Buff in arrivo per Taric e Alistar con la prossima patch

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Taric e Alistar, nonostante il ritorno in meta di vari support tank, sono rimasti molto indietro. Infatti ultimamente pick come Thresh, Braum e Tham Kench sono tornati a calcare spesso la Landa degli evocatori sia nel gioco competitivo sia nei rank più alti della soloQ; nonostante questo Alistar e Taric sono ancora troppo deboli per tenere il passo degli altri support.

L’idea dietro il rework dello scorso anno di Taric era quello di creare un campione capace di portare una dose massiccia di cc sommando anche una certa quantità di cure che è in grado di garantire con la sua Q. Tuttavia il suo comparto cure è molto debole attualmente e non riesce con le sue abilità ad essere veramente oppressivo in fase di lane. Alistar punta principalmente ad essere un tank immortale durante le fasi finali del game, ma la sua grande debolezza in early e i costi in mana/cooldown troppo alti rendono la sua fase di linea a dir poco terribile, sopratutto contro tank oppressivi come Zyra o Thresh. Per questo la Riot ha deciso di dare il via ad una serie di test che culminerà con dei buff ai due campioni con la prossima patch.

LA FORZA DELLE GEMME

Nonostante Taric sia uno dei champion più “stylish” di tutta la Lega attualmente necessita di veri e propri aggiustamenti per tornare in una posizione di giocabilità adeguata. Per iniziare la sua mana regen verrà aumentata, in modo tale da poter spammare le sue abilità e rendere Taric più efficace in fase di corsia.

Cambiamento importante è quello alla sua abilità di cura. La sua Q avrà quindi un costo maggiore al livello uno ma al rank massimo il costo dell’abilità sarà ridotto di ben 30 unità. Ogni stack ora avrà una cura base di 30 ad ogni livello invece di crescere con il livello dell’abilità e in più scaleranno dell’un percento sulla vita totale invece che dell’1.5 su quella bonus. Inoltre ogni attacco potenziato dalla passiva garantirà una stack invece di ridurre il cooldown dell’abilità. Questo sicuramente è un buff al comparto cure del campione.

Anche la sua abilità di stun verrà ritoccata un po’ per render il campione più efficace nella fase di corsia. Con l’aggiornamento probabilmente lo stun avrà un cooldown di 15 secondi ad ogni rank ed una durata di 1.25 secondi. In più l’abilità farà un danno maggiore ad ogni livello dell’abilità. Questo sicuramente è un bel buff che aiuterà Taric nei trade durante la fase di corsia. Molto probabilmente il campione tornerà ad essere molto giocato dopo questi cambiamenti che aiutano la sua fase di corsia senza intaccare il suo incredibile potenziale in team fight.

YOU CAN’T MILK THOSE

Come abbiamo detto in precedenza Alistar ha uno dei potenziali di team fight e presenza durante il late game più forte di tutto il gioco. Tuttavia questo non basta a giustificare la sua attuale debolezza in fase di corsia, visti i suoi cooldown/cosi in mana troppo alti per stare a passo di support oppressivi come Zyra o Lulu. Tuttavia la Riot più che migliorare la sua fase di corsia ha deciso di rendere ancora più efficace il team fight di Alistar, per rendere almeno giustificabile la sua grande debolezza in early game.

Così la sua ultimate verrà migliorata di molto. La riduzione danni garantita dalla ulti verrà quindi aumentata del 5% ad ogni rank, raggiungendo il cap del 75% al livello massimo invece del precedente 70%. Questa abilità era già molto forte ma, se questo cambiamento dovesse passare, diventerebbe ai limiti del’OP permettendo agli Alistar esperti di diventare praticamente immortali timando correttamente la ultimate. Probabilmente questo non basterà rendere Alistar il pick prioritario che era un tempo, ma lo aiuterà a vedere più spesso la landa degli evocatori, almeno nella ladder in singolo.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  

 

 


Buff in arrivo per Taric e Alistar con la prossima patch
Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701