La patch 7.23 è arrivata!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

League of Legends è un mondo in continua evoluzione, soggetto a cambiamenti importanti quasi ogni patch e, con la nuova stagione in arrivo ed un nuovo sistema di rune, le modifiche a campioni, oggetti e rune stesse non mancano mai. Da poco è infatti arrivata un’altra patch sui client live, mirata a stabilizzare il meta attuale con cambiamenti minori.

La prima cosa che molti avranno notato appena entrati nel client è Zoe, il nuovo campione creato dalla Riot, che sarà disponibile a breve, e di cui potete reperire tutte le informazioni al seguente articolo.

Passiamo ora alla patch vera e propria, parlando anche dei piccoli cambiamenti apportati durante la patch precedente.

Gragas, con l’aggiunta del nuovo sistema di rune, ha faticato molto a trovare il proprio spazio. Trovando molta difficoltà a pulire la giungla nelle prime fasi della partita, la Riot ha giustamente deciso di fornirgli una velocità d’attacco bonus innata, aumentandola a livello uno dal precedente valore di 0.625 a 0.675, permettendogli di essere più incisivo ad inizio partita.

Dei bug fixes sono stati fatti ad Illaoi, permettendo ai tentacoli di attaccare anche se l’avversario bersaglio muore prima dell’attacco effettivo e facendo in modo che l’attacco potenziato dalla W non possa essere interrotto.

Ivern è uno dei campioni che ha sofferto di più il cambiamento delle rune. Prima di esso infatti, Ivern era un campione utilizzato principalmente grazie alla maestria Benedizione del cantore del vento, che permetteva al suo scudo e alle cure fornite da Redenzione e all’Empio graal di Athene di essere più efficaci. Ora, senza di essa, Ivern si trova spaesato e senza una runa che lo rappresenti. La Riot ha così deciso di aumentare lo scudo fornito dalla E, arrivando a livello 5 a 210, rispetto al precedente 190.

Un piccolo cambiamento è stato inoltre aggiunto alla E di Jinx, che ora fermerà le abilità di movimento in corso sui campioni immobilizzati da essa. Piccole modifiche sono state fatte anche a: Nunu, a cui è stata aumentata la salute base di 50, portandola a 590; Rammus, riducendogli l’armatura base da 40 a 36; Shyvana, che si è vista ridurre l’attacco base di 3 punti e Taliyah, a cui è stata incrementata la statistica di crescita salute da 87 a 90 e la crescita armatura, passando da 3 a 3,5.

Modifiche minori sono state fatte anche ad Ornn, a cui sono stati aumentati i danni della E di 5 a tutti i livelli, sia per la carica che per il possibile urto contro il terreno, mentre il campione che ha subito più modifiche nel corso della scorsa patch è stata Sona. Grazie all’aiuto di Aery, Sona si è trovata agevolata nel dominare la corsia bot, permettendole non solo di infliggere più danno agli avversari, ma anche di proteggere i propri compagni molto più facilmente. La Riot ha così deciso di diminuire l’armatura base di Sona da 30 a 28, così come l’attacco fisico base, che è passato da 50 a 46, e le cure e scudi forniti dalla W, ridotti di 5 punti ad ogni livello.

Passiamo ora ai cambiamenti alle rune, due in particolare, che la Riot ha deciso di modificare. Prima fra tutte Evoca Aery. Utilizzata praticamente su qualunque campione grazie agli ingenti danni e alla ricarica pressoché inesistente, Aery è stato oggetto di lamentele sin dai primi giorni dell’aggiornamento. Le lamentele, ci tengo a dire molto sensate, sono state accolte dalla Riot, che ha deciso di ridurre i danni di Aery da 20-60 rispettivamente ai livelli 1-18, a 15-40. È stato inoltre risolto un bug riguardo ai danni bonus adattivi, permettendo ora ad esso di infliggere il giusto danno in base alle proprie statistiche.

La seconda runa soggetta a cambiamenti è Predatore. Esso fornisce un bonus attivo alle scarpe utilizzate, attivandolo si ottiene un bonus alla velocità di movimento e danni bonus al primo attacco o abilità contro un avversario. La runa in sé non è male, ma per poterla utilizzare è necessario appunto possedere delle scarpe, rendendola molto meno efficace nelle prime fasi della partita rispetto alle altre rune. Si è deciso quindi di diminuire la ricarica da 180-120 secondi ai livelli 1-18, a 150-100 secondi, rendendola molto più utilizzabile sia ad inizio partita che nelle fasi più inoltrate.

Una modifica che mi aspettavo di vedere era quella di Cleptomanzia Ezreal, che sta dominando la landa come campione più scelto, più vincente ma anche più bannato di tutti. Speriamo nella prossima patch di vedere qualche cambiamento in merito.

E voi, cosa ne pensate dell’ultimo aggiornamento di League of Legends? Fatecelo sapere!

Simone "sn00ke" Pez

Mi chiamo Simone Pez, ho 24 anni e vivo a Solto Collina in provincia di Bergamo. Gioco ai videogames da ormai 15 anni, iniziando con il classico GameBoy e passando poi alla PS1, arrivando infine al PC, dove mi sono appassionato a League of Legends, nel quale attualmente sono Diamond 5.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701