LEC: le pagelle della settima settimana

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La settima settimana di LEC, ha definitivamente smosso gli equilibri in testa alla classifica.

Infatti tutte le squadre di testa si sono affrontante, definendo tutte le prime posizioni. Ancora una volta i G2 si sono dimostrati di un altro livello, non dal punto di vista del gioco ma da quello psicologico. Purtroppo gli avversari sembrano destinati ancora a guardare dal basso il team spagnolo che, allo stato attuale delle cose, sembra inarrivabile.

Fonte: Leaguepedia

Pagelle della settima settimana di LEC

Excel Esports: 5

Gli Excel riescono a rimanere sui loro livelli mediocri anche per questa settimana. A livello di squadra riescono ad essere efficaci contro i team di bassa classifica, ma quando c’è bisogno di quel qualcosa in più non riescono a darlo. Coach YoungBuck sta facendo un grande lavoro con questi ragazzi, ma i limiti dei singoli giocatori sono piuttosto evidenti.

Probabilmente rimarranno tagliati fuori dalla lotta per i playoff, visto che a metà classifica regna ancora la parità. Qualcosa dovrà cambiare in vista del summer split.

F.C. Schalke 04: 6

La crescita degli Schalke 04 è stata lenta ma progressiva e, nel corso delle settimane, sono riusciti a distanziare le squadre che stanno sul fondo della classifica. Parliamoci chiaro, ormai è impossibile pensare ad un posto per i playoff, ma ci sono delle buone basi per l’estate.

La vittoria trovata ai danni degli SK Gaming certifica la giusta direzione presa dalla squadra. Inoltre, l’aver messo in difficoltà i MAD Lions, fa capire ancora di più quanto questi ragazzi stiano lavorando bene.

Fnatic: 5

Questa week 7 doveva essere la definitiva consacrazione dei nuovi Fnatic guidati da Mithy, ma così non è stato. Tutti ci aspettavamo una vittoria su dei G2 che però si sono dimostrati superiori ancora una volta, non sul piano tecnico ma su quello mentale.

Infatti Rekkles e compagni avevano in mano la partita, che poi è stata lanciata alle ortiche a causa di un fatale errore al barone che ha condizionato tutto il resto del game. Il coach ed i ragazzi devono ancora lavorare su questo aspetto per poter ambire al primo posto nella LEC. Rimane positiva la voglia di sperimentare di questi giocatori che, contro gli SK Gaming, hanno provato una composizione fantasiosa.

G2 Esports: 7,5

Nonostante abbiano vinto due partite difficili (contro OrigenFnatic), i G2 ancora non mi convincono del tutto. Il loro gioco è molto confusionario e, spesso, il loro macro ne risente parecchio. A dimostrazione di ciò prendete ad esempio la partita giocata contro i Fnatic, che sarebbe stata persa se non fosse stato per lo steal di Jankos (che è stato protagonista anche contro gli Origen).

Grabbz sta forse lasciando troppo spazio ai proprio giocatori e non riesce ad imporre una (o più di una) strategia studiata. Sono decisamente i più forti sul piano mentale perché, anche nelle situazioni più critiche, riescono a vincere ed attualmente non hanno rivali sotto questo punto di vista.

MAD Lions: 5,5

Il momento “montagna russa” dei MAD Lions sembra ancora lontano dal concludersi. Questi ragazzi non riescono a trovare una continuità di prestazioni, alternando momenti altissimi e momenti bassissimi. Diciamo che questa settimana è stata abbastanza negativa, in quanto non sono stati capaci di vincere e convincere.

Nella sfida contro gli Schalke 04 li abbiamo visti smarriti, confusi e poco organizzati. Certo hanno vinto, ma non è bastato per diradare la nebbia che li circonda. Contro i Rogue non sono nemmeno scesi in campo, perdendo una partita fondamentale per la loro classifica.

Misfits Gaming: 5,5

Il “magic moment” dei Misfits si è definitivamente concluso. A dispetto di un inizio di stagione giocato al di sopra di ogni aspettativa, questo girone di ritorno non è stato molto positivo. Anche hanno perso quella continuità necessaria per rimanere nelle prime posizioni, e si ritrovano ora distaccati dal podio. Sul finire della fase regolare di campionato dovranno difendersi dall’arrembante ritorno dei Rogue, che li stanno attaccando direttamente.

Origen: 6

Gli Origen non sono una squadra meravigliosa, non fanno le grandi giocate e non innovano il meta, ma risultano sempre puliti ed efficaci. Purtroppo il loro limite è proprio l’essere prevedibili e troppo incollati ad uno “standard”, mentre gli altri riescono ad imporre uno stile gioco diverso.

Questa week 7 ne è stata la prova lampante, vista la cocente sconfitta per mano dei G2 (sarebbe più corretto dire per mano di Jankos). Hanno ampi margini di miglioramento, ma devono trovare il modo di giocare un playstyle tutto loro. Possono sicuramente ambire al podio della LEC.

Rogue: 7

Rogue sono belli ed incoscienti, non c’è nulla da dire in più. A parte gli scherzi questi ragazzi sono veramente belli da vedere, anche se non sempre riescono ad essere efficaci. Hanno delle enormi potenzialità e stanno percorrendo un’ottima strada, riuscendo ad impensierire anche le squadre più blasonate. In questa settimana hanno ottenuto ben due vittorie, di cui una importantissima e convincente contro i MAD Lions.

SK Gaming: 4

Il tonfo degli SK Gaming sta diventando, ormai, imbarazzante. Ad inizio stagione avevamo detto che Trick doveva essere la guida di squadra, ma anche lui si è omologato al livello di gioco bassissimo di questa squadra. Attualmente sembra non esserci una soluzione per loro, con il team che ogni volta perde anche nelle partite più facili. Ci aspettiamo dei cambiamenti importanti nel roster per il summer split.

Team Vitality: 3

Anche la situazione dei Vitality è totalmente disperata. L’esordio di Selfie nella corsia centrale del team francese non è stato positivo, ed ha creato altri squilibri all’interno di una squadra già confusa. Altre due sconfitte hanno condito la week 7 della squadre francese che, attualmente, rimane fissa all’ultimo posto della graduatoria. Speriamo che le cose possano risolversi, perché fa male vedere un livello così basso di competitività per una squadre che l’anno scorso, di questi tempi, era in bel altre zone di classifica della LEC.

Immagini via LoL Esports

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701