MOBA ROG accede al PG NATIONALS PREDATOR (con record italiano di views su Twitch)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il Team MOBA ROG accede al PG NATIONALS PREDATOR.
In pochi ci credevano. Molti pensavano fosse una squadra da MEME, creata solo per fare un po’ di scena… ma ce l’hanno fatta.
Il team Moba ROG è riuscito ad  accedere al PG Nationals Predator, battendo 3-2 i Red Racoon, in una finale al meglio delle 5 partite.
Per chi non lo sapesse, il Nationals Predator è un torneo che PG Esports, in accordo con Riot Games, ha creato per portare i più talentuosi team italiani a competere tra di loro in maniera professionale.
Il vincitore di questo torneo guadagnerà il diritto di scontrarsi con le migliori squadre d’Europa nell’European Masters, per contendersi un posto negli EU LCS, la massima competizione del continente.
Intendiamoci: le partite di questa serie non si sono contraddistinte per la pulizia nelle giocate, ma sono state comunque avvincenti e, per certi versi, molto divertenti da vedere. Uno spettacolo che gli oltre 8000 spettatori della diretta sembrano aver apprezzato.

Ricordiamo che i ROG sono un team giovane, nato da appena un mese. I giocatori, per quanto forti e promettenti, devono ancora maturare le sinergie che contraddistinguono una squadra di alto livello.

 

Questo, tuttavia, non fa che aggiungere lustro alle loro prestazioni, che li hanno portati a vincere contro squadre ben più rodate e mature.  I presupposti lasciano ben sperare per il futuro.
In questa finale, il team del MOBA ha schierato nomi ben conosciuti dal pubblico di Twitch: Acefos in corsia superiore, Vanez in giungla, Tzuzume nella corsia centrale, Countershock come tiratore e il celeberrimo Paolo Cannone, ovviamente come supporto.
Nella prima partita la Fiora di Acefus è determinante per la vittoria grazie alla sua pressione costante nelle corsie laterali, mentre Vanez con il suo Olaf chiude con 0 morti e il 100% di partecipazione alle Kill, dimostrando di meritare il suo titolo di capitano.
Per quanto, nel secondo game, i Racoon annullino completamente la Lissandra di Tzuzume,  decidono di incedere troppo in un combattimento che si rivelerà decisivo. I MOBA ROG fanno carneficina, prendono il barone e la vittoria.

Il terzo game potrebbe porre fine alle serie, ma Acefos e Vanez falliscono un dive sul Renekton di Baloo, regalandogli 2 uccisioni. Bastano per compromettere il resto della partita. Grazie anche ad  uno Zac difficile da gestire nelle mani di Flipper e alla Cassiopeia fuori controllo di Aki, i Raccon si portano sul 2-1.
Anche nella quarta partita i Racoon mostrano i denti. La coppia Caitlyn-Karma nelle mani di Counter e Paolo Cannone prende vantaggio nelle fasi iniziali di partita, ma un brutto combattimento nei pressi di un drago infernale ribalta le carte in tavola. La Xayah di Traitor e la Janna di ShielD sono affamate di vittoria e portano la serie sul 2 pari.

L’ultima partita ha dell’incredibile. I Racoon acquisiscono vantaggio e controllo di mappa, mostrandosi decisi a voler vincere la serie. Al 25° minuto i ragazzi del MOBA ROG hanno un inibitore a terra e sono indietro di oltre 7000 unità d’oro. Tutto sembra perduto, ma avviene il miracolo.
Quando i Racoon tornano in base per organizzare l’assedio finale, decidono di giocarsi il tutto per tutto con un Barone Nashor della disperazione. Quando i Raccon arrivano, è troppo tardi. Provano a ingaggiare gli avversari ma i ROG sembrano essere in una vera e propria Trance Agonistica: si coordinano alla perfezione e devastano tutta la squadra nemica, portandosi come un solo uomo sul nexus e sulla vittoria.

Con la qualificazione assicurata, la squadra dei MOBA ROG può ora concedersi un po’ di tempo per rilassarsi e lavorare sulle proprie lacune. Le sfide all’orizzonte saranno impegnative e sta solo a loro dimostrare di essere all’altezza del palcoscenico che si apprestano a calcare.
Non solo come individui singoli, ma come un vero e proprio TEAM.

La replica

Guarda PG NATIONALS PREDATOR – PRIMO QUALIFIER – FINALE di PG_Esports su www.twitch.tv

 

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701