Guardiani Stellari: Riot ricapitola la storia vista fino ad ora

Guardiani Stellari: Riot ricapitola la storia vista fino ad ora

Profilo di Rios
 WhatsApp

A partire dal 14 luglio torneranno, su League Of Legends, i tanto amati Guardiani Stellari dopo una pausa più o meno lunga. Proprio per questo motivo, Riot ha deciso di ripercorrere la storia di questo gruppo di “supereroi”, riportando tutto nella mente dei fan.

Nel dev blog, pubblicato sul sito del giocoRiot Cashmiir ci ha fatto rivivere i momenti che ci hanno portato a dove siamo adesso, in un racconto ricco di emozioni. Un riassunto davvero necessario, visto che l’universo dei Guardiani sta per espandersi ancora una volta.

Perciò non perdiamoci in ulteriori chiacchere e tuffiamoci in questa splendida storia in vista di un nuovo capitolo tutto da vivere.

La storia dei Guardiani Stellari

Premessa

All’inizio, la Prima Stella diede vita all’universo e a tutte le forme di vita. Per proteggere le sue creazioni e assicurarsi che il ciclo della vita continuasse in eterno, la Prima Stella affidò a individui dal cuore puro e dalla volontà di ferro dei frammenti della propria essenza, la luce stellare, rendendoli protettori dell’universo

per le ere a venire.

Di giorno, questi guardiani vivono le difficoltà, i drammi e le agitazioni emotive di studenti delle superiori. Di notte, combattono le forze del male che minacciano di trascinare il mondo nell’oscurità. Insieme, devono trovare speranza nel potere dell’amicizia e superare i loro dubbi, o rischiare di bruciare tutta la loro energia e cadere nelle tenebre. Sono i Guardiani Stellari!

I Guardiani Stellari sono individui potenti ed eccezionali, come supernove viventi che estirpano gli orrori della galassia con i loro straordinari poteri. Tuttavia, la loro incredibile esistenza ha un prezzo: sono legati alla causa della Prima Stella e devono combattere fino alla morte.

Prima della Luce

Prima di Lux, la Guardiana che abbiamo conosciuto all’inizio, ce ne sono stati altri. Su una luna solitaria, lontana dalle luci di Valoran City, una squadra composta da Ahri, Miss Fortune, Xayah, Rakan e Neeko cerca di sconfiggere Zoe, un ex-Guardiana sanguinaria nota come la Stella del Crepuscolo. I Guardiani combattono con coraggio, ma la missione finisce in tragedia:

Xayah e Rakan vengono uccisi, solo per essere poi riportati in vita sotto il controllo di Zoe, e Neeko sembra essere dispersa insieme a loro.

Il dolore straziante per queste terribili perdite fa vacillare la determinazione dei Guardiani Stellari. Benché lo scontro abbia lasciato Ahri e Miss Fortune profondamente segnate, le due sanno qual è il loro destino: morire per difendere la Luce. Una sconfitta non basterà a spezzare la loro risolutezza e così decidono di creare un’altra squadra di Guardiani rimasti “orfani”.

La Prima Luce

Lux, la cui luce è la prima che abbiamo visto brillare, entra a far parte dei Guardiani Stellari.

Sola contro l’oscurità e priva dell’amicizia e dei legami di cui i Guardiani hanno bisogno, inizia il suo viaggio per creare una squadra che si unisca a lei.

Burning Bright

Lux recluta altre Guardiane che combatteranno l’oscurità al suo fianco, Jinx, Lulu, Janna e Poppy, ma ha difficoltà a trovare un equilibrio tra la sua vita da adolescente e la sua identità segreta di capo dei Guardiani Stellari.

La ragazza cerca disperatamente di sostenere la sua squadra, ma Jinx non riesce a reggere alla pressione del suo nuovo ruolo e dell’inevitabile destino che comporta, e così abbandona il gruppo. In quel momento di disperazione, un mostro attacca la città.

La squadra divisa non ha la forza necessaria per respingere l’assalto, ma proprio quando sembra che l’oscurità stia per trionfare, Jinx torna dalle sue amiche. Grazie al potere dell’amore e dell’amicizia, le Guardiane sconfiggono le forze delle tenebre e sono di nuovo insieme. Il rapporto tra Lux e Jinx, e il legame che unisce la squadra, sono più forti che mai.

Nuovo orizzonte

Lux e la sua squadra non sono gli unici Guardiani Stellari nell’universo. Nella successiva avventura, conosciamo Ahri e la sua squadra di Guardiani provenienti dall’orlo esterno della galassia.

Come Lux e le sue amiche, anche Ahri, Miss Fortune, Syndra, Ezreal e Soraka sono stati scelti per formare una squadra, combattere e morire per difendere la Prima Stella.

Ma mentre Lux ancora si sforza di adempiere al proprio destino, Ahri ha smesso di crederci. Tre dei suoi vecchi compagni sono caduti al servizio della luce, e la ragazza è decisa a spezzare il ciclo del destino che porta i Guardiani a una morte inevitabile.

Non potrebbe sopportare il dolore di perdere i suoi nuovi amici… una seconda volta.

Stelle cadenti

Sogni inquietanti e la promessa di uno spettacolo di stelle cadenti conducono entrambe le squadre di Guardiani Stellari a Camping Targon, dove però inizia a crescere la tensione tra loro.

Tuttavia, i Guardiani sono costretti a mettere da parte le divergenze per sconfiggere un’incursione di bestie del Vuoto.

Dopo la vittoria, Lux chiede ad Ahri di guidare i Guardiani Stellari riuniti contro l’oscurità, ma la ragazza ha ormai un nuovo obiettivo: impedire alla storia di ripetersi. Così, Lux è costretta a farsi forza e ad assumere il ruolo di capo dei Guardiani Stellari.

Pigiama party

Nel tentativo di far legare le due squadre, Lux invita i Guardiani Stellari a un pigiama party. Sfortunatamente, le cose vanno subito storte quando Miss Fortune, Ezreal e Soraka credono di essere stati invitati a una riunione ufficiale… e un portale extradimensionale si apre nel bel mezzo della festa.

Nella tensione che segue al caos, Miss Fortune e Lux si accorgono che tra loro si sta formando un forte legame, una tormentata dalla perdita della sua squadra originale e l’altra in difficoltà ad accettare il suo nuovo ruolo di leader.

Il pigiama party, benché apparentemente disastroso, è riuscito ad avvicinare i Guardiani.

Le stelle del Crepuscolo

Miss Fortune si confida con Lux raccontandole dei Guardiani della sua prima squadra caduti in battaglia, e riflettendo sul significato di essere un leader e sul futuro del loro gruppo.

Nel frattempo Zoe, un’antica minaccia per tutti i Guardiani dell’universo, riesce a raggiungere Valoran City.

Il legame di fiducia e amicizia dei Guardiani Stellari verrà messo alla prova nel tentativo di proteggere la loro casa, i suoi abitanti e tutta la loro squadra dalla Stella del Crepuscolo.

Luci ed ombre

In un angolo remoto della galassia, Neeko è braccata da Xayah e Rakan, due ex Guardiani uccisi e riportati in vita sotto il controllo di Zoe.

Neeko riesce a respingere e indebolire Xayah, ma Rakan interviene per curarla e i due riescono a sopraffare la Guardiana, con l’intento di sottometterla al volere di Zoe.

Grazie alla magia del caos di Zoe, Xayah e Rakan riescono infine a mettere Neeko in un angolo, approfittando dei suoi dubbi e delle sue paure. Ma subito prima che la Guardiana ceda all’oscurità, Ahri appare sulla scena e riesce a salvare la sua vecchia compagna di squadra. I Guardiani Stellari si proteggono sempre a vicenda.

Cos’ha in serbo il futuro per i Guardiani Stellari? Ricordatevi di tornare nei prossimi giorni per scoprirlo.

Preseason 2023 LoL, REWORK ALLA GIUNGLA: inaspettato ritorno dei PET della Season 6

Preseason 2023 LoL, REWORK ALLA GIUNGLA: inaspettato ritorno dei PET della Season 6

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Alcuni leak, tuttavia non ancora confermati, avrebbero indicato un prossimo ritorno di una feature molto amata dai giocatori di League Of Legends, anche se tristemente scomparsa in Season 6.

Stiamo ovviamente parlando dei PET della GIUNGLA, una vecchia conoscenza dei giocatori più longevi che ha tuttavia lasciato il gioco da diverso tempo… per motivi ancora ad oggi non confermati.

Come anticipato, secondo alcune recentissime fughe di informazioni dagli studi LoL/Riot Games, questa meccanica sarebbe ormai prossima al ritorno durante la PreSeason 2023. Vediamo i dettagli.

Preseason 2023 LoL, i dettagli del REWORK ALLA GIUNGLA ed il ritorno dei PET

Un rapporto condiviso dai colleghi di Dotesports ha indicato la pubblicazione di un Dev Blog (che attualmente risulta tuttavia cancellato da Riot), che discute alcune funzionalità sperimentali che potrebbero essere testate per la preseason 2023 alla fine dell’anno.

Secondo quanto riportato, nel comunicato si parlava di una certa difficoltà nell’affrontare il ruolo della giungla, portato alla luce da un numero irrisorio di persone che si mettono in coda in Solo mettendo come ruolo primario Giungla.

Secondo gli sviluppatori, questo effetto sarebbe causato da due principali fattori: il primo sarebbe la difficoltà nell’imaprare un ruolo che rispetto alle Lane classiche richiede l’apprendimento di una serie di meccaniche estremamente complesse, come i vari ”pathing”, o ancora i timing di spawn dei vari campi.

La seconda invece, è più di carattere sociale. Il ruolo della giungla, secondo gli studi effettuati, sarebbe il ruolo dove in generale si ricevono più critiche da parte del resto della squadra, cosa che ovviamente tende a scoraggiare chi gioca per divertimento o solo per passatempo.

preseason lol

Una delle possibili soluzioni a questi problemi, scrivono nei rapporti, sarebbe il ritorno di una serie di vecchie feature, tra cui i PET della Giungla, dai simpatici companion che, molto banalmente, ci dovrebbero aiutare a pulire i campi più in fretta, permettendoci di concentrarci di più su altri aspetti del gameplay in Giungla.

Allo stato attuale delle cose non è ovviamente facile capire come funzioneranno questi PET con esattezza, ma di sicuro tutti i nostri lettori main-giungla, saranno felici di sapere che Riot sta pensando anche a loro. Che ve ne pare? Siete in attesa trepidante per la Preseason 2023 di LoL? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Ranked su LoL: ”Chi è scarso fa star male fisicamente gli altri giocatori”, il disastroso verdetto di Tyler1

Ranked su LoL: ”Chi è scarso fa star male fisicamente gli altri giocatori”, il disastroso verdetto di Tyler1

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

In un recente sfogo avvenuto in diretta streaming, il noto player Tyler ‘Tyler1‘ Steinkamp, ha spiegato come secondo lui lo scarso livello dei giocatori nelle sue partite classificate lo stia davvero mettendo a dura prova.

Streamer decisamente sopra le righe, Tyler1 è tuttavia inequivocabilmente un giocatore di altissimo livello che appena pochi mesi fa è addirittura riuscito ad arrivare in Challenger, il massimo livello delle ranked di LoL, in tutti e cinque i ruoli del gioco.

Un deterioramento non solo mentale, ma anche a livello fisico, quello che secondo Tyler1 sarebbe ormai la quotidianità per moltissimi giocatori delle ranked su LoL, stanchi di trovarsi a giocare con gente decisamente non al loro livello.

Le ranked su LOL sono davvero così tossiche?

Sebbene Tyler1 sia diventato famoso proprio grazie ai suoi sfoghi contro i compagni di squadra, quello che dice non è del tutto fuori dal mondo.

A quanti di voi sarà capitato almeno una volta di farsi ”rodere il fegato” così tanto dopo una partita magari persa solo per l’arrendevolezza di alcuni compagni di squadra? Ecco, questo è fondamentalmente quello che lamenta lo streamer.

”Purtroppo, mi fa ancora male lo stomaco dalla partita di prima. Penso che i giocatori che incontro in Ranked, per quanto giocano male, mi stiano facendo ammalare fisicamente”.

Ed ha continuato: ”Penso davvero che stiano danneggiando la mia salute. Li vedo giocare, e poi prima che la partita finisca, non sto scherzando, ve lo giuro mi sento male, come ieri che ha iniziato a farmi male la testa. Poi oggi invece ha iniziato a farmi male lo stomaco.”

Che ne pensate community? Anche per voi le ranked su LoL sono un’esperienza così traumatica? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

Patch 12.15 LoL – nel mirino Master Yi e Sivir, NERF anche all’Annientatore Divino ed alla runa Primo Attacco

Patch 12.15 LoL – nel mirino Master Yi e Sivir, NERF anche all’Annientatore Divino ed alla runa Primo Attacco

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

LOL – Arrivati ieri in serata anche i dettagli completi sulla patch 12.15, che dopo l’anteprima di settimana scorsa verranno resi disponibili oggi stesso.

Nel mirino degli interventi degli sviluppatori diversi campioni, con un’attenzione speciale al flagello del Low-Elo Master Yi ed a Sivir, che verranno entrambi depotenziati dopo i risultati impressionanti degli ultimi giorni.

Senza ulteriori indugi procediamo dunque con i dettagli sui bilanciamenti, lasciando la parola direttamente agli sviluppatori: ‘‘Nella versione di questa settimana delle note sulla patch abbiamo dato ai campioni basati sull’energia un lieve potenziamento, alcuni bilanciamenti a Master Yi e Sivir, e buffato alcuni supporti da ingaggio.

Abbiamo anche ridotto il potere di Annientatore divino e di Primo attacco, in modo che non siano sempre troppo efficaci. Ora andiamo, è il momento della patch 12.15!”

LoL – Patch 12.15, dettagli completi sull’aggiornamento

Campioni nerfati nella patch 12.15

  • Master Yi – Stile Wuju (E): Tempo di ricarica aumentato da 18/17/16/15/14 a 18 a tutti i livelli
  • Qiyana Privilegio reale (P): Scaling con l’AD del danno diminuito dal 45% al 30%
  • Sivir Statistiche base: Crescita dell’AD diminuita da 3.3 a 3 // Scudo incantato (E): Tempo di ricarica aumentato da 22/20/18/16/14 a 24/22.5/21/19.5/18 // Caccia grossa (R): Tempo di ricarica aumentato da 100/85/70s a 120/100/80
  • Gwen Zac Zac! (Q): Conversione del danno puro diminuito dal 75% al 70%
  • Taliyah Disfare il terreno (E): Tempo di ricarica aumentato da 16/15/14/13/12s a 18/17/16/15/14s // Muro della Tessitrice (R): Durata del muro diminuito da 5s a 4s
  • Kalista Statistiche base: AD base diminuito da 69 a 66

CLICCA QUI per continuare a leggere tutti i dettagli sulla PATCH 12.15 di League of Legends