LEC: i MAD Lions si prendono la vetta della classifica

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La terza settimana del summer split della LEC ha ridisegnato la classifica, con i MAD Lions che si sono presi la vetta solitaria. I Rogue non sono riusciti a domare i leoni madrileni, che hanno vinto con merito entrambi i match disputati in questa week.

Fnatic continuano a precipitare e non riescono a trovare una propria identità, mentre i G2 vincono il derby e si portano al terzo posto insieme ad OrigenMisfits ed SK Gaming.

Pagelle della terza settimana di LEC

Excel Esports: 4,5

Giudicare gli Excel diventa sempre più complicato. Settimana dopo settimana cambiano il livello delle loro prestazioni, e non hanno una sorta di continuità che gli potrebbe permettere di risalire la classifica. Durante la week 3 della LEC hanno trovato una vittoria, è vero, ma è arrivata contro uno Schalke 04 fin troppo morbido.

Onestamente non si vede un vero miglioramento da parte loro, che ancora sembrano poco comunicativi e poco coesi nelle strategie complessive. YoungBuck sta veramente provando a dare un’identità a questi ragazzi, ma al momento non sta avendo molto successo. Si staccano dal fondo della graduatoria occupato dagli Schalke, ma non hanno chance per poter arrivare ai playoff.

Schalke 04: 3

Cosa dobbiamo dire ancora sugli Schalke 04? Purtroppo non si possono commentare le scelte che, la dirigenza, sta facendo. Perché continuare ad insistere su NeonDreams quando Innaxe Nukes avevano performato discretamente? Perché Abbedagge continua ad essere titolare nonostante il suo evidente calo di forma?

Sono domande a cui non riusciamo a darci risposta, che sfociano in un terribile 0-7 complessivo e condanna la squadra all’ultimo posto solitario. Il team tedesco non riesce a giocare nemmeno le cose più basilari, in quanto manca la comunicazione e l’unità di squadra.

La classifica, Fonte: Leaguepedia

Fnatic: 3

Fnatic continuano il loro percorso alla ricerca di un’identità che, al momento, fatica a palesarsi. Mithy sta facendo delle draft terribili, ed in questa settimana ha spostato troppe responsabilità sulle spalle del solo Rekkles. Tutti noi conosciamo il valore del tiratore svedese, ma a questo livello bisogna giocare tutti insieme e non si può sperare che un giocatore prenda per mano tutta una squadra.

Nemesis non riesce a trovare una sua condizione di esistenza, le sue statistiche lo dimostrano. Lo sloveno non è mai stato uno di quei giocatori in grado di fare il carry, è vero, ma certi errori non li capiamo sul serio. Hylissang sta giocando campioni che non sono nelle sue corde (Tham Kench su tutti), cosa che lo obbliga ad un playstyle che non conosce e che lo porta ad essere troppo spesso fuori posizione.

Questa squadra deve ripartire dalle basi, dalle cose che sanno fare meglio con i pick che sanno giocare. Se le cose non dovessero cambiare, la loro corsa verso la qualificazione mondiale potrebbe essere più dura del previsto.

G2 Esports: 5,5

Dare un voto alla week 3 dei G2 non è assolutamente semplice. La sconfitta subita per mano degli SK è stata piuttosto dolorosa ed inaspettata, tanto quanto la roboante vittoria ottenuta contro i Fnatic. Nel derby d’Europa abbiamo visto i soliti G2, letali e super aggressivi, mentre contro gli SK in campo c’era un’altra squadra.

La vicende personali di Perkz stanno complicando le cose per il team di Ocelote, al punto in cui il tiratore croato ha deciso di farsi da parte per un po‘. Probabilmente dalla prossima settimana vedremo un team diverso, ma saranno in grado di vincere l’ennesimo titolo della LEC?

MAD Lions: 8

MAD Lions sono stati devastanti e si sono presi, con merito, la vetta della classifica del campionato europeo. La loro settimana non è stata facile, visti i match contro Origen Rogue, ma sono ne sono usciti comunque vincitori. Shadow e compagni sembrano su un altro livello rispetto allo spring split, giocano per divertirsi e per divertirci.

Se dovessero mantenere questa continuità (ricordiamo che sono sul 6-1) e questo livello di gioco, potrebbero candidarsi ad essere la squadra da battere per la vittoria finale. Attualmente non hanno rivali, visto che FnaticG2 Esports non navigano in belle acque. Ancora mancano tante partite alla fine del campionato, ma i leoni ci fanno sognare.

Misfits Gaming: 7

Per la prima volta nel summer split, i Misfits Gaming chiudono una week con il punteggio pieno. Iniziano a vedersi dei piccoli miglioramenti, sia dei singoli giocatori sia del livello di gioco corale. Il risultato di 4-3 li colloca al terzo posto insieme a G2Origen ed SK Gaming, in una lotta che probabilmente si tirerà avanti fino alla fine della stagione regole.

L’ingresso di Kobbe ha cambiato nel profondo questo team, che con Bvoy non ha mai trovato la giusta continuità nella corsia inferiore. Rimangono ancora dei dubbi sul reale valore di Doss, che ancora non ci sembra sullo stesso livello degli altri componenti della squadra.

Origen: 5

Gli Origen sono una squadra strana, capace di grandi prestazioni ma anche di errori grossolani. In questa settimana si sono scontrati contro un muro chiamato MAD Lions, e la botta è stata abbastanza importante. Contro gli Schalke 04 hanno vinto, ma la hanno dovuto faticare anche troppo per battere una squadra non irresistibile.

Purtroppo, la squadra di xPeke, continua ad essere fin troppo dipendente dai comfort pick e dallo stile di gioco statico. Sono leggibili e prevedibili in ogni loro mossa, e per ora non riescono a fare quel passo in più che li potrebbe portare più in alto in classifica.

Rogue: 6

Nonostante abbiano perso lo scontro diretto per il primo posto, i Rogue, si sono fatti valere anche in questa week 3 di LEC. Contro i Fnatic abbiamo visto una squadra bellissima, perfetta a tratti, che ha schiacciato Rekkles e compagni in pochi minuti.

Purtroppo i MAD Lions sembrano su un altro livello rispetto a questi ragazzi che, in ogni, stanno viaggiando sopra le aspettative. Il miglioramento rispetto allo spring split è netto, specialmente per quello che riguarda la continuità di prestazioni e risultati. Chissà dove potranno arrivare questi ragazzi terribili.

SK Gaming: 6

Gli SK Gaming, per quanto abbiano iniziato a giocare come un vero team, non hanno ancora trovato la loro continuità. Nella terza settimana hanno trovato una vittoria bellissima contro i G2, ma si sono poi arresi a dei Vitality che ancora non sono al loro 100%.

Il role swap di Jenax dalla midlane alla toplane ha giovato al team, che finalmente non ha più una lane perdente in ogni circostanza (pensate a Sacre). Hanno ampi margini di miglioramento, ma purtroppo Trick continua ad prestazioni altalenanti che spesso condannando la squadra alla sconfitta. I playoff della LEC potrebbero essere una realtà per loro.

Team Vitality: 5,5

Vitality continuano il loro lungo percorso di redenzione, dopo uno spring split passato a raschiare il fondo della classifica del campionato. Ancora non stanno giocando ai loro massimi livelli e la comunicazione non è perfetta, ma i margini per far bene ci sono.

MilicaLabrov si stanno dimostrando dei giocatori fantastici, e nei prossimi anni potrebbero diventare dei punti di riferimento nei loro ruoli. Cabochard è tornato ad essere quel giocatore che tutti ricordavamo, quello che può permettersi degli ingaggi folli e sa che ha un team alle spalle.

Purtroppo, come detto, manca ancora quella continuità di risultati necessaria per poter competere nelle zone alte, ma siamo convinti che, con il passare del tempo, anche questa cosa verrà limata.

Immagini via LoL Esports

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701