Protagonista ancora una volta la Rissa tra Eroi “Arena: Punitori”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Ricordiamo a tutta la community che è nuovamente “Arena: Punitori” la Rissa tra Eroi protagonista questa settimana.
In questa sfida le regole sono semplici (ricordate che gli Eroi nemici uccisi valgono 4 punti mentre i Punitori nemici uccisi ne valgono 10):

  • Scegliete uno dei tre eroi casuali prima di entrare in arena. Fate in fretta, però, perché avete solo 30 secondi per decidere!
  • In ogni round dovete uccidere gli Eroi e i Punitori nemici, ottenendo punti per la squadra. La prima squadra a ottenere 100 punti vince il round.
  • La prima squadra che trionfa in due round vince!

Per ottenere le ricompense, come sempre, vi basterà completare 3 partite in questa modalità!
Buona sfida nel Nexus!!

Dal sito ufficiale:

La rissa di questa settimana è Arena: Punitori, una lotta senza quartiere tra Eroi e Punitori. La prima squadra che trionfa in due round vince!


PunisherBrawl.gif


Regole:

  • Scegliete uno dei tre eroi casuali prima di entrare in arena. Fate in fretta, però, perché avete solo 30 secondi per decidere!
  • In ogni round dovete uccidere gli Eroi e i Punitori nemici, ottenendo punti per la squadra. La prima squadra a ottenere 100 punti vince il round.
    • Gli eroi valgono 4 punti.
    • I Punitori valgono 10 punti.
  • La prima squadra che trionfa in due round vince!

Ricompense

Completate 3 partite in Arena: Punitori per ottenere un forziere!


Ulteriori dettagli sono disponibili sul sito dedicato alla Rissa tra Eroi. Come sempre, se volete saperne di più sulla rissa di questa settimana, cliccate sul pulsante nella parte bassa dello schermo mentre vi preparate a mettervi in coda.

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.