Day 1 week 7 della LEC: i Fnatic cavalcano l’onda dell’entusiasmo, i Vitality vincono anche senza Jiizuke.

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il day 1 week 7 della LEC si è appena concluso, e ci ha offerto degli spunti interessanti. Gli Origen sono usciti dalla loro crisi, mentre continuano a sprofondare gli Schalke 04 in crisi tecnica ma soprattutto in crisi mentale. Vediamo come sono andate le cose, analizzando partita per partita.

Origen-Splyce (1-0)

Gli Origen hanno capito come si battano (facilmente) gli Splyce. E’ verò, questa partita è stata poco esplosiva, ma il gameplay e la strategia di Nukeduck e compagni sono stati assurdi. Tramite una lenta e metodica conquista degli obiettivi e delle wave, il team di xPeke è riuscito a strozzare le Vipere tagliandole fuori da ogni risorsa. I fight di squadra sono stati pochi, dovuti anche al continuo splitpush di Vizicsacsi che con il suo Ryze aveva preso la residenza nelle sidelanes. Purtroppo per lui, questa strategia non è servita a nulla. Il suo team non è riuscito a tenere a freno gli Origen, andando a perdere il controllo sulla mappa progressivamente. Dopo 30 minuti, Patrik e la sua Sivir sono diventati ingestibili riuscendo a portare una quantità di danno enorme. Una menzione particolare va a Nukeduck, che è riuscito a vincere una partita giocando Sylas (pick non particolarmente fortunato nel competitivo europeo).

SK Gaming-ExceL Esports (0-1)

Questa partita è stata una sorpresa. Non ci aspettavamo una performance così brutta dagli SK. Il team tedesco ha perso il game già nelle fase di draft, pickando due corsie che avevano bisogni di scalare. Selfmade e compagni non sono riusciti ad attuare la loro condizioni di vittoria, andando a perdere fin troppe risorse, risultando confusi e poco coesi tra di loro. Nemmeno Werlyb è riuscito a vincere la propria linea (l’unica non da scaling), regalando tanto vantaggio al Renekton di Expect. Le schermaglie sono andate tutte nelle mani degli ExceL, che sono riusciti a premere il grilletto nel momento giusto sfruttando tutto il vantaggio accumulato. Nonostante il team inglese abbia vinto, non è sembrato convincente ma sono stati bravi ad abusare della confusione mentale e tecnica degli SK.

Team Vitality-Misfits Gaming (1-0)

Molti pensavano che senza Jiizuke, questa sarebbe stata una partita difficilissima. Ma così non è stato, anzi. Già fin dalle fasi di draft, il team francese ha impostato una strategia chiara: splittare con Ryze e Sylas sulle sidelanes per prendere obiettivi ed aspettare lo scaling di Jinx per vincere i fight. Detto fatto, con un macrogame assolutamente perfetto sono riusciti a prendere sempre più vantaggio distruggendo la condizione di vittoria dei Misfits. Bisogna assolutamente lodare la performance di Saken, che alla sua prima partita di LEC, riesce gestire tutta la pressione che aveva addosso riuscendo a raccogliere l’eredità di Jiizuke. In casa Misfits la situazione è tragicomica, infatti se si picka Urgot nella patch 9.4 si vuole perdere la partita. Infatti sOAZ è stato completamente inutile, ed ha regalato troppe risorse a Cabochard che ha sapute sfruttarle al meglio. Se la scorsa settimana i Misfits hanno impressionato per le draft, in questo day 1 sono assolutamente da bocciare.

G2 Esports-Rogue (1-0)

Per quanto i Rogue abbiano giocato con coraggio, è veramente difficile battere questi G2. Kikis e compagni hanno anche trovato qualche risorsa, ma non hanno potuto fare nulla contro le superiori abilità meccaniche dei ragazzi del team spagnolo. Noi lo ripetiamo da inizio stagione: l’unica debolezza di Caps e compagni è il loro ego smisurato, che spesso gli fa sottovalutare l’avversario. Ed successo proprio questo durante il game. Nonostante questo, i G2 sono riusciti a gestire gli arrembanti tentativi dei Rogue, riuscendo a vincere anche piuttosto facilmente.

Fnatic-Schalke 04 (1-0)

E dopo una settimana chiusa sul 2-0, i Fnatic portano a casa un’altra vittoria. In questa partita non c’è mai stata storia, Rekkles e compagni hanno giocato un game pulitissimo e metodico. In toplane Bwipo è stato monumentale, con il suo Jarvan IV ha letteralmente annullato il Vladimir di Odoamne eliminandolo dalla partita per tutta la sua durata. Anche Nemesis ha giocato bene, mettendo in mostra un Sylas inusuale prendendo il Conquistatore come runa principale. In casa Schalke la situazione è orribile, ogni giocatore sembra fuori fase ed incapace di reagire a livello mentale. Upset è quello che delude di più, e senza il suo Ezreal è ben poca cosa. I Fnatic si portano vicini alla zona playoff, tallonando direttamente i Misfits mentre gli Schalke 04 si ritrovano lontani dal secondo posto e vedono il loro terzo piazzamento sempre più in pericolo.