In Europa la nuova patch di bilanciamento agli Eroi

In Europa la nuova patch di bilanciamento agli Eroi

Profilo di t3hc0rr0d3r
 WhatsApp

Negli ultimi minuti è stata resa disponibile l’annunciata piccola patch a Heroes of the Storm che bilancia alcuni Eroi.

Probabilmente la novità più attesa è il nerf a Kael’thas, ma non sono da meno il buff a Nova ed il nerf a Rehgar, anche solo perché sono stati richiesti con insistenza dalla community (l’orco sciamano in effetti risultava alquanto letale in coppia con l’ultima Eroina, Li-Ming).

Qui di seguito le note complete, al momento rilasciate solo in Inglese:

ASSASSIN

 

FALSTAD

  • Hammerang (Q)
    • BOOMerang (Talent)
      • Damage increased from 121 (+4% per level) to 150 (+4% per level)
  • Hinterland Blast (R)
    • Base damage increased from 411 (+4.75% per level) to 475 (+4.75% per level)

Developer Comments: We’re primarily seeing players run Basic Attack builds as Falstad, and would like to make ‘mage’ Falstad a bit more powerful. We also felt that Hinterland Blast isn’t doing enough damage with its higher cooldown, so we’re further increasing that damage.

 

JAINA

  • Basic Attack damage reduced from 89 (+4% per level) to 60 (+4% per level)
  • Frostbolt (Q)
    • Damage increased from 160 (+4% per level) to 190 (+4% per level)
  • Cone of Cold (E)
    • Damage increased from 189 (+4% per level) to 200 (+4% per level) 

Developer Comments: We’re starting to pull Basic Attack damage out of characters who don’t rely upon it, namely Jaina and Kael’thas. For Jaina, this will make less of her damage guaranteed and allow for more advanced plays. Jaina’s win rate is also a little on the low end, so we want to offset the Basic Attack nerf and add to her overall power by buffing Frostbolt and Cone of Cold.

 

KAEL’THAS

  • Basic Attack damage reduced from 87 (+4% per level) to 65 (+4% per level)
  • Arcane Barrier (Talent)
    • Shield amount decreased from 200% to 150%
    • Duration reduced from 6 to 4 seconds
  • Gravity Lapse (E)
    • Stun duration reduced from 1.5 to 1.0 seconds
  • Phoenix (R)
    • Cooldown increased from 40 to 60 seconds
  • Pyroblast (R)
    • Damage increased from 730 (+4% per level) to 810 (+5% per level)
    • Cooldown increased from 50 to 100 seconds

Developer Comments: Kael’thas is a powerful hero with too few downsides. We’re nerfing several aspects of his kit, and are still planning a Talent overhaul coming soon™. The stun duration of Gravity Lapse is too long and guarantees kills more often than we would like. Reducing the stun duration makes it less frustrating to play against and adds a bit more counterplay for the enemy team. Phoenix is the drastically favored Heroic Ability right now, and it’s up far too often. By nerfing its cooldown, while also pushing Pyroblast to create more impactful moments, we expect there will be more situations where Pyroblast is the optimal pick.

 

NOVA

  • Snipe (Q)
    • Damage increased from 268 (+4% per level) to 295 (+4% per level)
    • Snipe Master (Talent)
      • Damage bonus increased from 5% to 12% per stack
      • Maximum stack bonus increased from 50% to 60%
      • Maximum stacks decreased from 10 to 5

Developer Comments: While we are happy with the variety of Talent options Nova has after the rework, her overall damage is too low. We like Snipe Master, and it encourages a different playstyle, but a single miss resets a ton of progress toward the Talent’s reward. With these changes, players will get more out of Snipe Master without having to rebuild so many stacks after a miss. We’ve heard a lot of community feedback and suggestions about not removing stacks as long as your Snipe hits something. We’ve discussed this, but feel that even if Snipe misses the intended target, it still hits something the majority of the time. By making this Talent sharp, with an obvious downside, it allows us to crank up the tuning and really celebrate flawless Nova play.

 

THRALL

  • Basic Attack damage reduced from 173 (+4% per level) to 165 (+4% per level)
  • Sundering (R)
    • Cooldown increased from 70 to 80 seconds

Developer Comments: Thrall sits near the top of our win charts, so we feel that small nerfs to his damage and most-picked Heroic Ability are necessary. We expect this to only slightly nudge Thrall down, as we’re otherwise happy with how he is currently being played.

 

SUPPORT

 

REHGAR

  • Ghost Wolf (Trait) (D)
    • Basic Attack damage bonus reduced from 100% to 75%
  • Lightning Shield (W)
    • Damage reduced from 36 (+4% per level) to 30 (+4% per level)

Developer Comments: Rehgar’s new Talents have opened up a number of different strategies and builds, which has been exciting to see. We like this more aggressive playstyle, but noticed that the majority of Lightning Shield Talents are now clear winners. Focusing nerfs primarily on Lightning Shield’s damage will help to reduce Rehgar’s win rate and open up even more Talent options.

 

WARRIOR

 

DIABLO

  • Fire Stomp (W)
    • Fire Devil (Talent)
      • Damage reduced from 23 (+4% per level) to 17 (+4% per level)

Developer Comments: Diablo has hovered near the top of our win rate charts for a while. We wanted to see how the Tyrande nerfs would impact him first, as we know those characters have very strong synergy together. We haven’t seen much of a dip in Diablo’s win rate, so we’re targeting a ‘must pick’ Talent with this nerf.

BUG FIXES

Art

  • Lunar Jaina’s legs will no longer separate from her body on endgame score screens.

Battlegrounds

  • Dying will no longer cause the player’s Healing Well cooldown to reset.

Heroes and Talents

  • Fixed an issue that could cause Greymane’s Gilnean Cocktail to deal more than the intended amount of damage in certain situations.
Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il progetto Moba di Blizzard, Heroes of the Storm, è ufficialmente morto ed a comunicarlo è stato lo stesso team di sviluppo, che in una nota condivisa in questi giorni ha annunciato l’abbandono definitivo del supporto ai giocatori.

Finisce così dunque il rivoluzionario progetto nato nel 2015 ad opera di mamma Blizzard che tanto aveva appassionato i giocatori della penisola nei primi mesi dal rilascio globale.

Un annuncio, quello della fine del supporto ai giocatori, che in uncerto senso era già stato telefonato nel 2019, anno in cui Blizzard decise di cancellare in maniera definitiva anche tutte le competizioni.

Heroes of The Storm è morto, ma non la sua community

Come spesso accade in queste situazioni, i fan storici del titolo non hanno preso benissimo la decisione di Blizzard e come era facile aspettarsi, non hanno atteso a farsi sentire sui social.

Particolarmente ricondiviso è stato il post del content creator Pally, che su Twitter riporta così il suo pensiero: ”Solo uno strano giorno. Mi sento come se avessimo saputo della morte (del gioco n.d.r.) anni fa, ma solo oggi stessimo celebrando il funerale.”

Non tutti ad ogni modo si sono fatti prendere dallo sconforto. Ad esempio il commentatore Thomas “Khaldor” Kilian, ha dichiarato sul proprio profilo ufficiale che nonostante la brutta notizia, lui ha già pensato a qualcosa per il futuro del gioco.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:
Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: