Chiedi a Riot #2 – Parliamo di smurfing, neve e ban!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Eccoci al secondo episodio della nuova rubrica “Chiedi a Riot”, dove i rioters rispondono alle domande dei players.

Qui sotto troverete tre domande già esistenti con le relative risposte. Ogni settimana ci saranno nuove risposte a nuove domande. Non esitate a scrivere i vostri commenti. I Rioter che rispondono alle domande faranno del loro meglio per discutere con voi. Il nostro obiettivo è di offrire un’idea più profonda del nostro lavoro.

Avete domande? Visitate il sito ask.leagueoflegends.com e accedete mediante il vostro account di LoL. Prima di chiedere, leggete “Cosa fare” e “Cosa non fare”. Una volta che avremo raccolto qualche risposta, aggiungeremo una sezione apposita sul sito.

Ci impegneremo a leggere ogni singola domanda, ma non possiamo assicurarvi di fornire una risposta a ognuna di esse. Perché no?

Perché le risposte ad alcune domande saranno fornite altrove o semplicemente perché non sono adatte a questa sezione. (Qui non annunceremo nuovi prodotti né affronteremo argomenti di discussioni esistenti). Anche se una vostra domanda non riceverà risposta, la leggeremo e la condivideremo con i Rioter coinvolti direttamente negli argomenti che vi incuriosiscono.

(Questa settimana includeremo domande già poste in precedenza dai giocatori)

Lo smurfing è accettabile? Perché non avete altre soluzioni alternative?

(Nota: questa domanda ha generato una discussione interna molto interessante. Per questo abbiamo voluto inserire due Rioter in una conversazione modificata per questo argomento, a dimostrazione del fatto che non sempre abbiamo tutte le risposte.)

È un po’ complicato.   

WookieeCookie: Noi non approviamo lo smurfing, ma contrastarlo è un problema molto ostico a causa dell’enorme quantità di giocatori e della facilità con cui si può creare un account. Sappiamo bene che lo smurfing può rovinare l’esperienza di gioco, soprattutto quando un giocatore esperto schiaccia i giocatori di livello più basso con un account secondario. Tuttavia, dai nostri precedenti tentativi abbiamo imparato che è molto arduo trovare un sistema che limiti gli account alternativi senza colpire inavvertitamente anche giocatori che non ricorrono a questo espediente.

Per questo motivo, invece di pesanti sistemi di limitazione a tappeto dello smurfing, ci siamo concentrati su risposte mirate che colpiscono degli specifici punti deboli. Se, per esempio, scopriamo che un giocatore mette in coda un account alternativo per danneggiare il gioco o altri giocatori, colpiremo direttamente quell’account e, in determinati casi, anche l’account principale.

Ghostcrawler:  A volte i giocatori si affidano allo smurfing per avere qualcosa che League non gli offre: in altre parole, hanno un bisogno insoddisfatto. Per esempio, giocare insieme a un amico con un livello di abilità diverso è un fatto assolutamente lecito, ma non ben supportato da League. Altri giocatori invece potrebbero creare un account alternativo per provare una velocità nei progressi identica a quella sentita crescendo dal livello 1 al livello 30 o magari anche passando da bronzo ad argento.

Quindi non possiamo fare di tutta l’erba un fascio e presumere che tutti i giocatori con un account alternativo siano intenzionati a colpire i nuovi giocatori. Potrebbero avere scopi diversi. Detto questo, ammetto di non essere un grande estimatore dello smurfing in generale, e mi preoccupa il fatto che la potenziale minaccia per gli altri giocatori sovrasti i benefici che questa pratica porta ai giocatori con buone intenzioni.

WookieeCookie: Sono d’accordo! Ecco perché non possiamo approvare questa pratica. Invece di limitare o prevenire lo smurfing, diversi team di Riot cercano di ridurre al minimo i problemi causati da esso. Per esempio, uno dei team che lavora sui sistemi di meta-game ha sviluppato degli ottimi metodi di identificazione che separano rapidamente gli account di nuovi giocatori da quelli secondari di giocatori esperti sin dai primi livelli. Nel giro di un paio di partite gli account secondari si ritrovano a giocare solo contro altri account secondari.

Visto che emergono sempre più campioni, la quantità di ban nella selezione del campione verrà modificata?

Non crediamo che il numero di ban debba crescere in modo lineare con il numero di campioni disponibili.  Ragionando per assurdo, potremmo ritrovarci con un numero di ban talmente alto da inficiare la selezione del campione.

Se decidessimo di aumentare i ban, lo faremmo solo per promuovere una certa diversità nelle squadre o per dare vita a competizioni più interessanti. L’organizzazione dei giocatori è un fattore importante nell’argomento dei ban. Con troppi pochi ban, i campioni più frustranti sono inattaccabili. Con troppi ban, si finirebbe per non riuscire mai a giocare con i campioni desiderati.

Al momento stiamo discutendo se un ban per giocatore (e quindi 5 per squadra o 10 in totale) sia una proposta sensata. Questo aumenta leggermente il numero di ban, ma soprattutto dà a tutti la possibilità di scegliere chi non vedere nella squadra nemica.  Non sappiamo se questa modifica vedrà mai la luce: volevamo solo darvi un’idea di come stiamo affrontando la questione.

(RISPOSTA BONUS!) Leggendo diversamente la domanda, ci siamo chiesti se nascondesse una preoccupazione per il numero massimo di campioni che LoL può ospitare. Probabilmente esiste un limite, ma data la frequenza di nuovi campioni presentati in questo periodo ci vorranno anni prima di doverci preoccupare di averne troppi. – Ghostcrawler

Perché non abbiamo più una versione invernale della Landa degli evocatori per i Duelli Glaciali?

Uno dei punti principali dell’aggiornamento della Landa degli evocatori è stata la necessità di riprogettare da zero l’aspetto della mappa. Per l’aggiornamento della Landa degli evocatori volevamo proporre uno stile unico e senza tempo che potesse rimanere accattivante per molti anni. Oltre a tutto ciò, volevamo anche aumentarne la qualità grafica, la chiarezza durante il gioco e la coesione fra le tematiche, facendo in modo che girasse comunque bene (o anche meglio) sui sistemi dotati di requisiti minimi. È stata una vera sfida e ha richiesto uno sviluppo assolutamente unico e particolare della Landa degli evocatori. Abbiamo coinvolto gli artisti del nostro team e abbiamo deciso di partire da un disegno fatto a mano. Ciò significa che ogni pixel sulla mappa è unico, non ci sono texture condivise, nessuna illuminazione programmatica, niente tiling. Abbiamo ottenuto luci particolari e texture affascinanti senza pesare sulle prestazioni e senza che la qualità peggiori con il migliorare della tecnologia. In pratica abbiamo creato un enorme dipinto e lo abbiamo sovrapposto alla Landa.

Cosa c’entra questo con un’eventuale mappa invernale? Il lato negativo del nostro approccio nella creazione della Landa è che qualsiasi modifica richiede un lavoro enorme. Sarebbe come aggiungere la neve in un quadro che rappresenta l’estate: non è possibile. Bisognerebbe ricominciare tutto da capo. Un simile cambiamento inoltre richiederebbe diversi nuovi cicli di patch, cosa che non farebbe piacere a quanti di voi hanno dei limiti di traffico dei dati e costi aggiuntivi: un ulteriore problema nell’apportare modifiche alla nuova mappa.  Di certo avrete visto gli aspetti invernali della mappa creati da alcuni giocatori e vi sarete chiesti “Se possono farlo loro, perché Riot non può?”. Molte di quelle mappe sono state create usando un filtro programmatico sulle texture, ma per farla breve, vogliamo che i giocatori abbiano una mappa di altissima qualità. Se lo facessimo sarebbe come mettere un po’ di neve in testa a Orianna e chiamarla Orianna Prodigio Invernale. Questo poteva essere accettabile 5 anni fa, ma ora diamo molto peso alle cose che vi ho citato prima: chiarezza durante il gioco, coesione fra le tematiche e qualità grafica. Tutto questo lo rende un compito non semplice.

Questo significa che non ci sarà mai un aspetto invernale per la mappa? Assolutamente no, ma prima di offrire funzionalità come gli aspetti per le mappe dovremo fare degli investimenti per migliorare la tecnologia di rendering di LoL, per evitare di inficiare la stabilità del gioco. Si tratta di un lavoro enorme che dovrebbe avere la priorità su altre opportunità, come le modalità di gioco in rotazione, che offrono modalità di gioco alternative e non semplici cambiamenti alla mappa, ma in questo modo potremo creare un programma di miglioramenti sostenibile per offrire contenuti come una Landa invernale e molto, molto altro 😉 – Riot JxE

Se volete leggere altri dettagli, seguite questi link per approfondire il nostro approccio all’aggiornamento alla Landa degli evocatori:

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701