Nuova patch su Wild Rift: nerf per Evelynn e Lee Sin

Nuova patch su Wild Rift: nerf per Evelynn e Lee Sin

Profilo di Stak
 WhatsApp

Patch WILD RIFT – Da poche ore sono state condivise dagli sviluppatori di Riot delle nuove ed importanti note della patch per la celebre versione mobile del MOBA League of Legends.

Su Wild Rift infatti, oltre al celebre Corki di cui abbiamo anche parlato ieri in un precedente approfondimento (che troverete cliccando qui), abbiamo anche visto l’introduzione di una nuova, ed imponente, lista di note della patch…la 2.0A per essere assolutamente precisi.

Tra le varie modifiche volute in questa occasione dai devs, si segnala assolutamente un nuovo e piccolo aggiornamento al bilanciamento, oltre ad alcuni nerf (quindi dei veri e propri depotenziamenti) che vanno a colpire Evelynn, Lee Sin e Angelo custode.

Ecco tutti i dettagli.

Note della Patch – WILD RIFT

CAMPIONI

Il nostro obiettivo è pubblicare patch di bilanciamento ogni due settimane, generalmente di lunedì (per noi qui a Los Angeles). Come già accennato nel precedente articolo sul bilanciamento, a volte sono necessari più cicli di patch per raccogliere informazioni e implementare modifiche in quest’ambito, ma sappiate che ascoltiamo sempre le vostre richieste e teniamo costantemente d’occhio i dati di gioco.

2_0a-AurelionSol.jpg

AURELION SOL

Un aggiornamento dell’ultimo momento in risposta al recente picco nella percentuale di vittorie di Aurelion Sol. Ecco le esatte parole di Jonathan Chao, capo del bilanciamento: “Non so come spiegarlo. In pratica prima poteva sfrecciare ovunque, ma senza cambiare direzione. Ora può sfrecciare ovunque E cambiare direzione. Con questo nerf potrà comunque farlo, ma a una velocità di movimento inferiore.”

(1) Supernova

  • Bug risolto: Aurelion Sol non guadagna più il 20% di velocità di movimento quando scaglia il proiettile di Supernova

(3) Cometa leggendaria

  • Velocità di movimento passiva massima: 40% → 20%

2_0a-Evelynn.jpg

EVELYNN

La potenza di spinta e la mobilità di Evelynn in corsia centrale sono decisamente eccessive. In più, i danni inflitti dalla sua (1) sono in genere devastanti. Ora l’Aculeo dell’odio sarà un po’ meno odioso (ma sempre doloroso).

(1) Aculeo dell’odio

  • Rapporto PM: 0,5 → 0,45
  • Mana: 25/30/35/40 → 30/35/40/45
  • Danni ai minion: 100% a tutti i livelli → 35/40/45/50%

2_0a-Gragas.jpg

GRAGAS

Gragas ha l’anima da tank e una grande resistenza in corsia; lo indeboliamo leggermente per evitare che vinca ogni singolo scontro contro i suoi avversari diretti.

Statistiche base

  • Salute per livello: 125 → 115

(P) Happy Hour

  • Ricarica: 7 secondi → 8 secondi

(1) Barile rotolante

  • Mana: 55/60/65/70 → 65/70/75/80
  • Danni ai minion: 70% → 50%

2_0a-LeeSin.jpg

LEE SIN

Il monaco cieco ha davvero esagerato con la gittata e i danni della sua (1).

(1) Onda sonica

  • Gittata bersaglio: 11 → 10
  • Danni base: 60/100/140/180 → 55/90/125/160

2_0a-MissFortune.jpg

MISS FORTUNE

Miss Fortune si sta dimostrando troppo potente, quindi va leggermente ridimensionata.

(1) Doppio colpo

  • Danni base: 30/60/90/120 → 20/50/80/110

(2) Andatura

  • Velocità d’attacco: 40/60/80/100% → 30/50/70/90%

2_0a-Shyvana.jpg

SHYVANA

Shyvana ha un kit devastante e una grande resistenza innata. Riduciamo alcune delle sue statistiche base e i suoi bonus derivati dai draghi elementali.

Statistiche base

  • Armatura: 45 → 40

(1) Doppio morso

  • Rallentamento (buff Drago della montagna): 60% → 40%

(2) Ciclone incendiario

  • Danni base: 25/45/65/85 → 25/40/55/70

(Suprema) Discesa del dragone

  • Salute bonus in Forma del drago (buff Drago dell’oceano): 150/250/350 punti salute → 100/150/200 punti salute

2_0a-Wukong.jpg

WUKONG

Wukong è molto efficiente nella giungla. Anzi, troppo. Riduciamo la sua velocità nel ripulirla e indeboliamo il suo elemento sorpresa.

(2) Guerriero insidioso

  • Tempo di invisibilità: 1,5 secondi → 1 secondo
  • Danni clone: 50% a tutti i livelli → 20/30/40/50%

(3) Colpo della nuvola

  • Bonus velocità d’attacco: 35/40/45/50% → 25/35/45/55%

OGGETTI

ANGELO CUSTODE

Lo strapotere di Angelo custode è giunto al termine.

  • Costo totale: 2800 oro → 3100 oro
  • Costo per combinare: 400 oro → 700 oro
  • Attacco fisico: 45 → 40
  • Ricarica Resurrezione: 180 secondi → 210 secondi

ROTAZIONE CAMPIONI GRATUITI

  • 21 – 27 gennaio: Ahri, Amumu, Evelynn, Ezreal, Jax, Nami, Seraphine, Sona, Vayne, Wukong
  • 28 gennaio – 3 febbraio: Alistar, Braum, Fiora, Gragas, Kai’Sa, Olaf, Singed, Twisted Fate, Vayne, Yasuo

Cosa ne pensate di questo update? Siete soddisfatti delle modifiche al bilanciamento volute da Riot?
La discussione, come sempre, è assolutamente aperta!

Articoli correlati: 

LEC: Adam non sarà più il titolare del Team BDS

LEC: Adam non sarà più il titolare del Team BDS

Profilo di Rios
 WhatsApp

Secondo quanto riportato da LEC Wooloo su Upcomer, il Team BDS sarebbe pronto a rivoluzionare il proprio roster in vista del prossimo split. A farne le spese saranno AdamLIMIT, rispettivamente toplaner e supporto della squadra elvetica.

I due sembrano non aver convinto la dirigenza, che li sposterà nel Team BDS Academy, squadra cadetta che milita attualmente in LFL. Un passo indietro piuttosto importante per il giovane Adam, che sembrava essere una delle nuove stelle del competitivo europeo.

Chiaramente parliamo ancora di rumors non ufficiali, ma difficilmente ciò che è riportato da Wooloo poi si rivela falso o senza fondamento.

Il Team BDS si prepara per il prossimo split della LEC

Spazio ai rookie

Lo spring split 2022 della LEC non è stato particolarmente ricco di soddisfazioni per il Team BDS, che non è riuscito a trovare un suo stile di gioco. La squadra ha chiuso il campionato al nono posto, davanti agli Astralis di solo un punto.

Molti avevano grosse aspettative per questo roster, composto per tre quinti da quei Karmine Corp che avevano dominato l’EU Masters nel 2021. Purtroppo le cose non sono andate nel verso giusto, ed anche Adam non è riuscito a dare quel quid in più al suo team.

Proprio per questi motivi sopracitati, la dirigenza dei BDS ha deciso di dare una scossa al roster. Secondo quanto riportato da LEC Wooloo, infatti, AdamLIMIT non saranno più i titolari nel prossimo split. Agresivoo ed Erdote sono pronti a prendere il loro posto, lasciando la LFL per fare il grande salto.

Nonostante tutto, però, AdamLIMIT non lasceranno la galassia dei BDS, ma saranno retrocessi proprio nel Team BDS Academy in cui militano Agresivoo ed Erdote. Sarà la mossa giusta per rialzare le sorti della squadra? Al momento è difficile dirlo, ma onestamente non crediamo che sia facile ricostruire la sinergia di un roster da zero in un periodo così breve di off-season.

MSI 2022: Riot spiega perché il ping artificiale non ha funzionato

MSI 2022: Riot spiega perché il ping artificiale non ha funzionato

Profilo di Rios
 WhatsApp

Ormai lo sappiamo, il MSI 2022 sarà ricordato per la questione del “ping artificiale”, che ha generato diverse polemiche durante il group stage. Persino Faker ha parlato della cosa, dichiarando che le prestazioni dei T1 sono state influenzate dalla latenza troppo alta.

Si è creato un vero e proprio caso, a cui però Riot ha voluto rispondere attraverso un articolo molto tecnico e complesso. Questo ha voluto fugare tutti i dubbi dei tifosi e delle squadre, ponendo (si spera) fine alla questione una volta per tutte.

Andiamo a leggere alcune dichiarazioni dei tecnici di Riot, cercando di sintetizzare e rendere semplici alcuni concetti difficili da capire.

Il “ping artificiale” del MSI 2022

Antefatto

Se in questo giorni non avete seguito la querelle legata al “ping artificiale” del MSI 2022, facciamo un breve riassunto dei fatti. I campioni della LPL, gli RNG, non si sono potuti fisicamente recarsi a Busan (sede del torneo) a causa di varie ragioni che hanno a che fare con il COVID e le restrizioni poste in campo dal governo di Pechino.

La squadra, una volta tornata in patria, avrebbe dovuto rispettare ben 21 giorni di quarantena, un periodo di tempo che non avrebbe permesso al team di prepararsi correttamente per lo split della LPL e per gli Asian Games 2022 (successivamente rinvitati).

Gli RNG sono una delle squadre più importanti del mondo, non averla al MSI 2022 avrebbe reso il torneo meno entusiasmante da guardare, come dichiarato anche da Ocelote (proprietario dei G2 Esports). Per ovviare a questo problema, Riot ha deciso di far giocare la squadra da remoto.

Questa cosa, però, avrebbe creato una condizione di disparità importante tra gli RNG ed i team presenti a Busan, in quanto questi ultimi avrebbero giocato con una latenza nettamente inferiore. Per garantire l’integrità competitiva e delle condizioni paritarie per tutti, Riot ha deciso d’introdurre un “ping artificiale” di 35ms comune a tutti a team.

Benché l’intenzione fosse la migliore, la realizzazione ha lasciato a desiderare. Molte squadre hanno esplicitamente dichiarato di giocare su una latenza maggiore di 35, portando Riot ad aprire delle indagini. Dopo le verifiche del caso, l’azienda ha trovato il problema ed ha preso una decisione difficile: far rigiocare tutte le partite del girone d’andata agli RNG.

Questa cosa ha creato non pochi problemi e non poche lamentele, in primis proprio dagli RNG. Per rispondere a queste critiche e chiudere definitivamente la cosa, Riot ha fornito delle ulteriori spiegazioni.

E’ sempre colpa dei bug

Nell’articolo pubblicato sul sito di LoL Esports, i tecnici hanno spiegato per filo e per segno come avrebbe dovuto funzionare il “ping artificiale” del MSI 2022. Purtroppo, però, un bug si è insinuato nel codice del software che genera questa latenza. Di fatto, i team presenti a Busan, hanno giocato con un ping variabile tra i 50 ed 55ms, subendo anche un fenomeno di packet loss.

“Mentre i giocatori in Cina avevano un ping di 35 ms, a Busan era più alto. Sfortunatamente il problema non è stato rilevato fino all’inizio dell’evento. Non abbiamo rilevato prima il problema perché era presente un bug nel codice e questo calcolava male la latenza, quindi anche i valori nei nostri log erano sbagliati. Di conseguenza, il nostro monitoraggio è continuato e i test precedenti hanno mostrato che tutto funzionava correttamente, anche se la realtà era diversa.”

MSI 2022: ecco la schedule completa del rumble stage

MSI 2022: ecco la schedule completa del rumble stage

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dopo una fase a gruppi priva di emozioni, che ci ha consegnato ben tre squadre imbattute, tutto è pronto per dare il via al rumble stage del MSI 2022. Infatti Riot ha reso nota la schedule ufficiale dell’evento, mostrandoci i match che vedremo a partire da venerdì 20.

Si inizia subito fortissimo, con i G2 Esports ed i T1 che si affronteranno nel match inaugurale. Ma per i campioni della LEC le fatiche non finiscono qui, perché nello stesso giorno dovranno affrontare anche i fortissimi Royal Never Give Up.

Prepariamoci ad uno spettacolo di altissimi livello, che ci porterà verso le fasi finali di questo torneo combattutissimo.

La schedule del rumble stage del MSI 2022

Settima giornata (venerdì 20 maggio)

  • G2 vs T1 (10:00)
  • Evil Geniuses vs RNG (11:00)
  • PSG Talon vs Saigon Buffalo (12:00)
  • G2 vs RNG (13:00)
  • Evil Geniuses vs Saigon Buffalo (14:00)
  • PSG Talon vs T1 (15:00)

Ottava giornata (sabato 21 maggio)

  • Evil Geniuses vs G2 (10:00)
  • PSG Talon vs RNG (11:00)
  • Saigon Buffalo vs T1 (12:00)
  • Evil Geniuses vs PSG Talon (13:00)
  • RNG vs T1 (14:00)
  • Saigon Buffalo vs G2 (15:00)

Nona giornata (domenica 22 maggio)

  • Evil Geniuses vs T1 (10:00)
  • PSG Talon vs G2 (11:00)
  • Saigon Buffalo vs RNG (12:00)
  • PSG Talon vs T1 (13:00)
  • G2 vs RNG (14:00)
  • Evil Geniuses vs Saigon Buffalo (15:00)

Decima giornata (lunedì 23 maggio)

  • PSG Talon vs G2 (10:00)
  • Evil Geniuses vs T1 (11:00)
  • Saigon Buffalo vs RNG (12:00)
  • G2 vs T1 (13:00)
  • PSG Talon vs Saigon Buffalo (14:00)
  • Evile Geniuses vs RNG (15:00)

Undicesima giornata (martedì 24 maggio)

  • Saigon Buffalo vs G2 (8:00)
  • Evil Geniuses vs PSG (9:00)
  • Saigon Buffalo vs T1 (10:00)
  • PSG Talon vs RNG (11:00)
  • Evil Geniuses vs G2 (12:00)
  • RNG vs T1 (13:00)

Una nota sugli orari

Vi ricordiamo che gli orari riportato in questa schedule sono puramente indicativi, in quanto le partite successive alla prima potrebbero iniziare prima o dopo rispetto a all’ora indicata. Inoltre vi ricordiamo che per l’ultima giornata del rumble stage si inizierà due ore prima, in quanto nello stesso giorno si giocheranno eventuali spareggi.