Day 1 week 3 della LEC: i Fnatic umiliano i G2 nel derby d’Europa

Day 1 week 3 della LEC: i Fnatic umiliano i G2 nel derby d’Europa

Profilo di Rios
 WhatsApp

Il primo giorno della terza settimana di LEC, ha offerto uno spettacolo fuori dall’ordinario. I Vitality sembrano essere risorti, mentre Origen e Schalke 04 sembrano sempre più confusi sul piano del gioco. A fine giornata abbiamo visto un derby d’Europa assurdo, in cui i Fnatic hanno tirato fuori quella creatività che tanto era mancata durante le prime due settimane di campionato. La vittoria contro gli acerrimi rivali dei G2 attesta il netto cambiamento rispetto alla primavera e, forse, queste due squadre ci hanno fatto vedere la partita più bella nella storia di LoL.

ExceL Esports-Team Vitality (0-1)

Finalmente i Vitality sono tornati. Dopo 4 partite gettate nella spazzatura, sono riusciti a rinascere dominando gli ExceL. In 31 minuti di partita non hanno sbagliato nulla, sono stati metodici ed a tratti scolastici (in senso positivo). E’ vero, Caedrel e compagni non hanno opposto chissà quale resistenza, ma ogni membro del team francese ha giocato alla perfezione. Finalmente si vede una strategia chiara, delle call fatte a modo e un decision making di squadra. Onestamente non abbiamo più parole per definire la bellezza meccanica di Cabochard che, ancora una volta, ha dimostrato di essere su un altro livello. Con il suo Kennen ha dominato ogni fight, le sue ulti sono state un piacere infinito per gli occhi.

In casa ExceL i problemi sembrano molti e francamente poco risolvibili. Jeskla e Mistyques e hanno preso il posto di Hjarnan e kaSing, ma questo cambiamento ha portato solamente problemi. La squadra sembra instabile, poco sinergia e letteralmente fuori focus. Speriamo che il coaching staff riesca a tappare i buchi evidenti di questo team, ma il lavoro sarà durissimo.

Splyce-Rogue (1-0)

Il confronto tra Rogue e Splyce è stato ben poco pirotecnico ed emozionante per tanti minuti. Le due squadre hanno giocato in maniera lenta, sicura e quasi impaurita. Per parecchio tempo la partita è stata in equilibrio totale, i due team si sono scontrati senza mai realmente concretizzare qualcosa. Ma si sa, il late game è il terreno preferito degli Splyce. Infatti dopo il minuto 30, le Vipere hanno iniziato a prendere in mano il game, andando a sfruttare i loro pick per poter devastare gli avversari. Jarvan IV (in versione tank da engage) e Gnar andavano a bloccare ogni movimento della backline nemica, permettendo ad Azir ed Ezreal di fare DPS gratuito.

I Rogue, nonostante la sconfitta, hanno giocato discretamente, dimostrano di essere una squadra totalmente diversa rispetto allo scorso split. Sono una concreta minaccia per le pretendenti ai play-off. Chiaramente ci sono delle cose da limare nel loro gioco, ma crediamo sia solo questione di tempo ed esperienza.

F.C. Schalke 04-Origen (0-1)

Le parole per definire questa partita sono veramente difficili da trovare. Da entrambe le parti c’è stata una confusione clamorosa, ci sono stati micro e macro errori senza senso. E’ stato strano vedere due squadre metodiche giocare in stile soloQ. In ogni schermaglia nessuno riusciva a capitalizzare, concludendo le azioni sempre con un nulla di fatto. Alla fine gli Origen sono usciti vincitori, grazie ad una backdoor fuori di testa da parte di Nukeduck.

Gli Schalke 04 hanno addirittura giocato, mostrando quanto le loro strategie siano veramente poco studiate e sinergiche. Ancora una volta delude Upset che, nonostante un focus mostruoso sul farm (500 minion in 40 minuti), non riesce mai ad essere incisivo per la sua squadra durante le schermaglie. Pur giocando un campione fortissimo nei team fight (Sivir), risulta sempre poco presente, forse troppo ingolosito dal delizioso gold offerto dai minion.

SK Gaming-Misfits Gaming (1-0)

Per i primi 20 minuti, abbiamo visto una partita tranquillissima senza nemmeno un’uccisione da entrambe le parti. Entrambe le squadre sono state tranquille e votate solo alla conquista degli obiettivi e delle risorse. Subito dopo il ventesimo minuto, gli SK Gaming sono partiti in quarta ed hanno velocemente asfaltato i poveri Misfits. Crownshot con Ezreal ha fatto delle cose pazzesche, aiutato anche dalla Karma di Pirean e dal Tahm Kench di Dreams.

I Misfits sono stati totalmente assenti, sfiduciati anche da una draft orribile da parte del head coach. Dopo le prime azioni finite male, il loro tilt è stato ben visibile a tutti. Pensate che in un teamfight, Febiven, non ha flashato ma ha usato il teletrasporto su una torre, diventando carne da macello per i nemici. Non capiamo il ritorno di Maxlore nel roster titolare, la sua prestazione di oggi è stata orribile, non è riuscito ad impostare nulla ed e stato outjunglato più volte da Selfmade. Speriamo che Kirei possa ritornare già da domani.

Fnatic-G2 Esports (1-0)

Abbiamo un nuovo super team in Europa. I Fnatic hanno fatto a pezzi i G2, con una draft ed una strategia di livello altissimo. Rekkles e compagni hanno battuto i Samurai sul loro terreno: la creatività. Fin dalle fasi di pick and ban si era capito come sarebbe andata la partita in quanto, coach Grabbz, ha lasciato aperti tutti i migliori campioni dei Fnatic. Nei primi 15 minuti Broxah ha dominato ogni zona della mappa, andando a distruggere la psiche e le certezze di Caps e Wunder. In botlane Rekkles con Karma e Hylissang con Pyke hanno negato ogni possibilità di successo a Perkz e Mikyx, che si sono limitati a farmare non potendo aiutare il resto del team che sanguinava copiosamente. Finalmente Bwipo torna a giocare un carry come Renekton ed è stato una macchina da guerra.

Dall’altro lato i G2 non hanno giocato male, ma non sono riusciti a stare dietro a dei Fnatic troppo in palla e su un altro livello di gioco. Forse la loro draft è stata un po’ troppo permissiva, poco creativa e tanto meta aderente cosa che raramente si è visto in casa dei Samurai. Tutto sommato è stata la miglior partita mai vista in Europa, tra le due squadre più forti del mondo al momento.

Fonte foto: LoL Esports Flickr

ReadyCheck.gg, ecco le date di tutti i tornei di Luglio per Warzone, Fifa, LoL, HS, Clash Royale, Rocket League e Magic!

ReadyCheck.gg, ecco le date di tutti i tornei di Luglio per Warzone, Fifa, LoL, HS, Clash Royale, Rocket League e Magic!

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

ReadyCheck.gg, con un recente comunicato stampa condiviso in esclusiva con noi di Powned.it, ha finalmente annunciato tutti i tornei programmati per il mese di luglio, che riguarderanno gli appassionati di Warzone, Fifa, LoL, HS, Clash Royale, Rocket League e Magic.

In palio per ogni singolo torneo, RC metterà in palio 100€ di montepremi, fatta eccezione per i tornei di Call of Duty Warzone, che invece avranno in palio 200€.

Come ormai consuetudine (anche se ancora per poco), l’ingresso a questi tornei sarà totalmente gratuito. Tuttavia stavolta il montepremi verrà distribuito esclusivamente tra i primi 3 classificati, anziché tra i primi 8.

ReadyCheck.gg, le date di tutti i tornei per Luglio!

La programmazione di Luglio dei tornei si presenterà come segue. Ovviamente vi ricordiamo che CLICCANDO su ogni torneo accederete direttamente alla pagina dedicata, dalla quale potrete già da oggi iscrivervi per cercare di ottenere quanto più bottino possibile.

Insomma, che ve ne pare community? Per maggiori informazioni contattate il team operativo di ReadyCheck.gg sul loro canale Discord ufficiale CLICCANDO QUI.

Articoli Correlati:

Riot aumenterà i prezzi degli RP dal 19 agosto: ecco perché

Riot aumenterà i prezzi degli RP dal 19 agosto: ecco perché

Profilo di Rios
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, arrivato durante la settimana di pausa estiva, Riot ha comunicato che aumenterà i prezzi degli RP a partire dal 19 agosto. Una scelta che ha scosso molti giocatori, che non hanno capito il perché di questa decisione improvvisa.

Gli sviluppatori hanno spiegato il tutto in un breve comunicato, che ha anche illustrato le variazioni che vedremo da qui a breve. La crisi economica internazionale si fa sentire anche in questo campo, e purtroppo andrà a colpire in primis gli utenti finali.

Insomma, una cosa non certamente piacevole, ma che è figlia di una alcune circostanze che sono al di fuori del controllo dell’azienda.

Riot aumenta il prezzo degli RP

Il comunicato

Ciao a tutti,

A partire da 19 agosto (orario del Pacifico), i prezzi di RP e monete TFT aumenteranno nella gran parte delle regioni per motivi legati a inflazione mondiale, fluttuazione valutaria, mantenimento di prezzi onesti tra e all’interno delle regioni, coerenza tra i nostri prodotti e altri aumenti dei costi associati. Anche se spesso le nostre revisioni annuali dei prezzi portano a modifiche solo in alcune regioni, l’analisi di quest’anno ha identificato cambiamenti economici su scala globale, portando di conseguenza a un impatto mondiale.

Prima di aumentare i prezzi, offriremo RP bonus e monete TFT bonus per tutti gli acquisti di RP e monete TFT in tutte le regioni dal 14 al 31 luglio (orario del Pacifico). Una volta terminata la promozione, i bundle di RP torneranno normali fino al 19 agosto come spiegato sopra.

Per l’Italia le modifiche sono:

Prezzo vecchio (EUR) Vecchia valuta totale Prezzo nuovo (EUR) Nuova valuta totale
2.50 310 4.99 575
5.00 650 10.99 1380
10.00 1380 21.99 2800
20.00 2800 34.99 4500
35.00 5000 49.99 6500
50.00 7200 99.99 13500

Media variazione di prezzo: 9.8%

Qualche nota aggiuntiva

Volevamo menzionare un paio di punti relativi alla coerenza strutturale che abbiamo corretto quest’anno, che hanno portato a una complessità maggiore rispetto alla semplice modifica di RP per bundle.

  • Prima di tutto, abbiamo corretto i casi in cui alcune regioni non avevano un modo per ottenere aspetti dei campioni da 1350 RP o aspetti arena da 1380 RP/MT con una singola transazione
  • Poi, per coerenza tra i nostri giochi, per la gran parte dei prezzi in valuta reale siamo passati al classico modello “X,99 €” che si vede nei mercati dei dispositivi mobili
Bel’Veth: le banrate del campione arrivano a livelli altissimi

Bel’Veth: le banrate del campione arrivano a livelli altissimi

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dopo diversi nerf subiti, che non hanno sortito alcun effetto, possiamo dirlo con certezza: Bel’Veth è diventata un problema per League Of Legends. Il campione ha raggiunto percentuali di ban pericolosamente alte in soloQ, anche negli elo più alti delle ranked.

Il team di bilanciamento si ritrova una bella gatta da pelare tra le mani, e dovrà decidere come comportarsi piuttosto in fretta. Inizialmente sembrava che l’Imperatrice del Vuoto avesse successo solo in bronzo, argento ed oro, ma ora i fatti sono ben diversi.

Insomma, è chiaro che servano dei nerf ben più approfonditi rispetto a quelli “placebo” che abbiamo visto fino a pochi giorni fa.

Bel’Veth domina la soloQ di League Of Legends

Un carry da 1v9

Nonostante Bel’Veth non abbia avuto un debutto particolarmente ricco di successi su League Of Legends, con il tempo le sue percentuali di vittoria sono iniziate a salire. Inizialmente si pensava fosse un fenomeno limitato agli elo più bassi, dove i giocatori non sapevano come giocare contro l’Imperatrice lasciandola libera di farmare indisturbata nelle prime fasi di game, cosa che le permetteva di vincere quasi ogni partita da sola.

Proprio a causa di questi motivi, Riot ha rilasciato i primi nerf per il campione, che prendevano di mira proprio l’early game e le prime fasi di powerfarming. Ma qualcosa non è andato secondo i piani, visto che le winrate non si sono fermate, ma anzi sono aumentate ancora di più anche negli elo più alti.

Ed allora il team di bilanciamento ha pensato e lanciato degli ulteriori nerf nella patch 12.12b, per mettere un freno al regno della nostra Bel’Veth. Anche questa volta, però, non ha funzionato visto che le sue percentuali di ban sono aumentate fino a raggiungere quasi dei livelli da record.

Il campione attualmente vanta una percentuale di ban pari al 67.6% dal platino in su, sfondando la soglia psicologica del 50% come non accadeva da anni. L’ultimo campione a superare questo limite è stato Aphelios durante la stagione 9 oppure Kassadin e Skarner in stagione 5. Inoltre anche le sue winrate sono arrivate a livelli alti, visto che toccano il 51.38% dal platino in su con un playrate del 8.5%.

Speriamo vivamente che il team di bilanciamento possa trovare la quadratura giusta per Bel’Veth, magari evitando di distruggere il suo kit come già successo con altri campioni in passato (IreliaAkaliApheliosSamira ad esempio). Non è facile, certo, ma una soluzione rapida e convincente è necessaria.