Mercato di LoL: Jiizuke diventa free agent e lascia i Vitality

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I rapporti tra player e team non durano mai in eterno. Quello tra Jiizuke ed i Vitality non fa eccezione, infatti il midlaner italiano ha deciso di lasciare la squadra dei calabroni francesi, andando ad aprire nuove prospettive per il mercato di LoL. Onestamente non sappiamo dove potrà accasarsi lo Stallone italiano, visto che i maggiori team europei sono tutti coperti nel suo ruolo. Sicuramente le sua voglia di vincere qualcosa è tanta e le sue ambizioni sono altissime, perciò non crediamo che si potrà trasferire in NA.

Jiizuke accende il Mercato di LoL

Due anni dolci ed amari

Il nostro Daniele si è affacciato alla maggiore competizione europea con i Vitality, infatti la sua carriera in LEC è iniziata proprio grazie alla scommessa che la dirigenza della squadra ha voluto piazzare su di lui. Questa scelta coraggiosa ha pagato nel corso della sua prima stagione nella vecchia LCS, ma non è stato altrettanto consistente nel corso del 2019. Jiizuke e compagni hanno infatti ottenuto dei risultati al di fuori di ogni aspettativa nel 2018: una stagione regolare stellare culminata con la qualificazione ai Worlds.

Purtroppo questa season non è stata altrettanto redditizia, visto l’altalenante percorso dei Calabroni. Il midlaner italiano ha avuto una stagione a dir poco sottotono, che l’ha visto alternare prestazioni di livello con dei brutti scivoloni.

A cosa può ambire Jiizuke?

Dopo un anno difficile come questo, per lui non sarà facile trovare un posto in un top team di prima fascia. G2, FnaticOrigenSplyce hanno già dei midlaner affidabili, che si sono dimostrati forti e consistenti  per tutta la stagione (per quanto riguarda Caps è anche superfluo dirlo). Se dovessimo azzardare un nome tra queste squadre, diremmo sicuramente i Fnatic dato che i rumors attorno all’abbandono di Nemesis si stanno facendo sempre più consistenti. C’è anche l’opzione ExceL che, grazie agli acquisti di YoungBuck e Norskeren, stanno cercando di allestire un roster competitivo per la prossima stagione.

Più probabile, sulla carta, sarebbe il trasferimento in Nord America. Per quello che abbiamo visto nei Worlds e nella stagione regolare, NA non è una regione competitiva perciò non crediamo che Jiizuke abbia molta voglia di subire un downgrade della sua carriera. Certo le squadre della LCS pagano benissimo, ma a 23 anni è ancora un po’ troppo presto per pensare solo ai soldi. Ultima possibilità potrebbe essere quella che lo vede seguire il suo (ormai) ex-coach YamatoCannon, colui che lo scelse nella midlane del team francese.

Fonte: profilo Twitter di Jiizuke