LEC: una settimana da incubo per i Fnatic

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La week 7 della LEC non è stata benevola con i Fnatic, protagonisti di prestazioni piuttosto discutibili. La squadra ha perso lo scontro diretto per il primo posto con i Rogue, ed è scivolata anche nel match contro gli SK Gaming. Gli arancio-neri devono rimettersi in carreggiata subito, in quanto sono rimaste solo tre partite e tre punti da conquistare.

La terribile settimana dei Fnatic in LEC

Una batosta che doveva far riflettere

Nella serata di venerdì, i Fnatic hanno affrontato i Rogue, in un match che era decisivo per il primo posto della classifica di LEC. Gli arancio-neri, nonostante i favori dei pronostici, sono stati demoliti dai loro avversari, capaci d’imporre un livello di gioco che non ha lasciato spazio a Nisqy e compagni. Questo sonoro schiaffo doveva essere utile per i Fnatic, obbligati a tornare con i piedi per terra nel più breve tempo possibile. Ma, purtroppo per loro, così non è stato.

La partita da vincere

Per riprendersi dopo la sconfitta, i Fnatic avevano una partita morbida, da giocare contro gli SK Gaming, una delle squadre meno efficaci del campionato. Proprio per questo motivo, gli arancio-neri, sono subito partiti fortissimo, prendendo un vantaggio enorme già nei primissimi minuti di partita.

I giocatori sono stati protagonisti di azioni meccanicamente incredibili (Adam su tutti), ma ad un certo punto sono caduti negli stessi errori visti venerdì sera. La squadra ha iniziato a non rispettare le condizioni di vittoria degli SK Gaming, cercando azioni rischiose che si sono rivelate deleterie per l’andamento del game.

Dare tempo, risorse e spazio ad una composizione da late-game non è proprio un buona idea, ed i Fnatic lo hanno provato sulla loro pelle. Ad un certo punto, l’Aphelios di Jezu era diventato infermabile ed inarrivabile, protetto da tutti i suoi compagni.

Infine è arrivata un’altra sconfitta rovinosa, che farà ancora più male rispetto a quella subita contro i Rogue. Gli SK non sono una squadra irresistibile, e bisognava vincere per portare il punto a casa. Adesso i Fnatic dovranno rimettersi subito in carreggiata, per fare bella figura nelle ultime tre partite della stagione.

Immagine di copertina via LoL Esports

Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701