I Samsung Morning Stars vincono la semifinale contro i QLASH Forge! (3-1)

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

I Samsung Morning Stars vincono (e convincono) la semifinale contro i QLASH Forge. Partendo sfavoriti riescono a concludere con un 3 a 1 la partita più attesa e agguerrita finora giocata del PG Nationals Vigorsol Beats. Andiamo a visionare partita dopo partita come la serie sia stata completamente ribaltata.

Samsung Morning Stars vs QLASH Forge (0-1)

La prima partita tra Samsung Morning Stars contro QLASH Forge si sbilancia in favore di questi ultimi già dall’early game. Se i Samsung gestiscono il loro gioco verso le uccisioni e la presa delle torri, i Forge optano per la presa dei draghi. Anche se l’RNG dei draghi ha favorito parzialmente (con 2 infernali e 1 oceanico al minuto 18) questi ultimi, sono i Samsung a cedere vantaggio che rischiando troppo per trovare delle uccisioni. Ogni tentativo d’ingaggio da parte dei ragazzi del blu side si trasforma in vantaggio per i Forge.

Al minuto 30 il quantitativo di draghi dal lato Forge è di ben 5, di cui 3 infernali, 1 della montagna e 1 oceanico. Sebbene la differenza in gold sia poco meno di 1k, i Samsung non sembrano poter sbloccare la situazione. I danni di Bean (Ezreal) e la quasi immunità ai danni di beansu (Sion), segnano la vittoria di ogni schermaglia e team fight dal lato Forge.

La svolta per i Samsung avviene subito dopo aver perso la prima torre dell’inibitore. Una grande impostazione del fight, che divide in due la squadra e porta l’uccisione dei carry Bean e MakeItBetter (Sylas).
Un’ottimo teamfight sempre per i Samsung riporta in parità le due squadre, grazie ad un ottimo lavoro di nasch1c (Lucian). I Forge, d’altro canto, dopo aver inquadrato l’unica vera fonte di danno problematica della composizione nemica, riescono con un pick su nasch1c a vincere la schermaglia, guadagnare il drago anziano e la vittoria.

Logo Qlash Academy
Fonte QLASH FORGE

Q4G vs SMS (1-1)

Come spesso accade nella seconda partita di qualsiasi serie vengono cambiate le carte in gioco, sin dalla pick e ban phase. Sono soprattutto i Samsung Morning Stars a scambiare le carte. Acefos con Gnar e Kamil con Vi sono i pick che saltano all’occhio, mentre lato QLASH Forge viene riconfermato Sion da beansu. Il tutto con cambio lato, con gli SMS che scelgono red side e quindi Q4F sul lato blu.

Cambiate le carte, cambiata la mentalità del gioco. Sono ancora una volta i Samsung checambiano e giocano in maniera più ragionata. Grazie a questo riescono a guadagnare in 15 minuti 4 torri.
La partita si anima dopo ben 10 minuti, per la presa del Baron. Il team fight che ne segue è disastroso per i Forge. Non sono solo le 5 uccisioni, ma anche le 3 torri e un inibitore, ad aprire la base e il morale degli avversari.
Sempre con il potenziamento del Barone Nashor, sarà un secondo team fight vinto dai Samsung a consegnare loro la vittora e la riapertura della serie.

Logo Samsung Morning Stars
Fonte Samsung Morning Stars

SMS vs Q4G (2-1)

La terza partita inizia ancora una volta con un cambio di lato per le semifinaliste. Inoltre, entrambe le squadre sembrano molto più “agitate” rispetto alla partita precedente. Al minuto 3 Vrow (Neeko AD mid) trova il primo sangue su MakeItBetter (LeBlanc). Kamil (Olaf), poco dopo, fa la brutta scelta di “rushare” il drago. Entrambe le squadre collassano verso l’obiettivo e il team fight che ne segue porta in vantaggio i Forge, anche grazie alla carneficina.

Continuano entrambe le squadre a giocare in funzione di draghi e del messaggero della landa. Pochissime le placche distrutte al minuto 14 e prima torre guadagnata per i Samsung al 15′. I continui fight molto confusionari riescono a portare un notevole vantaggio nelle mani dei Forge, per un totale di 3 torri, 4 uccisioni, 3 draghi (1 infernale e 2 oceanici) e ben 4k gold.
La macro che i Forge scelgono di usare risulta incredibilmente “facile” e soprattutto valida. Mentre tutti i Samsung si scontrano contro 4 membri degli avversari, beansu (con Ryze) splitta e prende obiettivi. Questa macro riesce a far guadagnare prima del minuto 25 un inibitore gratuito.

Sarà proprio l’interruzione della macro a far sbloccare la partita dal lato Samsung. Un pick su MakeItBetter seguito da un 5 contro 1 contro beansu, permette ai Samsung di guadagnare un Baron e vincere il team fight che segue, pareggiando così la differenza in gold al minuto 30.
Rischiosa la scelta dei Forge nel riprendere la strategia. Quando beansu viene “spottato” lontano dal team avversario, i Samsung tirano dritto forti del buff del Baron e della superiorità numerica. L’engage di Simpy (Rakan) permette l’uccisione di Bean (Tristana) e successivamente la distruzione della base dei Forge.

Formazione Samsung Morning Stars di League of Legends
Fonte Samsung Morning Stars (pagina Facebook)

Q4G vs SMS (1-3)

Per la quarta partita vengono scambiati ancora una volta i lati di gioco. La partita si mostra subito come la più ragionata. Gli scontri tra le due squadre sono pochi e ben impostati, escluso l’errore di Click nella prima schermaglia. Saranno però ancora i Samsung a trarre vantaggio da questa situazione. Il vantaggio che si compone non solo nella presa di torri e draghi, ma anche e soprattutto in gold.

Questo vantaggio viene correttamente gestito dai Samsung, il lavoro di squadra è magistrale. Prima viene forzata una torre centrale e successivamente, al minuto 16 vengono “pickati” sia Click (Galio) che Bean (Tristana). Grazie alla loro composizione da teamfight: Acefos con Kennen, Vrow con Yasuo, nash1c con Xayah e Simpy con Rakan, riescono continuamente a forzare fight e obiettivi, e a trarre vantaggio da questi.

Con ben 8k gold, 3 draghi (1 delle nuvole e 2 della montagna) e 4 torri di vantaggio al minuto 20, i Forge non possono nulla per interrompere la presa del Baron Nashor. Quando i QLASH Forge cercano di rovesciare la partita con un engage, i Samsung ribaltano il fight e vincono la partita.

Samsung Morning Stars in finale

I Samsung Morning Stars convincono se stessi e tutti gli spettatori con una serie che si conclude con un 3 a 1 inaspettato. Un interessante spunto si mostra per il fatto che durante la fase di campionato i Samsung non siano riusciti a sconfiggere i Forge. Ciò di cui parlavamo proprio nell’articolo riguardante la finale, la serie può annullare completamente le previsioni basate sugli scontri diretti dello Split.

Non vediamo l’ora di poter assistere alla finale del PG Nationals Vigorsol Beats 2019 Spring Playoff, che si svolgerà al Teatro Ciack di Milano il 7 Aprile. Campus Party Sparks contro Samsung Morning Stars per la degna chiusura della competizione.


I Samsung Morning Stars vincono la semifinale contro i QLASH Forge! (3-1)
Eugenio "Paesano" Fofi

Appassionato di giochi e videogiochi fin da bambino. Passione trasformata in informazione, studio e competizione. Giocatore di giochi di carte on-line e non, di sparatutto e Moba. Obiettivo: far conoscere e valorizzare gli e-sports, spesso sottovalutati o addirittura sconosciuti

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701