LEGA PRIMA – ROMICS DAY5 RECAP: CHE BELLEZZA!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Era ora. Parliamo chiaramente: fin dall’inizio di LEGA PRIMA – ROMICS siamo stati abituati a partite monotematiche, spesso dall’esito scontato, con poche sorprese e di breve durata. Il calendario non aveva certo aiutato, ponendo di fronte quasi sempre le grandi contro le piccole. Finalmente, nel Day5, alla prima occasione utile il campionato prende vita e si trasforma nella grande bellezza che tutti aspettavano.
Lo scontro titanico fra Team Forge e True eSport è un vero e proprio concentrato di emozioni. Eppure il tutto sembrava essere partito come solitamente accade: i 4G che prendono il controllo della mappa senza cederlo fino alla distruzione del Nexus avversario. E’ con il secondo game che avviene la svolta di LEGA PRIMA e il campionato inizia ad assumere un significato diverso. Perché la vittoria dei True eSport, storica per loro che non avevano mai vinto un singolo game contro i Forge, rappresenta un segnale per tutte le altre squadre: i Next Gaming non sono stati un’eccezione, superare i 4G è possibile. Un aspetto che non può e non deve essere sottovalutato perché serve a trasmettere a tutte le squadre partecipanti che con impegno e lavoro ogni risultato può essere raggiunto. La vittoria dei TeS è fondamentale per tutto il movimento italiano: l’asticella alzata dai Forge non è più invalicabile ma può essere raggiunta. Siamo tutti perfettamente consapevoli che l’assenza di Vanez e Jiizuké è da considerare, ma i sostituti Canelupo e Tutu non sono affatto da meno. Perché a questi livelli i talenti individuali contano fino a un certo punto: la vera discriminante è la struttura organizzativa che lavora dietro le quinte. Questo pareggio è una vittoria anche per gli stessi 4G che avranno, finalmente, più di un avversario con cui potersi confrontare a viso aperto.

Risultati Day5

Risultati Day5

Un pareggio, quello tra TeS e 4G, di cui hanno ovviamente beneficiato i Next Gaming che, imponendosi sugli Impact Gaming, hanno conquistato per la prima volta in stagione la vetta solitaria della classifica. Un’altra, l’ennesima, prova di forza dei NxG che non concedono nulla ai propri avversari seppur con qualche imprecisione. Nulla di imperdonabile ma indice del lavoro che ancora è necessario per scavalcare i confini nazionali. La partita di settimana prossima tra Next Gaming e True eSport sarà un altro termine di confronto tra due potenze italiane.

Il derby tutto siciliano tra Cyberground, Palermo, e Redshift, Messina, ha catalizzato l’attenzione della seconda serata del Day5. Due squadre impantanate nei bassifondi della classifica che hanno lottato fino all’ultimo per stabilire la supremazia dell’arancino o dell’arancina . Il 2-0 dei Cyberground è un risultato bugiardo che non esprime i miglioramenti mostrati dai Redshift. Sarà per l’orgoglio regionale, sarà per la serata di grazia ma è stato chiaro che la formazione messinese ha compiuto importanti passi nella direzione giusta verso un livello competitivo sopra la sufficienza. Cyberground che ne approfittano e scavalcano i co-HOP in classifica portandosi ad appena un punto dagli iDomina eSports.

Classifica attuale

Classifica attuale

Finito? Nemmeno per sogno. In tutto il nostro racconto manca la vera sorpresa della giornata: co-HOP vs iDomina. Un pareggio strameritato per i co-HOP che ottengono un punto preziosissimo in chiave salvezza contro una delle quattro “grandi”. Il virgolettato serve a indicare se davvero gli iDomina possano essere considerati alla stessa stregua di TeS, NxG e 4G oppure no. Nessuno ha mai ipotizzato che fossero allo stesso livello qualitativo delle tre sorelle ma certamente dovrebbero stare ben al di sopra delle altre quattro co-HOP, Cyberground, Impact e Redshift. Quello degli iDomina è un classico passaggio a vuoto che non fa preoccupare per la classifica ma che deve necessariamente mettere in allarme lo staff della squadra. Il secondo game, nonostante la splendida partita giocata dagli avversari, è stata condita da troppi, troppi errori per i ragazzi degli iDomina. E settimana prossima arrivano i Forge: che la testa fosse già alla partita successiva? Non credo abbiano sottovalutato gli avversari: ho sempre visto e sentito grande rispetto tra tutti i giocatori. Una giornata no può capitare a chiunque: solo una, però.

LEGA PRIMA è entrata nel vivo della competizione. Da oggi in poi sarà tutto un altro campionato!

Commento a cura di Francesco “Deugemo” Lombardo


LEGA PRIMA – ROMICS DAY5 RECAP: CHE BELLEZZA!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701