Il nuovo sistema dell’armatura su HotS

Il nuovo sistema dell’armatura su HotS

Profilo di Stak
 WhatsApp

Blizzard ha recentemente spiegato, tramite un nuovo articolo sul sito ufficiale, il funzionamento del nuovo sistema dell’armatura.
Quella che prima era la resistenza/vulnerabilità rispetto al danno è ora diventata “Armatura” di cui ne conosciamo 3 tipi:

  • Armatura: capacità dell’eroe di mitigare tutti i danni in generale
  • Armatura Fisica: capacità dell’eroe di mitigare i danni “fisici”
  • Armatura Magica: capacità dell’eroe di mitigare i danni subiti dalle abilità magiche

Questo procedimento sta vedendo duramente al lavoro tutto il team di Heroes of the Storm il cui scopo è quello di rendere il più chiaro possibile il nuovo sistema dell’Armatura giunto nel Nexus alla fine del 2016.

armatura

Our newest patch introduced a brand new system to the Nexus. Well, new isn’t quite the right term, as it has actually been a fundamental part of the game for a long time, but under a different name. This post will try to briefly and clearly explain what’s different under the new “Armor” system.

What is Armor?

  • Armor is an all-encompassing term that we‘re using to replace the Vulnerable/Resistant system that previously existed in the game. If an ability or talent previously referred to Resistant or Vulnerable effects, it will now state that it grants an addition or reduction of “Armor” instead.

How does Armor work?

  • Armor is split into three types: Armor, Physical Armor, and Spell Armor. Armor by itself means that you gain mitigation from both Physical and Spell damage. Physical and Spell Armor mitigate damage from their respective key words. Currently, all abilities deal Spell Damage while all Basic Attacks deal Physical Damage (with slight exceptions like the talent Cannoneer, which turns Li Ming’s next Basic Attack into Spell Damage). For reference, floating damage text will display Spell Damage as purple numbers above the target’s head, while Physical Damage will display as orange.
  • As of the Varian patch, abilities and talents that grant Armor now stack additively. There were a lot of ways that we could have designed this, but in order to keep the system as simple as possible, we decided to make each point of Armor directly relate into 1% resistance. Technically, this means that each additional point of armor is slightly more valuable than the last, and in order to keep that in check we created lower and upper Armor Caps of -25 and +75, respectively. The reasoning and thoughts behind doing this were outlined by Matthew Cooper in this post.

Exceptions and Interactions

  • You will notice that there are a couple of talents that can raise or lower Armor past their respective caps. Things such as Nazeebo’s Superstition (-30 Physical Armor) or Arthas’ Anti-Magic Shell (+100 Spell Armor) are specifically flagged to ignore the caps, but function identically to the rest of the system. Abilities that ignore Armor Cap are currently rare, but in the future we may implement more abilities and talents that bend the rules. In the case that two different effects are both ignoring the Armor Cap, the larger one will take priority.
    • As an example, let’s say you are playing Nazeebo and picked up Superstition (-30 Physical Armor, +50 Spell Armor) and then receive a Pixie Dust (2 stacks of +75 Physical Armor) from Brightwing. You would now currently have 45 Physical Armor (-30 + 75 = 45) against the next two Physical damage sources.
    • Again, let’s say you have Superstition (-30 Physical Armor) and are hit by Tyrande’s Hunter’s Mark (-25 Armor). You would now have -30 Physical Armor (already at/past Armor Cap) and 25 Spell Armor (50 – 25 = 25).
  • Percentage based damage is now flagged to ignore the Armor system entirely. This means that your Giant Killer (+1.5% Max health damage per attack) will do full damage to your target regardless of their current Armor state.

We realize that you will definitely have more questions about this system and are doing our best to make it as clear and transparent as possible. We are currently working on several ways to better explain the system to players both in and out of game, and are actively listening to your suggestions and feedback. While this might seem like a big change, rest assured that the balance team is patiently watching the state of the game and are ready to make any changes necessary to keep the game as balanced and polished as possible as we continue to roll this new system out.

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati:

“Bobby Kotick avrebbe affrettato la vendita a Microsoft per evitare responsabilità”. NYC cita in giudizio Activision

“Bobby Kotick avrebbe affrettato la vendita a Microsoft per evitare responsabilità”. NYC cita in giudizio Activision

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tiene ancora banco la questione “molestie sessuali” in casa Activision Blizzard e stavolta ci va di mezzo anche la nuova acquisizione da parte di Microsoft. Ad essere però sotto accusa sono Activision Blizzard e soprattutto il suo CEO Bobby Kotick.

Stavolta a citare in giudizio l’azienda ci pensa direttamente la città di New York, o meglio alcune delle maggiori entità del pubblico settore, tra cui pompieri, poliziotti ed insegnanti. I gruppi di lavoratori menzionati (che posseggono alcuni stock di Activision), alla Corte di Cancelleria del Delaware, avrebbero chiesto di visionare alcuni documenti e libri dell’azienda per controllare eventuali trasgressioni. Per loro, diverse mosse dell’azienda starebbero danneggiando il valore della compagnia.

Si crede infatti che durante l’acquisizione  da parte di Microsoft ci sia stato qualche comportamento non proprio lecito, soprattutto da parte di Bobby Kotick, il quale avrebbe affrettato la vendita di Activision per poter fugare ogni sua responsabilità dai recenti problemi dell’azienda.

Nel frattempo, però, il CEO avrebbe comunque continuato a servire come esecutivo per l’azienda. Nel documento pubblicato dalla corte, si parla anche di soldi, con cifre precise. Kotick avrebbe avuto in mano la totale libertà decisionale di trattare la vendita. Dalle affermazioni contenute nel documento emergerebbe però l’idea secondo la quale Kotick sarebbe stato inadatto ad avere questo tipo di potere.

Ma comunque, senza nessuna autorizzazione e nessuna offerta da parte di Microsoft, Bobby Kotick avrebbe proposto agli acquirenti un range di prezzo tra i 90 ed i 105 dollari per azione. Microsoft, a quel punto, avrebbe offerto 90$ per azione, arrivando quindi a “sottovalutare” il reale valore.

Insomma anche la questione acquisizione nasconderebbe più di qualche ombra, come insinuerebbe il documento dell’accusa. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni, con la speranza di scoprire il prima possibile la realtà dei fatti, per donare dignità a questa storica azienda.

FONTE: Axios

Che ne pensate? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati:

Activision Blizzard, caso molestie: il governatore della California Gavin Newsom accusato di ingerenze

Activision Blizzard, caso molestie: il governatore della California Gavin Newsom accusato di ingerenze

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

È da tempo ormai che tiene banco il triste caso di “sexual harrasment” nell’azienda Activision Blizzard: molti gli eventi sotto accusa. Le investigazioni sono state molteplici per mano del California Department of Fair Employment and Housing (DFEH).

E proprio per queste investigazioni che è sotto accusa il Governatore della California Gavin Newsom per aver interferito nelle indagini. Il governatore sembrerebbe il responsabile di ben due licenziamenti nel DFEH.

Secondo quanto riportato da Bloomerg, Janette Wipper sarebbe stata licenziata dal suo ruolo di primo consigliere dell’agenzia. Ad unirsi a lei è stata la sua collega Melanie Proctor, avvocatessa del DFEH, indotta a rassegnare le dimissioni.

Con un’email Proctor avrebbe riferito delle “interferenze” di Newsom nel caso Activision Blizzard. Avrebbe anche affermato: “L’Ufficio del Governatore richiedeva ripetutamente notizie anticipate sulle strategie della controversia e sui suoi prossimi step. Come noi continuavamo a vincere in tribunale, così  l’interferenza cresceva, simulando gli interessi del consiglio di Activision.

Nel mentre, Janette Wipper sta “valutando tutte le strade di un possibile ricorso legale” ed, invece, Erin Mellon, portavoce di Newsom, ha definito le accuse al Governatore “false categoricamente“.

Il caso è molto delicato: in attesa di ulteriori riscontri ufficiali, qual è il vostro parere? Fateci sapere la vostra…