Baolo Championship Series: recap degli ottavi di finale

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il Baolo Championship Series è finalmente iniziato. Nel corso della giornata di ieri, si sono giocati gli ottavi di finale. Queste partite, hanno regalato non poche emozioni raggiungendo un livello d’intrattenimento altissimo. Molti team avevano un tasso tecnico altissimo, altri invece, hanno compensato gli scarsi mezzi tecnici con un cuore incredibile. Ma procediamo con calma, ed andiamo a vedere le partite una per una.

Tabellone/Replica

Lata Boyz – I Maghi del Flamenco (0-1)

Questo è stato uno degli scontri più sbilanciati della prima giornata. Infatti da una parte avevamo il team di Petra (i Lata Boyz), composti prevalentemente da giocatori Argento ed Oro. Dall’altra, invece, avevamo il team di Sarengo (I Maghi del Flamenco) composto interamente da giocatori Diamante (solamente Sarengo era Platino)

Nonostante questo squilibrio tecnico, i Lata Boyz se la sono giocata fino alla fine al meglio delle loro possibilità. Però le differenze, alla lunga, si sono fatte sentire. Solamente Sarengo, ogni tanto, ha provato a dare una mano al team nemico con delle giocate un po’ particolari, tenendo in vita la squadra di Petra. Alla fine, però, I Maghi del Flamenco hanno raggiunto una facile vittoria, maltrattando i poveri Lata Boyz e passando il turno.

Team Passione – 17>22 (1-0)

Anche in questo match, c’è stata una disparità tra le forze in campo. Il team di Spawn (17>22) era composto da giocatori esperti e di alto elo, mentre quello di Sdrumox e Kyrenis era stato creato da amici per divertirsi. Questa caratteristica, si è fatta vedere già durante la fase di draft. Infatti Kyrenis ha pickato il suo leggendario Alistar top, pur sapendo di dover fronteggiare un Urgot.

Inizialmente il game è stato buttato nella clown fiesta più totale. Nei primi due minuti, il Team Passione ha trovato un ACE con una tripla uccisione consegnata nelle mani del loro jungler ed una doppia nelle mani dell’adc. Nonostante questo grosso vantaggio accumulato, i ragazzi capitanati da Kyrenis, non riescono a capitalizzare prendendo un po’ di terreno.
All’improvviso però, riescono ad imbeccare i fight giusti tornando velocemente in vantaggio. Il Kassadin di Sdrumox era diventato letteralmente ingestibile, al punto che è riuscito a vincere quasi da solo.

Contro ogni pronostico, gli underdog di questo game, riescono a passare il turno con una performance non perfetta ma divertente e convincente.

Sdrumox, uno dei protagonisti della prima serata di sfide

Feet Lovers – Team Malena (0-1)

Questi due team, sulla carta, erano dati più o meno alla pari. Nella realtà dei fatti, però, non è stato così. Da una parte c’era il team capitanato da Krisfits (Feet Lovers) composto da giocatori platino, con dei mezzi tecnici più che discreti. Dall’altra parte, invece, c’era il team di MatteoHS (Team Malena) composto da giocatori dall’elo variegato, il cui punto di forza era il midlaner diamante 4.

Già nella fase di draft, abbiamo visto come i ban dei Feet Lovers fossero indirizzati alla champion pool del capitano avversario. Infatti MatteoHS si è ritrovato senza pick, dovendo arrangiarsi con un Volibear. Viste queste difficoltà, il Team Malena inizia a perdere terreno, non riuscendo a contrastare gli avversari (con una grossa eccezione per la midlane).

Grazie ad una fortissima Irelia in midlane, i ragazzi di Matteo, riescono a mettere in piedi delle schermaglie vincenti, mettendo in tasca risorse ed obiettivi importanti.

La partita è andata molto per le lunghe, in quanto nessuno dei due team alla fine riusciva a concretizzare il rispettivo vantaggio. Ma all’improvviso, il Team Malena imbecca il fight giusto, Volibear ingaggia e tanka tutto ciò che può mentre Irelia e Kai’Sa portano un DPS mostruoso. Dopo questo combattimento, arrivano un Barone, un Drago antico e grazie a questi anche il Nexus nemico.

Criminali – Solo Nonni (1-0)

Non c’è molto da dire su questa partita. Il team di Shiroe (Criminali) era composto da giocatori di alto elo ed esperti, mentre il team di Apecarroramarro (Solo Nonni) era ben poco esperto e soprattutto non abituato alla competizione.

Di fatti i Criminali riescono a prendere subito vantaggio, riuscendo a capitalizzare kill ed obiettivi con metodo e pianificazione.

I Solo Nonni ci hanno provato, ed hanno giocato al meglio che hanno potuto. Ma purtroppo, in questi casi, l’esperienza conta moltissimo per poter arrivare alla vittoria.

Bravi i ragazzi (e le ragazze) del team di Shiroe, che vincono facilmente e passano il turno.

Idolazzi – Overlord (1-0)

Anche qui non c’è molto da dire. Nonostante i team fossero abbastanza bilanciati, la squadra di Paolocannone (Idolazzi) ha stompato il game maltrattando gli avversari.
Gli Idolazzi sono arrivati sicuramente preparati alla partita, sono stati sempre precisi, puliti e disgustosamente perfetti sulla conquista degli obiettivi. Il merito di questo, va dato sicuramente a Paolocannone che ha fatto studiare i suoi ragazzi, mettendoli nelle condizioni di muoversi come una cosa sola.
La squadra di Ian91 (Overlord) era totalmente in bambola e poco preparata a giocare insieme. Lo stesso capitano non è riuscito ad essere incisivo ed efficace, limitato da un pick immobile (Lux) e dalla continue aggressioni organizzate degli Idolazzi.

Oh My Bob – Team Odificato (1-0)

Questa partita ci ha portati all’infarto più e più volte. I due team erano profondamente diversi, la squadra di Kiyasarin era composta da tutti giocatori di alto elo e con esperienza alle spalle. Mentre la squadra di Homyatol era fatta da cinque persone che non giocano spesso a LOL, e due giocatori non ci giocavano da ben due anni.
Gli Oh My Bob sono scesi in campo per vincere, hanno giocato al meglio delle loro abilità ed hanno effettivamente portato a casa la vittoria, ma con qualche difficoltà. Infatti il Team Odificato ha giocato fino alla fine, riuscendo a dare del filo da torcere a dei giocatori molto più forti di loro. Basta vedere le performance del toplaner e del jungler. Opietto ha subito un push continuo dal minuto uno al minuto sedici, dovendo tener testa ad uno Gnar con un Garen e riuscendo a morire solo una volta. Mentre Sparapaw con la sua Taliyah ha messo in seria difficoltà il Lee Sin di Alpha Turi che ha cercato più volte la giocata venendo comunque outplayato più volte da un giocatore meno esperto.

Dobbiamo solo ringraziare i ragazzi Modificati, anche se non hanno passato il turno, ci hanno regalato grosse emozioni facendoci vedere il lato bello delle competizioni di LOL. Grazie dal profondo del cuore di tutta la community.

Homyatol, indiscusso protagonista della penultima partita

Dantini – Ho già vinto (1-0)

Il match tra Fragola e Counter è stato quello con il tasso tecnico più alto in assoluto. Le due squadre erano composte da tanti protagonisti del “competitivo” italiano, a partire dai due capitani. Nonostante queste premesse, la partita sembra andare subito a senso unico sia nella draft che nel game vero e proprio.

Il team di Fragola è più efficace, preciso e coeso per tutta la durata della partita. Hanno preso vantaggio e l’hanno mantenuto per tutto il tempo, capitalizzando le risorse e gli obiettivi con metodo.
Il team di Counter era confuso e poco preparato. Basta vedere la performance dello stesso capitano, che non ha giocato nemmeno nel suo ruolo fillando la midlane.
Bravi i Dantini che vincono e convincono.

Bambine Funeste – Bold Bald (1-0)

Partite come questa, in un torneo che ha come presupposto l’intrattenimento, forse non ci dovrebbero essere. Il team di Lilyane era troppo più forte di quello di PunchIsMoney. Squadre completamente squilibrate, game noioso ed a tratti irrispettoso nei confronti del team Bold Bald.

Non c’è mai stata partita, fin dal primo minuto. Le Bambine hanno abusato degli avversari, utilizzando le loro abilità e la loro maggiore esperienza irridendo i nemici a più riprese.

Le Bambine Funeste sono state bravissime, in tutto. Non vogliamo togliere i meriti a nessuno. Va bene vincere, ma farlo in questo modo a nostro avviso è sbagliato. C’è stato poco rispetto nei confronti dell’avversario, e questo fattore ha reso la partita molto noiosa andando totalmente contro l’obiettivo di questo torneo.
Complimenti ai vincitori che passano il turno, ma speriamo che spettacoli del genere possano essere evitati nelle fasi successive del torneo.

Conclusioni

Questa prima giornata di BCS, ha offerto un livello altissimo d’intrattenimento. E’ sicuramente un’iniziativa lodevole, che farà bene alla scena italiana di LOL e facciamo un grosso ringraziamento a Paolocannone, ed ovviamente anche ad Asus Rog, Moba e Powned (ringrazio la parte di staff della nostra struttura che si sta occupando di questo torneo) per essersi imbarcati in un’impresa del genere.

Ci sono stati tanti lati positivi, ma ce ne sono stati anche di negativi ed è giusto ed importante cosi.

Il regolamento necessita certamente di alcune revisioni al fine di limitare situazioni di squilibrio eccessivo.
Nonostante questo, il BCS ci ha regalato forti emozioni e siamo convinti che lo farà anche nelle prossime giornate.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701