una domanda seria, quello che è successo nel corso durante la primavera si sta verificando di nuovo nel corso dell’estate. Tanti giocatori continuano ad alternarsi nel roster titolare, infatti venerdì hanno giocato MaxloreFebiven mentre sabato ci sono stati KireiLIDER. Questi continui cambi, questa incertezza a livello tecnico stanno portando il team verso la rovina. A nostro avviso il coach si ritrova per le mani una bomba che sta per esplodere e non sa quale filo tagliare. Bisogna prendere delle decisioni definitive, assumendosi tutte le responsabilità del caso perché l’instabilità porta solo a risultati negativi.

NAVIGAZIONE A VISTA

Origen

VOTO: 5

Durante la week 3 della LEC, gli Origen si sono definitivamente persi. Il team preciso e metodico che abbiamo imparato a conoscere sembra un lontano ricordo, ha lasciato spazio alla confusione ed alla distrazione. In entrambe le partite che abbiamo visto durante questo week-end, il team spagnolo non ha dato segni di vita porgendo il fianco all’avversario più e più volte. La dimostrazione più lampante del loro stato di forma è la partita giocata contro gli Schalke 04, che è stata l’apoteosi della confusione, sembrava un game di soloQ tra giocatori di elo argento. Speriamo che sia stata solo una fase temporanea e che, grazie al Rift Rivals, possano riprendersi in fretta.

PICCOLA CRISI

Nukeduck durante la week 3 della LEC

Rogue

VOTO: 5

La settimana dei Rogue non è stata semplicissima. Hanno dovuto affrontare prima gli Splyce (diretti competitor peri play-off) e poi i G2. Nonostante non siano una squadre super attrezzata, hanno provato a giocarsela contro entrambe le squadre che, pur essendo di un altro livello, non sono riusciti a stravincere contro il team polacco. Tutto sommato questa squadra di rookie continua a testa bassa il suo percorso, riuscendo a guadagnare punti importanti contro avversari anche più forti. Speriamo vivamente che possano continuare su questa squadra, andando a migliorare quel tremendo risultato ottenuto durante la primavera. Non puntano al titolo della LEC, ma sono un pericolo per tutti.

TESTA BASSA E PEDALARE

SK Gaming

VOTO: 6

Anche per gli SK Gaming vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per gli Schalke 04. Purtroppo non riescono a scollarsi da quella mediocrità che ha caratterizzato l’inizio di questo split. L’ingresso di Sacre nella toplane, ha cambiato molto i ritmi di gioco della squadra che, al momento, non sembra si sia adattata al 100% al nuovo giocatore. Speriamo che questa piccola pausa possa portare consiglio a questi ragazzi, in quanto meritano di trovare dei risultati migliori di quelli che hanno ottenuto fino ad ora. Sicuramente potranno giocarsi un posto per i play-off della LEC, ma dovranno lavorare moltissimo.

IN ALTO MARE

Sacre durante la week 3 della LEC

Splyce

VOTO: 7

Finalmente vediamo degli Splyce forti ma, soprattutto, continui e preparati. Chiudono, per la prima volta, una week sul risultato di 2-0 e mostrano i muscoli. Sono riusciti a staccarsi dal gruppone di squadre sul 3-3, andando ad occupare il terzo posto solitario della classifica ad una sola lunghezza dai G2 secondi. Per ciò che abbiamo visto fino ad ora, la situazione sotto il secondo posto è letteralmente esplosiva con tantissime squadre appaiate a pari punti. Gli Splyce sembrano un gradino sopra tutti gli altri, ma non sono un team affidabile che riesce a mantenere una certa continuità di risultati. Arrivare ai play-off della LEC non sarà semplice.

POCO AFFIDABILI

Team Vitality

VOTO: 7

Rinascere da una crisi profonda non è mai semplice. Nel caso dei Vitality la cose sembravano addirittura peggiori di quanto ci si potesse aspettare. La squadra non aveva gioco, coesione e soprattutto una strategia comune a tutti i giocatori. Ogni membro del team giocava una partita separata dagli altri, impostando il suo game come se fosse una normale soloQ. I continui errori di comunicazione di Mowgli, la mancata sinergia tra AttilaJactroll ed un Jiizuke sottotono hanno fatto precipitare la squadra francese. Durante questa settimana tutto sembra essere cambiato. Gli ingranaggi si sono riattivati ed i ragazzi sono riusciti a chiudere con uno score di 2-0, importantissimo ai fini della classifica viste le ben 4 sconfitte rimediate nelle prime 4 partite. C’è ancora molto da fare, molte cose da limare e da ricostruire ma questi risultati sono oltremodo incoraggianti, specialmente dal punto di vista psicologico.

LA FENICE

Immagini via LoL Esports


Pagelle della LEC: la week 3 certifica il dominio dei Fnatic
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701