msi 2016

MSI 2016: destinazione Shanghai

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Riot Games ha appena annunciato sul proprio portale dedicato all’esport il MSI 2016. Per l’importante evento a cavallo fra i due splits, è stata scelta come location Shanghai, in Cina, regione in cui League of Legends non tornava con una manifestazione dal 2013.

Per la gioia di tutti i fans, è stato deciso di modificare il formato dei gironi, che saranno all’italiana, ovvero con scontri di andata e ritorno, e garantiranno quindi il doppio delle partite rispetto allo scorso anno.

Diamo adesso uno sguardo ai dettagli del torneo:

Location: Shanghai Oriental Sports Center

Date:

  • 4-8 maggio:  Gironi (double round-robin/all’italiana)
  • 13-15 maggio: fase ad eliminazione diretta (Bo5, al meglio di 5)

Team partecipanti: Vincitori degli Spring split dei seguenti campionati: NA LCS, EU LCS, LPL, LCK, e LMS, più una che sarà determinata durante l’International Wild Card Invitational, che si terrà tra il 16 ed il 23 di aprile a Mexico City.

Maggiori informazioni per l’acquisto dei biglietti saranno condivise su Lolesports nelle prossime settimane.

Quali formazioni si affronteranno nella lontana Cina? Vediamo rapidamente i principali candidati.

Per quanto riguarda il campionato nostrano, la situazione appare molto incerta. Il favore del pronostico, almeno dal nostro punto di vista, va agli H2K, che sono riusciti a tenere la testa del girone anche senza il loro mid laner titolare. Subito al di sotto di loro vediamo allo stesso livello G2, Unicorns of Love e Vitality. Ci aspettiamo però qualche sorpresa durante i playoff, specialmente da parte degli Origen.

In America gli Immortals paiono o, per meglio dire, sono di un altro livello rispetto a tutte le altre concorrenti. I grandi favoriti sono loro; a seguire TSM e Cloud9, entrambe in grande spolvero dopo una pessima partenza, senza dimenticare i CLG. Pensiamo che possano dire la loro in fase di playoff anche NRG e Team Liquid.

In Cina, i Qiao Gu, dopo aver sfiorato la qualificazione mondiale lo scorso anno, hanno ingranato la marcia giusta e stanno dettando legge. Subito dopo di loro ci sono Royal Never Give Up ed Edward Gaming, squadra dal grande pedigree.

Nel campionato coreano, i ROX Tigers si sono facilmente imposti come forza dominante e sono al momento considerati come la squadra più forte al mondo. Dietro di loro troviamo i Jin Air Green Wings e gli SKT, campioni del mondo in carica.

Per quanto riguarda le LMS, gli AHQ e-Sports, imbattuti, sono i grandi favoriti; dietro di loro troviamo Taipei Assassins e Flash Wolves.

In definitiva i principali candidati al titolo paiono i ROX Tigers, ma, come diceva qualcuno, “non dire gatto se non ce l’hai nel sacco”.

Voi cosa ne pensate? Riusciranno le squadre occidentali ad interrompere il dominio coreano oppure saranno sonoramente sconfitte? Lasciate la vostra opinione nei commenti!


MSI 2016: destinazione Shanghai
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701