Annunciati nuovi cambiamenti per la Giungla con la patch 8.10

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo le modifiche che hanno interessato Barone e Messaggero della Landa, gli sviluppatori hanno iniziato a lavorare su ulteriori aggiustamenti, volti a cambiare radicalmente il modo di fare il Jungler.
L’obiettivo è quello di spingere i campioni da Giungla a mettere meno pressione nelle corsie a inizio partita, per concentrarsi maggiormente sul farm e sull’interazione diretta con il Jungler nemico.
Non sarà più possibile raggiungere il livello 3 facendo la classica sequenza Buff > Campo > Buff, ma diventerà necessario investire più tempo, scegliendo tra 3 percorsi di farm principali:

  • 4 campi generici;
  • 2 campi + i Krug (i golem vicino al Buff Rosso);
  • 2 campi + l’Argogranchio.

Proprio l’Argogranchio, ribattezzato dalla community italiana “Giorgio” al suo rilascio, diventerà il fulcro dell’interazione tra i due Jungler nelle prime fasi di gioco.
Lo sfuggente crostaceo del fiume sarà più difficile da abbattere, ma conferirà più esperienza, oro e rigenerazione mana,  spingendo i giocatori a combattere per questo obiettivo.
Nei piani iniziali degli sviluppatori, sarebbe dovuto comparire un solo “Giorgio” alla volta, nato casualmente nel lato superiore o inferiore della mappa.
Questa proposta è stata accolta con pesanti critiche, specie dagli analisti delle squadre competitive, convinti che questo fattore di casualità avrebbe rovinato l’aspetto strategico del gioco.

Sarebbe stato favorito chi si trovava fortunatamente nel posto giusto al momento giusto, a dispetto di chi pianificava con attenzione i suoi movimenti sulla mappa.
Per questo motivo, si è deciso di continuare a far arrivare due Argogranchi a inizio partita. Una volta sconfitti, il successivo comparirà casualmente, ma avvertirà le squadre in anticipo, permettendo di elaborare una strategia di aggressione efficace.
Cambiano anche i Tempi di Respawn dei campi, che passano da 2:30 a 2:15.
Anche questa modifica è volta a tenere i giocatori più in giungla a farmare e meno in corsia a gankare. Qualora uno dei due dovesse provare un’imboscata, il suo avversario potrebbe invaderlo con maggiori garanzie di rubare oro ed esperienza.

Un altro problema che gli sviluppatori vogliono provare a risolvere è la gestione del Mana.
Allo stato attuale, molti campioni hanno difficoltà ad affrontare la giungla, restando rapidamente a corto di risorse se non hanno il Buff Blu a loro disposizione.
Per aiutare questi personaggi nel loro lavoro, il Talismano del Cacciatore conferirà una maggiore rigenerazione del mana, basandosi sulla quantità mancante di questa risorsa.

Un occhio di riguardo va, infine, ai maghi. Il loro oggetto da Jungler preferito, la Gemma degli Echi Runici, cambierà ricetta. Richiederà un Capitolo Perduto e conferirà 300 mana in più.
Riot Games sembra voler tener fede alla promesse fatte a inizio anno, offrendo variabilità e maggior interazione tra i giocatori, ma restano ancora dei dubbi .
Questi cambiamenti, che spingono i Jugler a cercare il confronto diretto tra di loro, potrebbero portare alla scomparsa dei campioni più passivi, in favore di personaggi più preformanti nell’uno contro uno.

Tutto è ancora in fase di bilanciamento.  Le risposte arriveranno tra due settimane, con il rilascio delle modifiche definitive sul client ufficiale.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701