LCS: Bjergsen si ritira dal competitivo e diventa coach dei TSM

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo anni di carriera competitiva, Bjergsen ha deciso di appendere mouse e tastiera al chiodo, per dedicarsi al ruolo da coach. Sicuramente il fallimento dei TSM nei Worlds 2020 ha contribuito alla sua decisione di abbandonare la LCS come giocatore, ma non macchia un percorso lungo e costellato di trofei domestici. Nonostante questo, però, il danese resterà all’interno del Team Solo Mid e sarà il nuovo head coach della formazione.

Il ritiro di una leggenda della LCS

La carriera in breve

La storia competitiva di Bjergsen è lunga e molto articolata, fin dai suoi esordi in Europa con i Western Wolves e successivamente con gli LDLC. Il suo debutto ufficiale in competizione maggiore, però, arriva con i Ninjas in Pyjamas che acquistano il roster completo dei Copenaghen Wolves.

Nel novembre 2013 lascia il vecchio continente e la sua casa, per unirsi al glorioso Team Solo Mid in Nord America. Da lì in poi, la sua carriera è stata una vittoria continua: sei titoli domestici della LCS (l’ultimo vinto nel summer split 2020) ed un trofeo degli IEM nel 2015. Inoltre ha vinto per ben quattro volte il titolo di MVP della stagione, dimostrando il suo valore come giocatore. Purtroppo non è mai riuscito ad agguantare un titolo internazionale (a parte gli IEM), fallendo sia nei Worlds che nel MSI.

Un anno deludente ed il conseguente ritiro

Lo abbiamo detto in precedenza, la vittoria internazionale rimane l’unico vero neo in una carriera splendida e lunghissima. Durante i Worlds 2020, i TSM, hanno fatto segnare un record negativo che ha dell’incredibile, diventando la prima squadra testa di serie a non guadagnare nemmeno una vittoria all’interno del mondiale.

Chiaramente questa è una pillola piuttosto amara da mandar giù, non è bastata la vittoria del summer split a tenere Bjergsen sulla Landa per un altro anno. Nonostante tutto, continueremo a vedere la sua faccia (e la sua barba) ancora nelle competizioni di LoL, perché vestirà i panni da coach e proverà a portare in alto, ancora una volta, i suoi TSM con un ruolo diverso. Grazie di tutto Bjergsen, in bocca al lupo per questa nuova avventura.

Immagini via LoL Esports


LCS: Bjergsen si ritira dal competitivo e diventa coach dei TSM
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701