Le dichiarazioni del caster Terenas dopo la finale del PG Nationals Vigorsol Beats

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Subito dopo la finale del PG Nationals Vigorsol Beats, siamo riusciti a fare due rapide chiacchiere con Terenas. Anche qui, come nel caso di Coach Cristo, il tempo è stato poco, ma siamo comunque riusciti a strappare delle riflessioni interessanti. Vi ricordiamo, inoltre, che abbiamo dedicato un articolo intero al recap delle partite della finale, ed abbiamo trattato (nel dettaglio) l’evento live offerto da PG Esports.

L’intervista a Terenas

Ciao Terenas e benvenuto sulle pagine di Powned.it. Abbiamo visto una serie bellissima, con un reverse sweep clamoroso. Visto quel 0-2 così pesante, avresti mai pensato che i Campus Party Sparks sarebbero riusciti a vincere?

Grazie per il benvenuto, un saluto a tutti i lettori di Powned.it.
E’ stato abbastanza incredibile vedere come gli Sparks siano stati in grado di adattarsi e resettarsi mentalmente dopo il pesante 2-0. Non me lo aspettavo da un team nato a Gennaio.

Oltre le partite, abbiamo visto un evento live organizzato in maniera magistrale. Ormai da qualche anno, PG Esports è leader in Italia in questo settore. Pensi che organizzare manifestazioni così belle, possa far crescere gli esports nel nostro paese?

Penso che organizzare degli eventi di questo livello metta un po quella barra, setta lo standard su quello che poi la gente si aspetterà in futuro. E’ quindi necessario che si continui a dare supporto a questa tipologia di eventi, in modo da averne sempre di migliori.

Fonte immagini: pagina Facebook di Terenas