copertina patch notes lol

Analisi dell’ultima patch prima della Season 8, la 7.24!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Benvenuti a tutti gli appassionati di League of Legends ad un’altra analisi della patch!
Oggi parleremo dell’ultima patch (speriamo che questa sia veramente l’ultima) prima della stagione 8, la 7.24, in cui la Riot ha giustamente deciso di nerfare e buffare molti campioni rimasti troppo segnati dal cambiamento al sistema di rune.

Il video riepilogo della patch

Nerf necessari

Parliamo in primis di nerf a molti campioni che, pur essendo la soloqueue ancora in fase di assettamento, si sono dimostrati decisamente troppo forti. Andando in ordine alfabetico, il primo campione a ricevere un nerf è Ezreal.

Nella patch 7.17, vedendo che Ezreal faticava a trovare spazio, la Riot decise di aumentare l’attacco bonus ottenuto dalla Q da 110% a 125%. La decisione fu corretta, ed aiutò Ezreal ad ottenere un nuovo ruolo, quello di jungler. Un ruolo che sembrava calzargli a pennello, grazie alla capacità di applicare molta pressione nelle prime fasi della partita. Dopo l’aggiornamento delle rune Ezreal si è però trovato in una situazione di vantaggio non indifferente nella bot lane, grazie soprattutto alla runa Cleptomanzia. La Riot ha così deciso di annullare il buff della patch 7.17, facendo tornare lo scaling sulla Q al 110% dell’attacco totale.

Altro nerf portato dalla patch di oggi riguarda Jarvan IV che, pur acquistando oggetti da tank, riusciva comunque ad infliggere un danno consistente, soprattutto agli elementi più fragili della squadra. Il nerf riguarda la passiva, a cui viene ridotto il danno dal 10% della vita avversaria corrente ad un più umano 8%, e la Q, a cui vengono ridotti i danni base. Un nerf necessario per rendere Jarvan un po’ meno efficace nelle prime fasi della partita.

Leona è un altro campione che sta trovando i propri spazi grazie all’aggiornamento delle rune. Attualmente il supporto con più winrate, Leona è sempre stata ottima grazie anche ai molteplici CC e ai danni base elevati. Un nerf causato dalla troppo consistente fase di corsia e dalla impossibilità di aggiungere resistenza magica ad inizio partita, ha portato alla riduzione dei danni della W di 20 punti per ogni livello.

Un altro campione che ha ottenuto molti vantaggi dall’aggiornamento alle rune è Malzahar che, grazie anche all’aiuto di Aery, siede al vertice dei campioni più vincenti sia in top che in mid lane. La patch porta cambiamenti alla suprema, a cui viene ridotto il danno base di 25 e 50 punti al livello 2 e 3 e viene accompagnata anche dal nerf all’ap bonus, passando dal 110% all’80%.

Nerf in linea di quello di Leona, causato sempre dalla mancanza di resistenza magica addizionale ad inizio partita, sono arrivati anche a Maokai, a cui viene ridotto di 5 punti il danno base della Q a tutti i livelli, ed Ornn, che si vede diminuire del 2% il danno della W a tutti i livelli, accompagnato da un aumento della ricarica della stessa di un secondo.

Nerf minori sono arrivati anche per Shen, a cui viene ridotto i danni bonus della Q di 10 punti ogni livello, permettendo agli avversari dell’occhio del crepuscolo di non venir per forza bullizzati dopo ogni trade negativo.

Seppur già nerfata nella patch precedente, un supporto che è ancora troppo forte è Sona. Essa ha sempre avuto la capacità di vincere la corsia quasi da sola, grazie al danno incredibile fornito della passiva in aggiunta al danno già consistente della Q, se poi aggiungiamo una cura che fornisce anche uno scudo a ogni compagno vicino possiamo capire i motivi di questo nerf. Il danno base della Q viene diminuito di 5 punti a livello 1, arrivando fino a 30 punti a livello 5, seguito da un aumento del costo di mana di 15 punti ogni livello. C’è però da aggiungere un aumento del potere magico bonus, che passa da 0,2% a 0,3%. Riusciremo a vedere Sona giocata nella corsia mid?

Altri campioni che hanno subito cambiamenti negativi dalla patch sono Taric, a cui viene ridotta l’armor base di 5 punti, Xin Zhao, che si vede ridurre la vita base di 30 punti e l’attacco fisico totale bonus della W da 0.85% allo 0.75%, Yorick, con la riduzione dell’attacco fisico base di 3 punti e Zoe, a cui viene limitato l’utilizzo delle abilità ottenute dai minion con la W da 40 a 20 secondi, assieme a bug-fixes ed un piccolo nerf alla E.

Buff importanti

Nelle note della patch possiamo anche notare piccoli buff a diversi campioni come Aurelion Sol, con una riduzione della ricarica della suprema di 10 secondi ad ogni livello e Bard, a cui viene aumentata la rigenerazione della vita da 5.4 a 7.5 ogni 5 secondi ed un aumento del danno base dei meep di 10 punti.

Anche Camille ha ricevuto un po’ di affetto dalla Riot, soprattutto a causa della mancanza del Fervore della battaglia, con un aumento della durata dello scudo della passiva, arrivando a 2 secondi, ed un leggero incremento dello spazio di attivazione della seconda Q. Sempre per la mancanza del Fervore, Darius ha ottenuto un aumento dei danni da sanguinamento della passiva, assieme ad una crescita dell’attacco fisico bonus ottenuto una volta raggiunte le 5 stack della passiva. Cosi come per Riven, che si vede aumentare i danni base della Q di 5 punti per livello, e l’attacco fisico totale bonus dallo 0.75% all’8%.

Piccoli cambiamenti, ma necessari per permette ai campioni sopracitati di essere più d’impatto.

Un buff importante è arrivato ad un campione andato in sordina dopo la patch 7.21, Galio. Esso infatti, dopo il nerf al danno base di tutte le abilità accompagnato da un buff al danno magico bonus, non è più riuscito a trovare una propria dimensione in soloqueue. Il buff aggiunse ingenti danni alle abilità, ma per poter effettivamente fare male agli avversari, Galio necessitava di trovarsi in mezzo ad essi, lasciandolo senza una via di fuga se non quella di distruggere tutto il team avversario. La W ha ricevuto danno alla riattivazione, in base alla durata del caricamento della stessa, mentre la ricarica della E è stata ridotta di 2 secondi ad ogni livello.

Un altro campione nerfato indirettamente dal cambiamento delle rune è stato Ivern. Prima dell’aggiornamento, esso dipendeva molto dalla maestria Benedizione del cantore del vento, che gli permetteva di fornire scudi potenziati agli alleati. Ora, senza di essa, Ivern si trova un po’ spaesato, senza una propria identità. La Riot ha così deciso di decrementare il costo della passiva da 33%-11.75% della vita base al 25%-8% rispettivamente ai livelli 1 e 18.

Sempre per via del cambiamento alle rune, la suprema di Karthus ha ottenuto un incremento del potere magico bonus, passando da 0.6% a 0.75%, permettendogli di non soffrire troppo la perdita di Tocco della mano bruciante.

Morgana ha invece ricevuto cambiamenti sostanziali, partendo da un aumento della rigenerazione mana base di ben 3 punti ogni 5 secondi, seguito però da un nerf alla crescita dello stesso, passando da 0.8 a 0.4 ogni livello. È stato inoltre rimosso lo spell vamp della passiva, trasformandolo in una cura del 15/20/25/30/35/40% (rispettivamente ai livelli 1/4/7/10/13/16) su campioni, minion grandi e mostri grandi. La ricarica della W verrà inoltre ridotta del 5% ogni volta che la passiva viene attivata. Cambiamenti molto importanti quindi, che seguono l’idea della Riot di aggiungere jungler ap.

Seguendo la linea di Morgana, Zyra ha ricevuto gli stessi cambiamenti alla rigenerazione del mana, si è vista buffare la passiva con un incremento della durata delle piante a 8 secondi a tutti i livelli, anche se la durata dei semi passivi è stata ridotta di 15 secondi, e la salute delle stesse è stata portata da 4-6 in base al livello della W a 8, in concomitanza con la possibilità di distruggerle più facilmente se bersagliate da attacchi corpo a corpo o abilità a target singolo. La ricarica della W viene inoltre ridotta del 20% se Zyra uccide un nemico, e del 100% se uccide un campione. I danni base della E sono stati accresciuti ai livelli più alti, mentre la suprema aggiunge vita extra a tutte le piante coinvolte.

Parliamo d’altro…

In quest’ultima patch possiamo vedere anche cambiamenti agli oggetti, ma soprattutto al nuovo sistema di rune.

Partiamo dagli oggetti. Il oggetto cambiato in questa patch è il Corpetto di rovi, oggetto predominante per qualsiasi campione che si trova contro un avversario il cui danno proviene principalmente da attacchi base,  i cui danni riflessi ad ogni attacco sono passati da un valore di 15 danni magici ad un valore di 3 + 10% dell’armatura bonus, rendendolo più efficace nelle fasi inoltrate della partita, ma fornendogli meno impatto appena acquistato.

Il secondo oggetto che ha ricevuto dei cambiamenti è il Mantello del sole, i cui danni base sono stati aumentati da 11 + 1 per livello a 25 + 1 per livello, riducendo però il danno bonus ai minion dal 200% al 50%.

Per quanto riguarda le nuove rune, molte scelte nel ramo Precisione hanno subito cambiamenti.

Attacco sostenuto ha ricevuto un nerf all’attivazione dell’amplificazione danni, che ora verranno applicati solo dopo il terzo attacco, e non al momento dello stesso. Molto importante per rendere meno offensivi campioni come Vayne, Jax e Xin Zhao.

La ricarica di Tempo letale è stata ridotta a 6 secondi dai precedenti 10, rendendola potenzialmente molto più efficace su campioni come Kog Maw e Jinx, soprattutto nelle prime fasi della partita.

Anche Piede lesto ha subito cambiamenti, ricevendo un aumento della guarigione base nelle fasi inoltrate della partita, della guarigione ottenuta da danno fisico bonuspotere magico bonus, e facendo si che i critici incrementino la cura di una quantità pari al 40% del modificatore dei danni critici.

Per quanto riguarda le scelte secondarie, Sovraguarigione è stata aumentata dal 30 al 40%, la guarigione fornita da Trionfo è stata ridotta di 3 punti percentuali, passando da 15 a 12%, e la durata di Presenza di spirito è stata aumentata di 2 secondi, mentre l’aumento dei danni forniti da Colpo di grazia è stato ridotto al 9%.

Nel ramo Dominazione, in Collezione di bulbi, i bulbi oculari forniti dagli assist sono stati ridotti da 2 ad 1.

Nel ramo Stregoneria, la resistenza al rallentamento fornita da Scatto fasico è stata aggiunta anche ai campioni a distanza, mentre il bonus di velocità di movimento fornito da Celerità è stato ridotto al 3%.

Nel ramo Determinazione, la resistenza magica fornita da Guscio a specchio è stata portata a 6, i minion attaccati da chi utilizza Crescita eccessiva riporteranno sopra di essi il segno +PS, mentre il bonus agli scudi e cure fornito da Rivitalizzare verrà applicato anche alle cure e agli scudi che ricevuti dagli alleati.

Ultimo, ma non meno importante, nel ramo Ispirazione, Cleptomanzia non aumenterà più la gittata dell’attacco di 25, e con il passare del tempo la varietà dei premi ricevuta è stata diminuita.

Una nuova modalità è inoltre approdata sui nostri client, ARURF sulla neve!

Per questa patch è tutto, ci vediamo alla prossima!

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  

Simone "sn00ke" Pez

Mi chiamo Simone Pez, ho 24 anni e vivo a Solto Collina in provincia di Bergamo. Gioco ai videogames da ormai 15 anni, iniziando con il classico GameBoy e passando poi alla PS1, arrivando infine al PC, dove mi sono appassionato a League of Legends, nel quale attualmente sono Diamond 5.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701