LEC: i Fnatic sfiorano il disastro ma Upset salva la situazione

LEC: i Fnatic sfiorano il disastro ma Upset salva la situazione

Profilo di Rios
 WhatsApp

La quinta giornata della LEC ha dimostrato, ancora una volta, il non perfetto stato di forma dei Fnatic, che hanno rischiato di perdere contro i convincenti BDS. La squadra sembra ancora scollata e poco comunicativa, con Razork che attualmente è un oggetto non identificato nella formazione arancio-nera.

Ma oggi abbiamo anche assistito alla prima vittoria dei Misfits in questo summer split, una partita che potrebbe dare una nuova speranza a questa squadra. Si riprendono anche i G2, che dopo la sconfitta di ieri riescono a portare a casa un punto importantissimo.

Una giornata non lunga come quella di venerdì, ma ancora ricca di problemi tecnici che hanno condizionato la piacevolezza dello show in generale.

La quinta giornata della LEC

Colpo di reni

Cosa bisogna fare quando tutto quello che provi a fare non funziona? Semplice, devi tornare alle basi e cercare di giocare nella maniera più semplice possibile. Ed è quello che hanno fatto i Misfits in questa quinta giornata di LEC, che gli ha regalato la prima vittoria in questo summer split.

Coniglietti sono stati molto bravi nello sfruttare gli errori degli SK Gaming, che hanno regalato fin troppe risorse in early game alla Ahri di Vetheo ed alla Kai’Sa di Neon. Questi due campioni sono stati fondamentali nelle fasi successive di partita, specialmente durante i fight.

Gli SK non sono riusciti a giocare i teamfight in maniera corretta, gestendo male le rotazioni sugli obiettivi ed essendo sempre in ritardo in ogni occasione. I Misfits si sono sempre fatti trovare pronti, vincendo così una partita importantissima per loro.

Rullo compressore

In che stato di forma stanno vivendo gli Excel? Oggi abbiamo visto una squadra enorme, paurosa, che ha dominato anche un team sulla cresta dell’onda come i MAD Lions. Gli spagnoli non sono mai riusciti ad impensierire i loro avversari, che già dai primi minuti hanno fatto capire il loro altissimo valore.

MAD hanno sbagliato moltissimo in corsia superiore, dove Elyoya ed Armut hanno cercato ripetutamente di uccidere Finn senza mai riuscirci. Markoon, dall’altro lato, ha sfruttato questo fattore per portare in vantaggio il Lucian di Patrik, che poi è stato un fattore determinante nella vittoria finale.

Ma oltre la fase di linea, abbiamo visto degli Excel fortissimi anche durante la fase di teamfight, in cui lo Gnar di Finn è stato comunque decisivo. Il toplaner svedese ha catalizzato le azioni della propria squadra con le sue supreme, inchiodando i MAD in situazione decisamente sfavorevoli. Il team britannico ha poi chiuso i giochi in poco più di 20 minuti, stabilendo il record del game più breve in questo summer split.

Piccolo passo indietro

Dopo le prime quattro giornate della LEC, le attese nei confronti degli Astralis si sono alzate e non di poco. Anche oggi, in un game non facile giocato contro i Rogue, ci si aspettava tanto da parte dei danesi per confermare un momentum più che positivo.

Ed i primi minuti del match queste aspettative sembravano essere confermate, ma poi qualcosa si è rotto in Kobbe e compagni. Infatti il vantaggio guadagnato in early game, grazie anche a delle azioni spettacolari, è stato completamente gettato via nelle fasi centrali/tardive di partite.

Gli Astralis si sono persi letteralmente in un bicchiere d’acqua, commettendo errori singoli abbastanza grossolani, favorendo la rimonta dei Rogue. La squadra polacca ha giocato dei fight quasi chirurgici in maniera molto metodica, non prendendosi rischi e vincendo un game che non sembrava più nelle loro mani.

Ed alla fine arriva Upset

Fnatic ed i BDS hanno messo in piedi un game assurdo, che si è prolungato fino ad oltre il cinquantesimo minuto. Inizialmente gli elvetici avevano mostrato il loro solito early game preciso, che gli ha permesso di tenere il passo degli avversari e prendere anche qualche piccolo vantaggio.

Gli arancio-neri sono comunque rimasti lì durante le fase di fight, ma qualcosa per loro non stava funzionando. Già da qualche giorno ormai, Razork sta giocando molto male, azzardando degli ingaggi solitari senza il supporto dei suoi compagni. Il jungler spagnolo ha più volte messo a rischio la vittoria dei Fnatic, costringendo tutti gli altri a dover giocare spesso in inferiorità numerica ed a dover dare il 200% per sopperire ai suoi errori.

Proprio per questo motivo molti fight dei Fnatic non sono andati nel verso giusto, permettendo ai BDS di arrivare ad un passo dal Nexus blu. Alla fine, però, Upset ha deciso di voler vincere il game a tutti i costi, tirando fuori il colpo da maestro.

Con la sua Zeri è riuscito a rubare un Barone Nashor decisivo, che ha consentito al Corki di Humanoid di cingere d’assedio la base avversaria e spingere per prendersi un punto importantissimo.

Il match of the week

Dopo la sonora sconfitta subita ieri per mano dei BDS, i G2 dovevano riprendersi immediatamente, per evitare ulteriori scivoloni e pregiudicare la classifica. I campioni in carica della LEC hanno subito rialzato la testa, massacrando i Vitality in un game senza storia.

La squadra ha dominato su tutti i fronti, anche con una draft ancora più particolare rispetto al solito. Infatti abbiamo visto Flakked con Yasuo (che ormai ha lo stesso ruolo di Pyke nel 2019 per i G2) ed anche BrokenBlade con una Kayle meravigliosa. Ma a prescindere dai pick, i G2 hanno di nuovo vinto grazie al loro punto più forte: i teamfight.

Gli spagnoli si muovono sempre come un pugno unito, sono sempre (o quasi) nel posto giusto nel momento giusto, cosa che li rende protagonisti di una tattica davvero asfissiante. Lo hanno imparato i Vitality a loro spese, che si sono dovuti arrendere senza nemmeno poter combattere realmente.


Summer Rumble: arriva l’evento estivo di Riot Games

Summer Rumble: arriva l’evento estivo di Riot Games

Profilo di Rios
 WhatsApp

L’estate non è ancora finita e, proprio per questo, Riot Games è pronta a farci vivere un altro interessante evento in questa calda stagione. Parliamo del Summer Rumble, un particolare torneo a nazioni che coinvolgerà alcuni tra i migliori streamer di tutta l’Europa.

Il nostra paese avrà Lilyane come capitano, che avrà il compito di formare le squadre da suddividere nei vari titoli di Riot. Una mansione per nulla facile e da cui dipenderà il successo o l’insuccesso dell’Italia all’interno di questo evento.

Andiamo a vedere tutti i dettagli di questa manifestazione, che partirà a breve e potrà essere seguita in streaming su Twitch.

La Summer Rumble di Riot Games

Premessa

Guardate dieci squadre di creatori di contenuti prendere parte a divertenti scontri nei nostri tre giochi più popolari: VALORANT, League of Legends e Teamfight Tactics, da lunedì 22 a mercoledì 24 agosto su Twitch (twitch.tv/twitchrivals)

Twitch Rivals x Riot Games Summer Rumble torna per il secondo anno, con squadre di creatori di contenuti da tutta la regione EMEA che si daranno battaglia per l’orgoglio regionale e l’onore personale.

Le squadre dovranno mettere a segno colpi alla testa, colpi mirati e anche tirare qualche dado fortunato, per battere gli avversari in tre giochi: VALORANT, League of Legends e Teamfight Tactics.

Sarà il #TeamItalia ad avere l’energia per trionfare, o sarà il #TeamPolska? Forse il #TeamNordics sbaraglierà la concorrenza, o magari sarà il #TeamEspaña a sorprendere tutti. 

Sintonizzatevi dalle 15:00 CEST di lunedì 22 agosto per scoprirlo twitch.tv/twitchrivalstwitch.tv/twitchrivals_frtwitch.tv/twitchrivals_es o in diretta sui canali del nostro Capitano. Unitevi alla vostra gente!

Squadre

Giveaway della Summer Rumble

Quest’anno, i fan che si sintonizzano avranno la possibilità di vincere o un’icona dell’evocatore di League of Legends, o un accessorio arma per VALORANT.

Condivideremo un link durante la trasmissione del 24 agosto. Il giveaway sarà limitato, così da incoraggiare i fan a visitare il link e riscattare più rapidamente che possono per avere più possibilità!

Il programma delle partite

Più in basso troverete il programma attuale. Gli orari potrebbero subire variazioni nel corso di ciascuna giornata in base alla durata delle partite.

GIORNO 1: LUN 22 AGOSTO

  • 15:00 – 18:45 CEST: TFT Fase a punti
  • 15:30 – 20:45 CEST: VALORANT fase a gironi Giorno 1
  • 15:30 – 20:45 CEST: League of Legends fase a gironi Giorno 1

GIORNO 2: MAR 23 AGOSTO

  • 15:00 – 20:15 CEST: VALORANT fase a gironi Giorno 2
  • 15:00 – 20:15 CEST: League of Legends fase a gironi Giorno 2
  • 15:45 – 19:45 CEST: TFT Playoff
  • 19:45 – 20:30 CEST: TFT Finali playoff

GIORNO 3: MER 24 AGOSTO

  • 15:00 – 21:30 CEST LoL e VALORANT Playoff (QdF di LoL fuori stream alle 13)
  • 17:30 – 20:15 CEST League of Legends Finali
  • 18:45 – 21:15 CEST VALORANT Finali

Regole della Summer Rumble

Le squadre otterranno Punti Rumble in base al loro posizionamento finale in ogni partita. Al termine dell’evento, il terzo giorno, la squadra con più Punti Rumble verrà incoronata Campionessa del Summer Rumble 2022. Tutte le posizioni conferiscono Punti Rumble, fino al 10° posto, quindi ogni partita è importante!

I primi due giorni delle competizioni di VALORANT e League of Legends si basano su un doppio girone all’italiana. Le squadre verranno divise in due gruppi da 5 e ciascuna giocherà una partita secca contro ogni altra squadra del proprio gruppo, fino ad aver sfidato due volte ogni altra squadra.

A differenza dell’anno scorso, le squadre ferme durante la fase a gironi si sfideranno in partite fuori dalla competizione. Non conteranno ai fini del piazzamento nel girone, ma verranno prese in considerazione in caso di spareggi.

Alla fine del secondo giorno, le quattro migliori squadre avanzeranno nel Gruppo finalisti, mentre le restanti sei passeranno nel Gruppo piazzamento.

Il Gruppo finalisti (Top 4) vedrà i concorrenti affrontarsi per decidere la migliore squadra di ciascuna partita, con l’obiettivo di accumulare più Punti Rumble possibile. Nel frattempo, le squadre nel Gruppo piazzamento si sfideranno per stabilire le posizioni dalla 5° alla 10° e portare a casa qualche Punto Rumble di consolazione per aumentare il totale del proprio paese.

Per TFT, la competizione funzionerà in modo leggermente diverso. Il primo giorno, i giocatori si affronteranno per ottenere Punti Valutazione in base alla loro posizione finale al termine di cinque lobby a rotazione. Ogni lobby includerà due giocatori da ciascuna squadra, aggiungendo una novità che creerà sicuramente delle dinamiche interessanti.

Alla fine del primo giorno, i Punti Valutazione ottenuti dai giocatori di ciascuna squadra verranno sommati. Le quattro che ne avranno totalizzati di più avanzeranno nel Gruppo finalisti (Top 4), mentre le altre sei scenderanno nel Gruppo piazzamento.

Il secondo giorno, i punti si azzerano e le squadre nel Gruppo finalisti si affronteranno tra loro. I giocatori otterranno punti in base alle loro posizioni individuali al termine di varie partite. Alla fine della giornata, i Punti Valutazione di ogni concorrente verranno sommati per stabilire le posizioni finali dalla 1° alla 4°.

Il Gruppo piazzamento si svolgerà in modo simile e stabilirà le posizioni dalla 5° alla 10°, dando alle squadre dei diversi paesi la possibilità di accumulare preziosi Punti Rumble di consolazione.


Worlds 2022: Tiffany & Co ridisegna la Coppa degli Evocatori

Worlds 2022: Tiffany & Co ridisegna la Coppa degli Evocatori

Profilo di Rios
 WhatsApp

Manca ormai relativamente poco all’inizio dei Worlds 2022, e Riot sta muovendo i primi passi per innovare il torneo più importante del mondo di LoL. L’azienda ha infatti deciso di “svecchiare” il look della storica Coppa degli Evocatori, affidandosi ad un brand importante come Tiffany & Co.

Una decisione molto importante, vista l’iconicità assunta dal celebre trofeo all’interno del mondo esports in generale. Sicuramente il legame con il passato sarà mantenuto, ma un nuovo design più accattivante ed al passo con i tempi è necessario.

Ancora non sono stati svelati troppi dettagli sulla nuova Coppa, e per vederla dovremo aspettare qualche settimana.

La nuova Coppa degli Evocatori debutterà prima dei Worlds 2022

Rinnovamento necessario

Oggi, Riot Games e Tiffany & Co., leggendario marchio di gioielleria, hanno annunciato una nuova collaborazione pluriennale con l’eSport di League of Legends (LoL Esports), che farà di Tiffany & Co. il designer ufficiale del trofeo del Campionato Mondiale di League of Legends.

Il culmine di questa collaborazione sarà il restyling della punta di diamante dell’eSport di LoL, la Coppa degli Evocatori, che viene assegnata ogni anno ai vincitori dei Mondiali e che farà il suo debutto digitale globale lunedì 29 agosto alle 16:00 sui canali digitali e social di Riot Games, LoL Esports e Tiffany & Co.

Le dichiarazioni di Naz Alethata

La Coppa degli Evocatori è un simbolo di grandezza negli eSport e il fiore all’occhiello di League of Legends“, ha dichiarato Naz Aletaha, Responsabile globale dell’eSport di League of Legends per Riot Games. “Le squadre che arrivano a sollevarla rappresentano il meglio del nostro sport e la loro bravura resta per sempre parte della storia dell’eSport di LoL. Quando eravamo alla ricerca di un partner in grado di rendere ancora più prestigiosa la vittoria del Campionato Mondiale, c’era un solo nome con cui volevamo collaborare per la Coppa degli Evocatori. Tiffany & Co è un brand storico ed è il designer principale dei trofei sportivi più importanti del mondo. Siamo onorati di poter collaborare con loro per celebrare i nostri Campioni del mondo passati, presenti e futuri.

Tiffany negli esports

Sin dal 1860, Tiffany & Co. è l’azienda leader nella creazione di trofei senza tempo che rappresentano la vetta delle prestazioni atletiche di diversi sport professionistici come calcio, basket e baseball. Ora la Coppa degli Evocatori dell’eSport di LoL affiancherà altri iconici trofei sportivi, tra cui la Silver Dragon Cup della LoL Pro League, anch’essa progettata e realizzata da Tiffany & Co. La nuova Silver Dragon Cup commemora il 10° anniversario dell’eSport di LoL in Cina e incorpora vari oggetti preziosi appartenuti a leggende del passato della LPL e frammenti della coppa originale.

Il nuovo gioiello per i Worlds 2022

La creazione della nuova Coppa degli Evocatori, dal peso di 20 kg e alta circa 68 cm, ha richiesto un intenso processo creativo e di collaborazione tra LoL Esports e Tiffany & Co. Il moderno design è il risultato di un lavoro di quattro mesi per un totale di 277 ore da parte degli esperti artigiani che realizzano più di 65 trofei ogni anno nel laboratorio di Cumberland, Rhode Island. L’ultimo capolavoro in argento sterling di Tiffany è stato creato usando strumenti e tecniche che risalgono alla metà del diciannovesimo secolo unite a innovazioni all’avanguardia, e riflette la storica tradizione di straordinaria maestria artigianale del marchio.

 

Le dichiarazioni di Alexandre Arnault

Siamo entusiasti di poter continuare la nostra collaborazione con League of Legends e di avere l’occasione di fare parte dell’evoluzione del brand dell’eSport più popolare del mondo“, ha dichiarato Alexandre Arnault, Vicepresidente esecutivo per i prodotti e la comunicazione di Tiffany & Co. “La creazione della Coppa degli Evocatori ha segnato per Tiffany un altro importante passo nel mondo degli eSport e un nuovo capitolo nella nostra tradizione come artigiani di trofei sportivi, che dura da 160 anni.

I Worlds 2022

Quest’anno, il Campionato Mondiale di League of Legends ritornerà in Nord America per la prima volta dal 2016 e riproporrà il formato di tour di più città dopo due anni di pausa. La competizione partirà con la fase di qualificazioni, dal 29 settembre al 4 ottobre a Città del Messico, seguita dai gironi (7-10/13-16 ottobre) e dai quarti di finale (20-23 ottobre) a New York. Le semifinali si terranno il 29 e 30 ottobre ad Atlanta, GA, e la finale 2022 si svolgerà il 5 novembre a San Francisco, CA.

I Mondiali costituiscono l’apice della competizione dell’eSport di LoL e durante il torneo le migliori squadre di 11 diverse regioni si sfidano per il titolo di campioni. Ventiquattro squadre provenienti dalle 11 leghe professionali di Riot parteciperanno a un torneo della durata di un mese per incoronare la migliore squadra del mondo. Ogni anno, i Mondiali continuano a infrangere tutti i precedenti record di spettatori, con un picco di oltre 73 milioni spettatori in contemporanea in tutto il mondo e una media di oltre 30 milioni di spettatori al minuto (AMA) durante lo scontro finale del 2021.


MMO di League of Legends: secondo Asmongold ”WoW non può competere con Riot”

MMO di League of Legends: secondo Asmongold ”WoW non può competere con Riot”

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Da tempo ormai si sa con certezza che Riot Games, casa produttrice di titoli ormai entrati nell’immaginario collettivo del mondo del gaming, è attualmente al lavoro su un MMO RPG ambientato proprio nel mondo di League of Legends.

Talmente è alto l’hype per questo progetto, che ogni singola, minima, notizia, viene di solito accolta con un entusiasmo senza paragoni. Parte del merito è sicuramente di Arcane, l’opera pensata per il piccolo schermo che ha introdotto anche i profani ai personaggi del continente di Runeterra.

Ma l’MMO di League Of Legends sarà davvero un gran successo come si suppone possa essere? Secondo un esperto del settore e vero e proprio colosso del mondo del Gaming, sì.

Asmongold rivela la sua opinione sull’MMO di League Of Legends

Durante una recente diretta streaming, Asmongold, leggenda di World of Warcraft e vera e propria autorità nel genere MMO, ha guardato insieme alla chat il teaser pubblicato qualche mese fa da Riot – teaser che ad oggi conta quasi 140 MILIONI di visualizzazioni su Youtube.

Dopo aver finito il filmato, lo streamer ha descritto così la sua impressione a caldo: “C***o, è stato davvero figo. Hanno letteralmente tutto quello che gli serve per rendere il progetto un vero successo.”

“Tanto per cominciare hanno una mole di fan mostruosa; poi hanno già per le mani un mondo praticamente gigantesco. Sono semplicemente una compagnia enorme, possono permettersi di spendere quantità stupide di soldi ed i loro giochi non sono mai stati Pay-To-Win. Hanno fatto grandi giochi e continueranno a farne ancora.”

Che ne pensate fan? Siete d’accordo con Asmongold sull’MMO di League of Legends? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati: