I Fnatic battono gli Schalke 04 e volano in finale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Riprendersi dopo una sconfitta così cocente non è mai facile ed in molti erano preoccupati per i Fnatic. Nonostante tutto, i ragazzi in arancione sono stati capaci di risollevarsi, dimostrando ancora una volta la loro forza.

Nella serie contro gli Schalke 04, abbiamo visto una dominazione totale ed assoluta su ogni settore di gioco. Upset e compagni non sono mai stati in grado di arginare il loro strapotere, cedendo ogni game a degli avversi troppo più forti ed organizzati.

Il dominio dei Fnatic

Per ciò che riguarda la serie di ieri, c’è veramente pochissimo da dire. Rekkles e compagni hanno dominato gli avversari, che non riuscivano mai a contrastare le loro azioni. Ogni volta che i ragazzi dello Schalke conquistavano qualche obiettivo, i Fnatic ne conquistavano altri quattro in altre zone della mappa.

E’ veramente difficile stare dietro ad un livello così alto di macro, specialmente se nemmeno sul micro si riesce a vincere. Infatti, ogni match-up era vincente per i ragazzi in arancione che, sfruttando alla grande il vantaggio accumulato, hanno spazzato via gli avversari.

Le azioni partono dalla botlane

Lasciare open Pyke, quando si gioca contro Hylissang, dovrebbe essere considerato un reato. Il support dei Fnatic ha praticamente vinto da solo due game su tre, i suoi continui roaming sono stati una spina nel fianco dello Schalke che non riusciva a rispondere adeguatamente. C’è da dire anche che la champion pool di questo ragazzo è enorme, ed ogni target ban nei suoi confronti risulta sostanzialmente inutile.

Oltre ad un support fortissimo, abbiamo visto un Rekkles magnifico e sempre on point nelle sue azioni. Le draft lo hanno sempre messo nelle condizioni di rimanere 1v2 in completa tranquillità, grazie ai pick di Karma ed Ezreal che abilitavano i roaming gratuiti di Hylissang. Nonostante questo, è riuscito a surclassare il tiratore nemico in tutte le partite, avendo un vantaggio di oltre 40 minion sul diretto avversario

Broxah è l’assicurazione dei Fnatic

Abbiamo speso bellissime parole sulla forza della corsia inferiore, ma non ci dobbiamo dimenticare del caro Broxah. Il jungler danese è quel tipo di giocatore che, quando è in giornata, tutti vorremmo avere in squadra. Questo riesce ad essere presente in quasi ogni azione impostata dai suoi compagni, infondendo una sicurezza enorme al team. Le sue performance su GragasLee Sin sono state poetiche, specialmente nel terzo game, durante il quale, ha messo in piedi uno show degno dei migliori acrobati.

Voglia di vendetta

Lo sappiamo, la serie di ieri è stato solo un ostacolo verso l’obiettivo più grande. I Fnatic non temevano gli Schalke 04 (anche se questa vittoria gli ha garantito l’accesso ai Worlds), ed hanno giocato con un solo pensiero in testa: la finale contro i G2. Non ce ne voglia nessuno, ma il Summer Playoff non si sarebbe potuto concludere diversamente. Queste due squadre sono il meglio che l’Europa possa offrire, e lotteranno fino alla stremo delle forze per conquistare la coppa. Indubbiamente Rekkles e compagni arriveranno alla partita con “il sangue agli occhi”, visto com’è finita la prima volta contro i Samurai.

Ad oggi è impossibile fare pronostici sulla serie che andremo a vedere nel pomeriggio di domenica, ma sappiamo che sarà uno spettacolo incredibile, sarà una partita storica per entrambe le squadre.

Immagini via LoL Esports