Lillia: Riot svela alcune modifiche in arrivo per il campione

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Nell’ultimo periodo, Lillia, non ha vissuto il suo miglior periodo di forma in competitivo ed in soloQ. Il campione ha avuto delle grosse difficoltà nel tenere il passo di RumbleMorgana, ed è attualmente relegata ad una piccola nicchia di giocatori. Riot si è accorta della cosa e vuole darle una spintarella con qualche buff per l’early game.

I buff di Lillia

Il problema dell’early game

Come ben sappiamo sin dalla sua uscita, Lillia è un campione abbastanza debole in early game e soffre i campioni che possono invaderla a ripetizioni per ucciderla. Proprio per questo motivo, Riot ha deciso di dare una mano alle sue fasi iniziali di gioco, buffando alcuni aspetti del kit in quest’ottica ma nerfandolo per il late.

Buff alla passiva

La passiva della cerbiatta avrà un regen (non si hanno ancora dati in merito) mentre il dot è attivo, più danno base ed uno scaling con l’AP.

Si corre di meno

Una delle armi principali di Lillia, utile per ingaggiare o sfuggire alle imboscate, è la velocità di movimento data dalla Q (e da tutte le altre abilità). Nonostante questo, Riot ha deciso di diminuire la possibilità di corsa del campione, andando a nerfare la MS data dalla Q nelle prime fasi di gioco ma ha “gigabuffato” (cit.) lo scaling dell’abilità con l’AP.

Buff generici ed ancora non precisati

Riot Maxw3ll, nel post diffuso su twitter, ha inoltre parlato di alcuni buff generali per il kit di Lillia, senza però scendere nei dettagli numeri. Ha confermato, invece, un nerf consistente al tempo di ricarica della E ed altri nerf generici per la R.

Insomma un trattamento a tutto per uno dei campioni più recenti di League Of Legends, finito troppo presto ai margini del meta dopo aver vissuto una primavera quasi da protagonista. Speriamo di avere presto dei numeri in mano, per potervi dare una panoramica dettagliata di ciò che succederà.

Articoli correlati

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701