Arcane: Riot annuncia la collaborazione con PUBG Mobile

Arcane: Riot annuncia la collaborazione con PUBG Mobile

Profilo di Rios
 WhatsApp

Oggi, PUBG MOBILE, uno dei più diffusi videogiochi per dispositivi mobili, e la casa di produzione Riot Games, hanno annunciato una collaborazione che ha l’obiettivo di portare personaggi, oggetti e luoghi della nuova serie animata Arcane su PUBG MOBILE.

Il lancio di questi aggiornamenti inizierà verso la metà di novembre con l’uscita della versione 1.7 del gioco. Che offrirà ai fan esperienze nuove e uniche in una delle prime collaborazioni di Riot. Questa è volta a far conoscere il mondo di League of Legends a nuovi giocatori in tutto il mondo.

Insomma, Riot vuole espandersi ancora di più, portando League Of Legends ed il suo mondo anche su altri titoli.

La collaborazione tra Arcane e PUBG Mobile

Le dichiarazioni di Vincent Wang Direttore di PUBG MOBILE Publishing, Tencent Games

“Siamo molto emozionati di poter collaborare con Riot Games per festeggiare la prima serie animata di League of Legends. Quello di Runeterra è uno degli universi più amati nel mondo dei videogiochi: avere l’opportunità di far arrivare la sua magia su PUBG MOBILE e di contribuire al lancio di Arcane è un’occasione straordinaria.

Abbiamo tante novità in serbo per i nostri giocatori con l’aggiornamento alla versione 1.7, incluse delle nuove funzionalità di gameplay mai sperimentate in passato, e non vediamo l’ora di potervele mostrare”

Le dichiarazioni di Brandon Miao Responsabile delle esperienze su più prodotti e delle collaborazioni, Riot Experience (XP) di Riot Games

“PUBG MOBILE è un gioco molto amato dai giocatori di tutto il mondo. Diamo grande importanza alle collaborazioni che promuovono la nascita di community su giochi diversi e che hanno l’obiettivo di sviluppare nuovi ed emozionanti contenuti per la gioia dei giocatori. Siamo elettrizzati di poter portare su Erangel i festeggiamenti per il lancio di Arcane.”

Lancio sempre più vicino

Arcane, creata da Riot Games in collaborazione con Fortiche Productions, uscirà il 7 novembre alle 3:00 CET su Tencent Video in Cina e su Netflix nel resto del mondo. Questa sarà la prima serie TV basata sull’universo di League of Legends, e la storia racconterà le origini di due campioni iconici di League of Legends e del potere che li dividerà.

Ad ogni aggiornamento, PUBG MOBILE offre ai suoi giocatori nuovi e coinvolgenti contenuti attraverso partnership con importanti franchise del mondo del cinema e dei videogiochi, ma anche collaborazioni con musicisti e celebrità. Questa è la prima collaborazione tra PUBG MOBILE e Riot Games, e introdurrà nel mondo di Erangel anche nuove aree e modalità di gioco ispirate ad Arcane.

MSI 2022: neanche i Saigon Buffalo riescono a fermare i G2

MSI 2022: neanche i Saigon Buffalo riescono a fermare i G2

Profilo di Rios
 WhatsApp

Questa giornata del MSI 2022 ha regalato un altro netto 2-0 ai G2 Esports, capaci di battere persino gli storici rivali dei Saigon Buffalo. La squadra ha vinto piuttosto facilmente, dobbiamo dirlo, grazie alle prestazioni maiuscole di JankosCaps.

I vietnamiti hanno provato a mettere in difficoltà la compagine europea, costruendo una draft abbastanza esotica che però non ha funzionato. Un’iniziativa da lodare tutto sommato, dato che i Saigon hanno provato a chiudere il gap meccanico con qualcosa di particolare che avrebbe potuto mettere in difficoltà gli avversari.

Nonostante questo, però, l’esperienza dei due “senatori” dei G2 ha fatto la differenza, ed ha portato la squadra verso la vittoria.

Un’altra vittoria per i G2 nel MSI 2022

Lo show di Caps e Jankos

La partita che ha chiuso la giornata odierna del MSI 2022 ha regalato un’altra vittoria ai G2 Esports, vittoriosi sui Saigon Buffalo. Una vendetta per i campioni della LEC, che nel 2019 (anno in cui hanno vinto il MSI) avevano subito ben due sconfitte su due partite giocate contro i vietnamiti nel rumble stage.

Nonostante questa storica rivalità, i G2 hanno vinto abbastanza facilmente. A portare la vittoria a casa ci hanno pensato gli “anziani” CapsJankos, protagonisti indiscussi della mattinata. I due hanno fatto vedere di che pasta sono fatti, facendo venire gli incubi al povero Froggy, gankato a spam sin dai primi minuti di partita.

Bisogna dire che i vietnamiti hanno provato a prendersi questo punto, mettendo in piedi una draft piuttosto strana. Flexare il pick di Vladimir in corsia inferiore e piazzare una Vayne top per rendere inutile il Sion di BrokenBlade poteva essere una buona idea, ma non ha funzionato più di tanto. Merito soprattutto di un Jankos capace d’inserirsi nelle finestre giuste per chiudere le iniziative di Hasmed (Vayne) e rimettere BrokenBlade in careggiata.

Grazie a questa vittoria, i G2 hanno chiuso la giornata con un netto 2-0. Questo risultato permette alla squadra di rimanere saldamente in testa alla classifica del rumble stage, inseguiti dai Royal Never Give Up distaccati di un punto. Nella giornata di domani la Cina avrà la possibilità di agganciare l’Europa, in uno scontro diretto che si preannuncia pirotecnico.

Classifica del rumble stage

  • G2 Esports (4-0)
  • Royal Never Give Up (3-1)
  • T1 (2-2)
  • Evil Geniuses (2-2)
  • PSG Talon (1-3)
  • Saigon Buffalo (0-4)

MSI 2022: i G2 rischiano ma battono anche gli Evil Geniuses

MSI 2022: i G2 rischiano ma battono anche gli Evil Geniuses

Profilo di Rios
 WhatsApp

Dopo le vittorie ottenute ieri sui T1 e sugli RNG ci si aspettava molto dai G2 Esports in questa giornata del MSI 2022, specialmente contro una squadra più debole come quella degli EG. Ma, in realtà, le cose non sono state poi così semplici per i campioni della LEC.

Infatti Caps e compagni hanno sudato più del previsto, rischiando anche di perdere durante le fasi di mid-game. Alcuni errori singoli stavano pregiudicando il risultato finale del game, ma nelle fasi di fight i G2 hanno tirato fuori tutte le loro carte segrete.

Insomma, uno scivolone evitato per la compagine europea, che ha causato scompensi cardiaci a tutti a fan del Vecchio Continente.

Lo scontro tra Europa e Nord America al MSI 2022

Un copione già visto

Durante la fase a gruppi i G2 Esports e gli Evil Geniuses si sono affrontati innumerevoli volte, con gli europei sempre vincitori sugli avversari nord-americani. Nonostante questo, però, gli EG sono quasi sempre riusciti a mettere in difficoltà Caps e compagni.

Anche oggi, nel secondo giorno del rumble stage del MSI 2022, il copione non è stato differente. Nonostante un buon inizio da parte dei G2, capaci di contenere e mettere in estrema difficoltà il Mordekaiser di Impact, il mid-game è stato dominato dagli Evil Geniuses.

Facilitati da alcuni errori grossolani dei loro avversari, i campioni della LCS sono riusciti a rimontare un grosso svantaggio in gold, portandosi anche avanti verso la vittoria. Inspired sono stati bravissimi a sfruttare tutti gli scivoloni dei G2, assicurandosi così tanti obiettivi ed un discreto vantaggio in gold.

Ma poi è arrivato quel momento. I G2 Esports hanno premuto sul loro interruttore, decidendo di vincere con la loro carta migliore: i teamfight. Grazie ad alcune schermaglie perfette, apparecchiate dal solito BrokenBlade con Ornn e finalizzate da Flakked con Kai’Sa, i campioni della LEC hanno cancellato quanto di buono fatto dagli Evil Geniuses. Da lì in poi la vittoria è stata una pratica piuttosto semplice per i G2, che continuano ad essere imbattuti e primi in questo rumble stage del MSI 2022.

Bel’Veth: ecco la cinematica che presenta il campione

Bel’Veth: ecco la cinematica che presenta il campione

Profilo di Rios
 WhatsApp

In questi minuti Riot ha rilasciato una nuova cinematica dedicata a League Of Legends, che presenta ufficialmente Bel’Veth: il nuovo jungler. La clip parte subito dopo il finale di The Call (il video che ha aperto la stagione) ed ha anche Kai’Sa come protagonista.

Benché la cinematica non ci mostri ufficialmente il kit del campione, possiamo vedere qualche particolarità che rimanda a quel leak mostrato diversi giorni fa. Ancora manca qualche giorno al reveal completo ed al debutto sul PBE, ma qualche cosa interessante si è intravista.

L’imperatrice del Vuoto è pronta a mettere a ferro e fuoco Runeterra, in quello che si preannuncia essere un nuovo evento di lore.

Ecco a voi Bel’Veth

La cinematica

Come detto in apertura di articolo, la cinematica “Tutto ciò che sarà” parte subito dopo la fine di “The Call“, mostrandoci cosa è successo a Kai’Sa dopo la lotta con Rek’Sai. Molti si ricorderanno che la Figlia del Vuoto si è gettata in un tunnel, successivamente chiuso con delle rocce da Taliyah.

Subito dopo essere atterrata, la nostra Kai’Sa trova dei resti di una città consumata, con dei richiami shurimani abbastanza chiari. Alle sue spalle, però, un’ombra inquietante si agita: è Bel’Veth colei che è “tutto ciò che il vuoto ha consumato“.

Da lì in poi inizia un breve combattimento, in cui la Figlia del Vuoto ha nettamente la peggio, ritrovandosi inerme davanti alla potenza di Bel’Veth, L’Imperatrice ha un solo ed unico obiettivo: divorare tutto il mondo di Runeterra attraverso la potenza e la fame continua del Vuoto.

Nel video ci viene anche mostrata la forma finale del nuovo campione, che più volte è stata nominata nei leak che si sono susseguiti in queste settimane. Inoltre la stessa Kai’Sa viene catturata dall’Imperatrice, diventando poi corrotta come nella splashart che vi abbiamo mostrato qualche tempo fa.