Nuova Lobby in Draft – Bans in arrivo!

Nuova Lobby in Draft – Bans in arrivo!

Profilo di Anthrax
 WhatsApp

Non solo quel piccolo tweak che vi abbiamo annunciato e che riguarda lo Smart Cast, ma un revamp totale della modalità Draft!
Finalmente verranno inclusi i Bans nella modalità Draft!
Un piccolo passo verso un gioco che strizza maggiormente al competitive, che ne pensate? 

Con la prossima patch di Heroes of the Storm, faremo un grosso cambiamento alle lobby in modalità Draft, implementando quella che potrebbe essere la funzione più richiesta nell’ancora breve storia del gioco: il veto sugli eroi. Abbiamo letto molte discussioni riguardo la modalità Classificata nella comunità di Heroes of the Storm. Stiamo lavorando duramente per creare e rilasciare le nuove funzionalità e le modifiche che avete richiesto non appena saremo in grado di farlo. Oggi daremo un’occhiata ad alcuni dei cambiamenti in serbo per voi il giorno della patch.

Divider_SkyShapes.png

NUOVO ASPETTO E ATMOSFERA PER LE LOBBY IN MODALITÀ DRAFT

Abbiamo ricevuto diversi feedback in merito al fatto che l’attuale interfaccia in modalità Draft non indica in modo sufficientemente chiaro in quale campo di battaglia si giocherà, quindi vogliamo rendere quest’informazione molto più evidente. Dopo aver scaricato la patch, non appena entrerete in una nuova lobby in modalità Draft, vi verrà subito presentata a schermo intero un’immagine del campo di battaglia, insieme a un suono e a un messaggio di benvenuto, il tutto prima che inizi la selezione degli eroi!

Inoltre, la lobby in modalità Draft avrà un aspetto epico, comprensivo di un nuovo sfondo, modelli e ritratti degli eroi animati e animazioni della selezione aggiornate, oltre a una gran varietà di metodi per trovare e selezionare rapidamente gli eroi.

Divider_SkyShapes.png

TROVATE IN FRETTA IL VOSTRO EROE

In passato abbiamo ricevuto dei commenti da alcuni giocatori che lamentavano una certa difficoltà, con l’attuale interfaccia, nel trovare abbastanza in fretta l’eroe con cui volevano giocare, soprattutto quando avevano poco tempo dopo le discussioni in chat con i compagni di squadra. Diamo uno sguardo ad alcuni dei cambiamenti che riteniamo possano contribuire a risolvere questi problemi.

A parte la nuova grafica e le animazioni, una delle prime cose che noterete nella nuova lobby in modalità Draft sarà l’aggiunta di una barra “Preferiti” nella parte inferiore dello schermo. La barra Preferiti renderà più facile che mai trovare e selezionare rapidamente i vostri otto eroi preferiti prima di ogni partita classificata. Inizialmente la barra conterrà automaticamente i vostri otto eroi di livello più alto, ma poi potrete personalizzarla selezionando le vostre preferenze dalla scheda Collezione eroi nel vostro profilo giocatore.

Inoltre, la fila di tasti che abbiamo aggiunto al di sopra della barra Preferiti vi aiuterà a ordinare gli eroi per ruolo, mentre la barra di ricerca vi permetterà di trovare gli eroi per nome, per universo di gioco o in base ad altre parole chiave. Sarà inoltre possibile cliccare sul nuovo pulsante “Sfoglia tutti gli eroi” per aprire un riquadro di selezione molto più ampio, che include fino a 48 eroi per pagina, in ordine alfabetico.

Divider_SkyShapes.png

IN ARRIVO I VETI SUGLI EROI!

Poiché il nostro roster di eroi continua a crescere e i giocatori continuano a seguire le trasmissioni di eSport, notiamo che ci sono sempre più discussioni all’interno della comunità di Heroes of the Storm sulla necessità di mettere dei veti sugli eroi. Siamo d’accordo con voi, e siamo entusiasti di poter implementare questi veti nelle modalità classificate e nelle partite personalizzate con la prossima patch!

La modalità Classificata utilizzerà un metodo di “veti intermedi”, che funzionano più o meno come i veti nei tornei ufficiali di Heroes of the Storm. Questo sistema consente due veti per squadra durante ogni Draft classificato: un giro di veti prima che inizi la selezione degli eroi e un secondo giro dopo che ne sono stati scelti tre.

La squadra che vince il lancio della moneta prima della selezione riceverà il diritto di stabilire il primo veto. Verrà automaticamente selezionato il giocatore con il punteggio di matchmaking più alto per ogni squadra e sarà lui a stabilire i veti per quella squadra durante le partite classificate. Sarà possibile riconoscere chi stabilisce i veti di ogni squadra dall’icona a forma corona che apparirà sul ritratto dell’eroe.

Ogni squadra avrà 45 secondi per selezionare un eroe durante il primo veto, e 30 secondi durante il secondo. Se allo scadere del tempo un eroe è evidenziato, subirà automaticamente il veto. È importante notare che se nessun eroe è selezionato o evidenziato prima dello scadere del tempo, il veto salterà.

Per fare spazio ai veti e alle tempistiche per i veti durante il Draft, abbiamo deciso di ridurre i tempi di selezione degli eroi da 45 a 30 secondi, così che possiate lanciarvi nel Nexus il più in fretta possibile.

Divider_SkyShapes.png

VETI SUGLI EROI NELLE PARTITE PERSONALIZZATE

Quelli di voi che preferiscono combattere nelle partite personalizzate saranno felici di sapere che abbiamo implementato i veti sugli eroi anche in questa modalità di gioco. In realtà, abbiamo aggiunto diversi metodi di veto, selezionabili nel nuovo menu Modalità veto che comparirà delle lobby in modalità Draft delle partite personalizzate. Ecco come funzionerà ognuna delle opzioni:

  • Senza veti: in questa modalità non sono possibili veti sugli eroi.
  • Un veto: in questa modalità è possibile un turno di veto prima della selezione degli eroi.
  • Due veti: in questa modalità sono possibili due turni di veto alternati per squadra, prima della selezione degli eroi.
  • Veto intermedio: questa è la modalità utilizzata nella partite classificate. Ci sono due turni di veto: uno prima della selezione degli eroi e un altro a metà del Draft.

Dopo aver selezionato un metodo di veto, l’host della lobby può cliccare sulle icone a forma di corona di ogni slot occupato da un giocatore nella lobby per indicare quale giocatore di ogni squadra stabilirà i veti sugli eroi. Quando tutti saranno pronti, l’host della lobby potrà far iniziare la partita, e la modalità Draft inizierà con il metodo di veto scelto.

Divider_SkyShapes.png

REQUISITI PER LE PARTITE CLASSIFICATE AGGIORNATI

L’aggiunta dei veti in Heroes of the Storm ha comportato la revisione dei requisiti minimi per le partite classificate. Per esempio, non vogliamo creare una situazione in cui non potete partecipare a una modalità Draft perché tutti e 10 gli eroi che possedete sono già stati scelti da altri giocatori o hanno subito un veto!

Quindi, abbiamo alzato il requisito minimo per la modalità Classificata da 10 a 14 eroi, e ciascun eroe dev’essere almeno di livello 5. Potrebbero sembrarvi parametri severi, ma per contribuire a compensare questi cambiamenti, gli eroi presenti nella rotazione settimanale degli eroi gratuiti contano per il raggiungimento dei requisiti minimi e possono essere selezionati per la partite classificate (sempre se sono almeno di livello 5). Queste modifiche dovrebbero contribuire anche ad alleviare il problema per cui alcuni giocatori potevano entrare nelle partite classificate con eroi che non conoscevano bene.

Infine, per entrare nella Lega Squadre non sarà più necessario aver raggiunto il livello 30. Scegliete i vostri compagni di squadra con saggezza, però, perché ai giocatori che hanno ricevuto delle sanzioni per aver lasciato delle partite non sarà più impedito di giocare ancora nella Lega Squadre.

Divider_SkyShapes.png

Siamo entusiasti dei cambiamenti che vi abbiamo presentato, e ci auguriamo che continuerete a fornirci i vostri feedback costruttivi dopo che avrete provato i veti e le nuove lobby in modalità Draft con la prossima patch. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto, o andate sui forum ufficiali di Heroes per confrontarvi con gli altri giocatori. Ci vediamo il giorno della patch!

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il progetto Moba di Blizzard, Heroes of the Storm, è ufficialmente morto ed a comunicarlo è stato lo stesso team di sviluppo, che in una nota condivisa in questi giorni ha annunciato l’abbandono definitivo del supporto ai giocatori.

Finisce così dunque il rivoluzionario progetto nato nel 2015 ad opera di mamma Blizzard che tanto aveva appassionato i giocatori della penisola nei primi mesi dal rilascio globale.

Un annuncio, quello della fine del supporto ai giocatori, che in uncerto senso era già stato telefonato nel 2019, anno in cui Blizzard decise di cancellare in maniera definitiva anche tutte le competizioni.

Heroes of The Storm è morto, ma non la sua community

Come spesso accade in queste situazioni, i fan storici del titolo non hanno preso benissimo la decisione di Blizzard e come era facile aspettarsi, non hanno atteso a farsi sentire sui social.

Particolarmente ricondiviso è stato il post del content creator Pally, che su Twitter riporta così il suo pensiero: ”Solo uno strano giorno. Mi sento come se avessimo saputo della morte (del gioco n.d.r.) anni fa, ma solo oggi stessimo celebrando il funerale.”

Non tutti ad ogni modo si sono fatti prendere dallo sconforto. Ad esempio il commentatore Thomas “Khaldor” Kilian, ha dichiarato sul proprio profilo ufficiale che nonostante la brutta notizia, lui ha già pensato a qualcosa per il futuro del gioco.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:
Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: