Origen in semifinale, Flash Wolves sconfitti per 3 a 1!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Sono gli Origen la prima squadra a qualificarsi per le semifinali dei mondiali di League of Legends, a discapito dei Flash Wolves di Taiwan. Il team di xPeke si aggiudica il successo in quattro games, dimostrando una superiorità netta rispetto ai rivali sotto a tutti i punti di vista, che gli consentirà di arrivare al prossimo appuntamento con ritrovata fiducia.
Qui sotto eccovi le sintesi dei quattro incontri disputati, in caso ve li siate persi.

Flash Wolves   Game 1   Origen  [W]
Dettagli partita

La partita inizia nel migliore dei modi per gli Europei, che riescono a prendere un buon vantaggio sugli avversari grazie ad alcune azioni in bot lane e dopo dieci minuti si trovano con duemila gold in più. Passano dieci minuti e gli Asiatici reagiscono, aggiudicandosi alcuni scontri, soprattutto a causa di alcuni errori degli OG, e colmando il gap accumulato.
Al 30′ i Wolves paiono totalmente in controllo del game, sconfiggendo il team di xPeke ad ogni fight. Sembra che gli Origen abbiano perso la concentrazione e che non siano in grado di tenere il passo, ma due minuti più tardi sorprendono tutti, sfruttando una disattenzione degli avversari per aggiudicarsi il Barone, dopodiché ottengono una carneficina nel team fight seguente, con tanto di pentakill di Soaz (Darius).
Da questo momento in poi cambia tutto e i padroni di casa riescono ad imporsi, nonostante qualche sporadico errore di posizionamento o di engage. Al 39′ prendono il secondo Nashor e ne sfruttano il buff per ottenere gli inibitori in corsia centrale ed inferiore.
La partita si chiude al 45′ in seguito ad un astuto movimento di squadra del team europeo, che riesce ad incunearsi nella base nemica sguarnita ed a distruggerla.

Flash Wolves   Game 2   Origen  [W]
Dettagli partita

Gli Origen riescono ancora una volta ad accumulare vantaggio nell’early game, questa volta soprattutto grazie alla presa degli obbiettivi e al maggior numero di minions uccisi, e continuano a guadagnarne costantemente con il passare del tempo. Al 28′ tuttavia si verifica l’episodio che potrebbe cambiare la partita: gli OG vengono sopraffatti e il Barone finisce nelle mani dei Flash Wolves. Il team di Taiwan riesce così a rientrare in partita, ma cinque minuti più tardi vede i propri sogni di vittoria annientati dagli Europei, che vincono un importantissimo team fight per tre uccisioni a zero e ne distruggono l’inibitore centrale. Da qui in avanti gli OG non sbagliano più niente e vincono ogni scontro; in particolare al 40′ ottengono un perentorio quattro per uno, che gli consente di entrare nella base nemica e portare a casa il secondo successo giornaliero.
Trascinatore della partita il solito Niels, che conferma come lasciargli la possibilità di utilizzare Kalista sia un vero e proprio suicidio.

[W]  Flash Wolves   Game 3   Origen
Dettagli partita

La partita rimane in equilibrio fino al 25′, quando i Wolves guadagnano vantaggio grazie ad una buona azione del proprio AD Carry, NL, che da solo sorprende ed uccide xPeke, dando così la possibilità alla propria squadra di distruggere la prima torre della corsia centrale nemica.
La situazione si fa continuamente più critica per gli Origen, che perdono via via sempre più terreno. Al 30′ gli Asiatici vincono un team fight per due uccisioni a zero, dopodiché decidono di puntare al Nashor. Gli Europei però reagiscono e riescono a zonarli, posizionandosi intorno all’obbiettivo, ma, quando sembra che possano aggiudicarsi il buff, NL infligge l’ultimo colpo dalla distanza, aiutato da un errore di valutazione di Soaz, che preferisce inseguire i nemici piuttosto che aiutare Niels nell’uccisione del mostro.
I Flash Wolves abbattono quindi l’inibitore centrale dei padroni di casa e si ripetono alcuni minuti dopo con quello superiore, in seguito ad una buona rotazione del solito NL, vero protagonista del game con l’insolito pick di Caitlyn.
Al 39′, ormai in totale controllo della mappa, la squadra di Taiwan si aggiudica il secondo Barone senza che gli avversari possano contestarlo, dopodiché non deve che dirigersi nella base degli Europei e fare proprio il terzo incontro della serata.

Flash Wolves   Game 4   Origen  [W]
Dettagli partita

I Flash Wolves decidono di concentrarsi sulla mid lane in early game, tuttavia, sebbene riescano ad uccidere per due volte xPeke, non traggono un reale vantaggio da questa strategia.
Al 20′ gli Europei riescono ad imporsi vincendo un team fight nella corsia inferiore per quattro uccisioni a due, stabilendo un vantaggio di tremila gold sui concorrenti.
La squadra di casa incanala la partita sui giusti binari e detta i tempi che più le fanno comodo, puntando forte sul proprio ADC, Niels, che per la seconda volta in questa giornata è il vero match winner. Al 37′ infatti è proprio lui a riuscire ad uccidere, con un’azione assistita da Soaz, il tiratore avversario, aprendo così la via per l’inibitore centrale alla propria squadra. Subito dopo toccherà al Nashor cadere, e successivamente, in seguito ad un procedimento simile a quello appena descritto, sarà la bottom lane a subire la stessa sorte della mid.
A questo punto agli Origen non resta che dirigersi nella corsia superiore e darsi all’assedio, con il quale si assicurano la terza vittoria della giornata e la qualificazione alle semifinali!

Tra un giorno sapremo chi saranno gli sfidanti degli Europei, fra i favoritissimi SKT, unica squadra imbattuta nella competizione, e i temibili AHQ, risorti nella seconda settimana di gironi dopo una prima tornata poco convincente.
Voi cosa ne pensate? Sì concretizzerà il più facile dei pronostici oppure l’altra squadra di Taiwan riscatterà la sconfitta odierna dei Flash Wolves?

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701