faker

Faker e T1 perdono la corsa ai mondiali: 2020 senza “Demon King”!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo i numerosi successi ed un vero e proprio periodo di dominio, il 3°/4° posto ottenuto dal celebre talento Lee ‘Faker‘ Sang-hyeok e dal team SK Telecom T1 nel 2019, aveva già in parte fatto preoccupare i tantissimi tifosi che da tutto il mondo seguono e sostengono questo blasonato team coreano.

Il mondiale 2020 è stato però in grado di andare ulteriormente a complicare la situazione. Dopo un’annata decisamente travagliata, per colpa anche dei problemi dovuti alla pandemia (ma questa era comunque una situazione che riguardava tutti), nessuno poteva comunque aspettarsi un fallimento di tale portata da parte del team guidato dal Demon King.

I T1 non sono infatti riusciti ad agguantare neanche la qualificazione per la fase a gruppi  del mondiale, avendo perso contro i Gen.G nella partita più importante dell’anno (per entrambe). Queste due fortissime squadre si sono infatti sfidate per il terzo seed dedicato alla community coreana, con il fenomeno Faker che ha guidato un team completamente diverso da quello che gli consentì di instaurare il più importante dominio della storia competitiva di League of Legends.

Faker ed il gruppo di rookie dei T1 non sono quindi riusciti in nessun modo ad espugnare la fortezza dei Gen.G, uscendo brutalmente sconfitti dai connazionali con un pesante 3-0.

In questo strano ed anomalo 2020, non vedremo quindi il più seguito giocatore della scena di LoL giocare ai mondiali…una situazione che forse alcuni avevano anche previsto, ma che provoca comunque delle sensazioni decisamente contrastanti.

Come noto, il Demon King ha firmato un contratto molto importante con i T1, grazie al quale continuerà (anche al termine della sua carriera) a rappresentare il team a livello professionale, in qualità di co-proprietario.

Worlds 2020: ecco tutte le squadre qualificate

E’ praticamente impossibile quindi parlare di trasferimenti o di eventuali nuove avventure in altri team, ma è assolutamente prioritario per l’intera società dei T1 trovare una quadra e prepararsi per l’imminente 2021, anno in cui comunque le aspettative dei tifosi si attesteranno su livelli decisamente più bassi rispetto ad oggi.

Articoli correlati: 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701