Nightbringer Aphelios

Nerf e modifiche ad Aphelios programmati per la patch 10.1

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Aphelios è uscito da poco più di una settimana e già mostra alcuni problemi, soprattutto quando incontrato da avversario. Per questo motivo Riot Games ha intenzione di apportare alcune modifiche di bilanciamento al campione oltre che rendere più chiaro il suo kit per gli avversari che se lo trovano di fronte.

Al momento Infernum (il lanciafiamme) sembra essere l’arma più decisiva del suo kit, soprattutto quando accoppiata con la ultimate in scenari di 5v5 durante le fasi avanzate di partita. Infatti, se Aphelios riesce a prendere tutti e cinque i nemici con la ultimate durante il mid/late game imbracciando l’Infernum rischia di one-shottare target multipli con il solo utilizzo di una abilità.

L’idea di Riot Games, afferma Mark Yetter, Lead Game Designer, è quella di ridurre il danno “splash” del multi hit della ultimate insieme all’Infernum al 75% rispetto l’attuale 100%. Questo significa, di fatto, ridurre il rischio di eliminazioni multiple istantanee quando Aphelios riesce a colpire tutti i membri del team nemico con la sua ultimate accoppiata al fortissimo lanciafiamme.

Un ulteriore problema riscontrato dalla community giocando contro Aphelios è quello della mancanza di chiarezza intorno al suo kit, non potendo vedere quali armi sono attive e, quindi, qual è lo stato di forza del campione.

Riot Games sta provando alcuni cambiamenti tra cui quello di rendere visibili entrambe le armi imbracciate da Aphelios ai nemici oltre che migliorare la visibilità della Q e della R. In questo modo dovrebbe essere più facile per i nemici leggere il momento di Aphelios, adeguandosi in base alle armi che imbraccia.

Tuttavia questi cambiamenti, quasi sicuramente, non saranno soli ma saranno i primi di quella che ritengo essere una lunga serie di modifiche per rendere Aphelios presentabile in vista della nuova stagione competitiva. Senza dubbio Riot Games monitorerà lo stato del campione soprattutto ora che i pro stanno iniziando a capire come sfruttarne tutto il potenziale.

Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701