Aery è troppo forte e verrà nerfata con la prossima patch

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Dopo una settimana dall’uscita del nuovo sistema di Rune, i giocatori hanno iniziato a farsi un’idea precisa su quale siano le scelte migliori e la piccola fatina Aery sta riscuotendo successo.

Summon Aery sembra essere, al momento, leggermente troppo forte per troppi campioni. Nel ramo Sorcery non ci sono paragoni e la piccola fatina la fa da padrona. Proprio per questo la Riot ha deciso di inserirla tra i possibili nerf della prossima patch. I cambiamenti sono attualmente sul PBE.

La fatina Aery è un’aiutante capace di infliggere danni bonus ai campioni quando vengono danneggiati e offrire scudi aggiuntivi agli alleati quando vengono shieldati o curati dalle abilità del portatore; tutto questo la rende uno strumento versatile sia in fase di offesa che di difesa. Il problema sta nel fatto che Aery risulta essere troppo forte e versatile, basti pensare che la maggior parte dei maghi preferisce usare questa runa anche nei casi in cui Arcane Comet è specificatamente disegnata per i loro kit.

Inoltre, molti altri campioni da danno, come Pantheon e Riven, utilizzano Aery per aumentare il loro potenziale di trade in fase di corsia. Per far fronte a ciò la Riot ha deciso di nerfare un po’ la piccola fatina.

Attualmente il danno di Aery è di 20 per thick al livello 1 fin ad un massimo di 60 con i level up. Con il nerf il danno viene ridotto a 15 al primo livello fino ad un massimo di 40. Un buon nerf ai danni. Tuttavia non viene toccata la capacità di shield della piccola fatina, cosa che la rende ancora scelta primaria per i support difensivi come Janna o Soraka. Dopo il nerf Aery sarà meno appetibile per i damage dealers, che dovranno considerare bene se selezionarla o meno per le loro pagine di rune.

La community

Fai crescere la community italiana, entra nel gruppo FB:  

 

Giuliano "Yushiiko" Maenza

Ex-giocatore agonistico di calcio, negli eSports ho ritrovato tante di quelle componenti che mi hanno fatto innamorare proprio di questo sport. Seguo il competitive di League of Legends da ormai quattro anni e gioco, divisione scapoli e ammogliati, da cinque. Laureato triennale con una tesi sugli eSports e Twitch.TV, attualmente studio Marketing & Digital Communication a Roma per la magistrale.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701