Il derby d’Europa tra Fnatic e G2, regala emozioni e spettacolo

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il derby d’Europa è stata la partita chiave di questa week 9. La sconfitta non cambia la classifica dei G2, mentre fa volare i Fnatic. Gli Splyce continuano a vincere, mentre i Vitality perdono ancora facendo vedere una prestazione più che discutibile. Cinque squadre sono già sicure del loro posto ai playoff, ma in bilico c’è la posizione con cui si qualificheranno. In fondo alla classifica c’è ancora un posto disponibile, e la lotta vede protagonisti gli Schalke 04 e gli SK Gaming con i Misfits tagliati fuori. Ma andiamo a vedere, nel dettaglio, tutte le partite di questo day 1 week 9.

Misfits Gaming-Splyce (0-1)

Nei primi minuti di partita abbiamo creduto che i Misfits fossero, di nuovo, tornati in forma. Hanno gestito l’early-game in maniera magistrale, tagliando fuori gli Splyce dalle risorse. Dovevano giocare esattamente in questo modo, per evitare lo scaling di Azir e Vayne. Ma poi, come sempre, i Coniglietti hanno gettato il game alle ortiche. Una chiamata terribile la barone, ha fatto rimontare le Vipere, che da lì in poi non hanno più perso un attimo. Kobbe e compagni dovevano solamente mettere in stallo la partita per poter accedere alla loro condizione di vittoria, e così hanno fatto. Humanoid ed il suo Azir hanno preso per mano la squadra, dominando ogni schermaglia in late-game. I Misfits continuano ad essere in crisi, psicologicamente questo team è completamente distrutto. Al primo errore, Hans Sama e compagni si sciolgono come burro sotto il sole.

SK Gaming-Rogue (1-0)

Quello che abbiamo visto durante questa partita è incredibile. In fase di draft, gli SK Gaming hanno costruito una composizione molto più efficace e sinergica rispetto a quella dei Rogue. Nonostante questo, l’early-game è stato un affare esclusivo di Sencux e compagni. Kikis è stato straordinario, era presente in ogni parte della mappa ed è riuscito ad avere il 100% di kill participation nei primi minuti. Anche la botlane è riuscita a vincere un match up non proprio favorevole, e Wadid ha mostrato un Thresh da fantascienza. Ma qualcosa è andato storto. I Rogue hanno iniziato a sbagliare ogni cosa, regalando risorse gratuite alla Tristana di Crownshot. In ogni schermaglia, il tiratore degli SK riusciva a trovare uccisioni su uccisioni, decimando progressivamente il team nemico. Con questa vittoria regalata dai Rogue, il team tedesco rimane aggrappato alla zona playoff, e può sperare in una qualificazione nell’ultima giornata.

Fnatic-G2 Esports (1-0)

Riassumere questa partita in poche parole non è per nulla semplice. Infatti, nelle prime fasi di gioco i Fnatic sono riusciti ad imporre delle aggressioni continue ed una pressione mostruosa. La botlane e la midlane sono passate in vantaggio rapidamente, riuscendo a bullizzare gli avversari. In toplane, Bwipo ha vissuto una fase di linea da incubo, il suo Gangplank ha preso un milione di schiaffi dal Ryze di Wunder. I G2 hanno avuto il grande merito di tenere in piedi la partita, pur rimanendo per parecchio tempo senza risorse. La scaling comp di Caps e compagni ha iniziato a funzionare e, nelle schermaglie, i Fnatic hanno dovuto cedere parecchie risorse. La partita si è trascinata per oltre 40 minuti, rimanendo tesa per tutta la sua durata. Ad un certo punto il team inglese decide d’ingaggiare il Barone, riuscendo ad ucciderlo in pochissimo tempo. Ma i G2 non si fanno pregare, e tirano dritto verso la base nemica iniziando una vera e propria base race, mentre due membri dei Fnatic fanno lo stesso. Con i danni adattivi aggiuntivi del barone, un inibitore già preso ed il nexus scoperto, Rekkles riesce a vincere la corsa e la partita per la sua squadra.

ExceL Esports-Team Vitality (1-0)

Pessimi Vitality, a dir poco pessimi. Nonostante un vantaggio accumulato in early-game, sono riusciti a buttare la partita nella spazzatura. Gli ExceL sono stati bravissimi ed hanno capito come vincere contro Jiizuke e compagni, ovvero: giocare di macro. Il team francese, sul quel versante, è sempre carente e molto poco organizzato. Poi, come in ogni partita, sono riusciti a fare un altro baron throw, certificando un fallimento annunciato. E’ incredibile come questa squadra fortissima a livello di singoli sia così debole a livello strategico ed organizzativo. Veramente non c’è nulla di positivo in questa partita per i Vitality, continuando di questo passo dovranno salutare anche il tanto ambito secondo posto.

F.C. Schalke 04-Origen (0-1)

Dominio, assoluto dominio degli Origen. Il team spagnolo ha, letteralmente, devastato lo Schalke 04, con una metodicità che in Europa non ha rivali. Hanno conquistato tutti gli obiettivi, in ogni fase di game, riuscendo a strozzare Upset e compagni. C’è da dire che il team tedesco non ha opposto resistenza e, com’è successo durante tutto il girone di ritorno, sono stati completamente imbambolati. Ancora una volta, è proprio Upset il peggiore della sua squadra. Ogni anno deve essere il suo anno, ma poi il ragazzo non riesce mai a concludere nulla. Per accedere ai playoff, gli Schalke devono vincere domani, ma in queste condizioni è molto difficile.


Il derby d’Europa tra Fnatic e G2, regala emozioni e spettacolo
Mario "Rios" Cristofalo

Sono un appassionato di videogiochi sin da quando ne ho memoria. La mia crescita è stata caratterizzata delle console Nintendo (grazie ai Pokèmon), e poi dall'esplosione di Xbox anche in Italia. Nel 2018, però, mi sono avvicinato al mondo di League Of Legends di cui mi sono perdutamente innamorato. Ad oggi mi occupo di LoL, ma anche di tutto ciò che è interessante nel mondo videoludico e tech in generale. Per info e collaborazioni: [email protected]

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701