Aggiornamento all’I.A. dei Bot

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

La Riot ha implementato delle sostanziali modifiche all’interazione che i Bot hanno con i giocatori reali durante i Match. Secondo gli sviluppatori di League of Legends il sistema con cui i Bot venivano gestiti dal Computer era ormai obsoleto, e questa modifica era nei piani da diverso tempo.
I Bot sono stati resi più “Umani” nel senso che sono adesso più imprevedibili e dinamici nelle scelte che prendono in base alle varie situazioni che gli si presenteranno.
C’è da dire che i Bot non influiscono più di tanto sul gioco PvP, ma vengono sempre più spesso utilizzati come trainer sia dai giocatori neofiti che da quelli con più esperienza.

dd-b-banner

 

Riportiamo la nota completa della Riot, pubblicata qualche ora fa sul sito ufficiale di League of Legends.

Abbiamo fatto alcune modifiche al meccanismo dei bot, con l’obiettivo di renderli più simili agli umani. Per esempio, da ora in poi i bot terranno conto delle ricariche degli incantesimi dei nemici, quando valutano una minaccia. La stessa informazione permetterà anche (a volte) di schivare i colpi mirati.

Questo perchè le partite con i bot sono molte, anche tra i giocatori di livello 30. Significa che molti giocatori passano ore e ore con i nostri amici robotici, motivo per cui abbiamo pensato di renderli più interessanti.
Abbiamo chiesto ai giocatori PvP e Co-op vs. IA cosa pensano dei bot.
Il feedback più chiaro è stato il desiderio di bot più “umani”, che si comportino in modi meno prevedibili e si concentrino sugli stessi elementi dei giocatori, come i colpi di grazia e le combo.
Stranamente, meno persone hanno chiesto dei bot “più forti”.
In base a questi dati, in questo aggiornamento abbiamo deciso di puntare a dei bot più umani, anche perché con queste basi, in futuro, creare dei bot più forti darà risultati molto più interessanti.
I giocatori hanno anche fatto notare che i bot non sembravano tenere conto della forza e dei pericoli, come invece fanno i giocatori normali. A quanto pare avevano ragione.

Le modifiche che abbiamo deciso di apportare sono le seguenti:

  • Valutazione forza alleata e nemica migliorata.
  • Comprensione meccaniche e potenza torri migliorata.
  • Comportamenti sotto minaccia grave migliorati.
  • Decisioni rotazione corsia migliorate.
  • Migliorati i colpi di grazia con gli auto-attacchi durante il farming e l’avanzamento.
  • Comportamenti in corsia (aggressione, farming, etc.) più simili ai comportamenti umani.
  • Ora i bot cercano di schivare alcuni colpi mirati.
  • I bot principianti scelgono gli oggetti raccomandati, mentre quelli intermedi fanno scelte più avanzate.
  • Ora i bot possono esaminare la zona circostante con frequenza variabile, in base alla difficoltà e al livello di minaccia.

Come c’era da aspettarsi, dei bot che valutano molte variabili in più sono più pesanti in termini di calcolo. Il nostro team di ingegneri, RiotAaronMike e RiotWooTang, hanno svolto un lavoro eccellente per ottimizzare il codice, permettendoci di pubblicare l’aggiornamento senza gravare sui server.
Un buon modo per rendere i bot più umani ed efficienti è stato quello di rallentare contestualmente la frequenza delle scansioni e delle reazioni.
I bot principianti effettuano un terzo delle scansioni di un tempo, mentre quelli intermedi vanno dal 50% al 100%, in base a quando vengono minacciati.
Nessuna di queste impostazioni è “lenta”, ma non è veloce come un tempo. Così facendo abbiamo limato un po’ quelle reazioni sovrumane e poco realistiche.
Queste modifiche, insieme a una miriade di ritocchi al motore, hanno creato dei bot che ci sembrano più umani. Non sono certo a livello Diamante (forse nemmeno Argento), ma per il momento non è il nostro scopo.
Il prossimo passo è cercare modi di migliorare i nuovi bot, dando vita a un’esperienza migliore in Co-op vs. IA, nelle prime partite dei giocatori.

La community sicuramente gradirà l’ultima implementazione ideata dal Team Riot. Al prossimo aggiornamento!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701