La Storia degli Eroi di HotS: Nova

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

“A volte, dimenticarsi del passato è l’unico modo di guardare avanti.”

Primo appuntamento con la storia degli eroi di Heroes of the Storm. Per questo primo tuffo nelle vicende dei vari combattenti che si affrontano nel Nexus, faremo la conoscenza di November Annabella Terra, in arte Nova. Scampata a quindici anni allo sterminio della propria famiglia, fu addestrata nelle arti psioniche del Programma Fantasma del Dominio Terran, divenendo uno dei più letali assassini del Settore Koprulu, dov’è ambientata la saga di Starcraft.

 

Prima di gettarci a capofitto nell’appassionante storia di Nova, una piccola nota su come questi speciali verranno strutturati: come sapete, in Heroes ogni eroe ha diverse skin, ognuna accompagnata da un piccolissimo spezzone di lore, spesso e volentieri appartenente ad una timeline alternativa. Alla fine di ogni storia, proveremo anche ad immaginare cosa sia successo a queste diverse versioni dei nostri eroi e… beh, data la natura di alcune skin, preparatevi ad elucubrazioni decisamente assurde!

IL POTERE DELLE MENTE

Nova scoprì di essere una psionica la sera del suo quindicesimo compleanno, quando lesse nella mente di un coetaneo, Morgan Calabas, invitato al ballo che la sua famiglia, una delle più facoltose di Tarsonis, aveva organizzato. Dalla nascita, alla piccola erede dei Terra non era stato fatto mancare niente, eppure in lei non si vide traccia dell’arroganza tipica dei rampolli nobili del Dominio, anzi. Non lo sapeva ancora, ma questa sua predisposizione all’empatia veniva proprio dai suoi poteri mentali ancora in via di sviluppo.

Quello stesso anno il Dominio decise di spedire tutti i giovani delle Antiche Famiglie sul lontano rifugio di Tyrador IX per proteggerli dalla guerra contro gli zerg e dai continui attacchi terroristici dei Figli di Korhal, la stessa organizzazione di cui facevano parte Raynor e Kerrigan. A bordo della navetta, però, Nova avvertì una fitta alla testa, che le si riempì di voci che gridavano aiuto, rantoli di morte e di immagini: erano gli ultimi pensieri della sua famiglia, che veniva massacrata in quell’istante da un gruppo di ribelli.

Fuggita dallo spazioporto, l’ultima dei Terra raggiunse il grattacielo dov’era cresciuta, per scoprire che a comandare il massacro era stato l’amante della madre, Edward Peters, che lei aveva sempre considerato come un secondo padre. Fu quel giorno che il suo potere psionico esplose in una tempesta telecinetica che le salvò la vita, distrusse buona parte dell’edificio e uccise gli assassini dei suoi genitori. La potenza dell’attacco inconscio di Nova aveva destato l’attenzione del Programma Fantasma, che addestrava persone con poteri psichici come assassini al soldo del Dominio, ma subito dopo l’esplosione della giovane si perse ogni traccia.

 

ADDESTRAMENTO

Il Programma Fantasma trovò Nova solo molti mesi dopo, grazie al reclutatore Malcom Kelerchian, che la salvò dalla prigionia e le violenze di un boss del crimine dei bassifondi di Tarsonis. Così iniziò il suo addestramento presso l’Accademia dei Fantasmi del Dominio.

Qui, Nova conobbe Gabriel Tosh, che sarebbe stato una figura ricorrente nella sua carriera, nonostante di questo la ragazza ricordi ben poco: infatti, tutti gli studenti subivano un lavaggio del cervello subito dopo essersi diplomati, per impedire che il loro passato, spesso tormentato, potesse ledere la loro capacità combattiva.

Durante il suo periodo all’Accademia, Nova imparò l’importanza del gioco di squadra e a vincere il suo individualismo, che la mise in pericolo più di una volta durante l’addestramento. Fu proprio Tosh a convincerla che combattere fianco a fianco con gli altri era vitale in un team e, al termine di un’esercitazione, i due si scambiarono un unico, appassionato bacio. Tosh, però, decise di troncare la possibile relazione sul nascere, conscio che le politiche dell’Accademia non permettevano agli studenti alcun rapporto amoroso.

 

Quando gli zerg attaccarono Shi, il Dominio fu costretto a mandare i fantasmi dell’Accademia a supporto delle truppe. Inviati oltre le linee nemiche per teleguidare i missili nucleari contro gli Alveari alieni, gli allievi trovarono però una sgradita sorpresa: alcuni sorveglianti zerg, in grado di vedere attraverso i dispositivi di occultamento, li scoprirono e li costrinsero ad una resistenza disperata. Durante la battaglia, i fantasmi scoprirono anche che alcuni dei rampolli delle Antiche Famiglie del Dominio, creduti morti all’inizio dell’attacco, erano sopravvissuti. Fra questi, vi era anche Morgan Calabas. Salvarli divenne prioritario, ma lo scontro fu terribile e solo scatenando tutto il suo potenziale, Nova riuscì a proteggere sé stessa e i propri compagni.

Tosh, ferito a morte, confessò alla giovane che il motivo per cui aveva evitato ogni ulteriore contatto con lei era proteggerla. Fu lei, però, a proteggere lui: incanalando le sue poche forze residue, riuscì a curarlo psionicamente e a salvarlo da morte certa. Arcturus Mengsk, però, ordinò che a tutto il team di allievi venisse fatto il lavaggio del cervello, per proteggere il segreto dei rampolli. Tosh, che ne era immune, fu distrutto dalla perdita di memoria di Nova e aprì gli occhi sulla vera natura del Dominio e di Mengsk, unendosi ad un gruppo ribelle.

Pochi mesi dopo, Nova si diplomò.

AGENTE DEL DOMINIO

Nova fu uno dei più letali fra gli assassini al soldo del Dominio. Conosciuta come Agente X41822N, durante la sua carriera combatté contro i numerosi gruppi dissidenti, ma il suo più temibile avversario fu di certo proprio Gabriel Tosh. Egli infatti, si unì al gruppo ribelle capitanato dal Generale Cole Bennet assieme al quale diede il via al Programma Spettro, basato sull’indottrinamento e il potenziamento forzato di persone con capacità psioniche.

Bennet venne ucciso proprio da Nova dopo una lunga caccia attraverso molti mondi, ma per quanti spettri catturasse, ella non riuscì mai a sgominare completamente il programma. Durante le vicende di Wings of Liberty, la campagna umana di Starcraft II, Nova viene mandata ad assassinare Tosh, che all’epoca collaborava con Raynor e i suoi Randagi. Al giocatore viene data la scelta se aiutare Tosh a respingere l’attacco oppure se collaborare con Nova per distruggere gli spettri, che lei dichiara essere mentalmente instabili e molto pericolosi. Se si sceglie di aiutarla, alla fine lei riuscirà ad uccidere Tosh, pugnalandolo a morte.

Successivamente, durante la campagna Heart of the Swarm, Nova verrà inviata ad attaccare la Stazione di Ricerca EB-103, per catturare Raynor e Kerrigan, la quale però riuscirà a fuggire.

HEROES OF THE STORM

Nel MOBA della Blizzard, Nova è un assassino ranged la cui straordinaria pericolosità è ben nota, specie ai giocatori di eroi lenti come Hammer, che sono per lei un facile bersaglio. La sua capacità di cloaking e di burst damage, ad area o a bersagli singolo a seconda della ultimate che si decide di prendere, la rendono uno degli assassini migliori del gioco… a patto di usarla con la giusta cautela e di essere molto abili nel posizionamento. Attualmente, Nova possiede due skin.

Nova Spettro

 

“Nova non poteva lasciare Tosh al proprio destino, così abbracciarono insieme il programma Spettro. Erano loro due contro l’intero universo… proprio come piaceva a lei.”

E’ possibile che Nova abbia scoperto le intenzioni di Mengsk di cancellarle la memoria in tempo per fuggire con Tosh? Certamente si, ed è proprio quello che potrebbe essere successo in questa linea temporale alternativa. Tosh, ferito nel letto d’ospedale, potrebbe averle chiesto di seguirlo. Il Dominio voleva distruggere ciò che lei era, e lui non lo avrebbe permesso. Insieme, si ribellarono e combatterono fianco a fianco, da soli contro tutto e tutti.

Molto romantico, vero? Certamente, a Raynor avrebbe fatto comodo un duo così formidabile nella sua battaglia contro Mengsk da un lato e lo Sciame dall’altro.

Nova Roller

 

“Kate ‘Supernova’ Dennings non si fa mettere i piedi in testa dagli avversari sulla pista. Perché nel Nexus dovrebbe essere diverso?”

Ma soprattutto, perché Nova dovrebbe pattinare? Questa è una delle skin più folli messe in piedi dalla Blizzard, ma proviamo ad immaginare… Nova era figlia di un’importante famiglia di Tarsonis e, sebbene non vi siano notizie al riguardo, in una linea temporale particolare potrebbe essere stata un’appassionata di pattinaggio. E se gli zerg non fossero mai arrivati in quell’universo? Lei potrebbe essere diventata una grande pattinatrice… con poteri psionici! Resta il problema del nome: chi è Kate Dennings? Qui si parla di timeline alternative, Nova potrebbe anche essere nata da un padre diverso, mantenendo i propri poteri… forse, l’essere psionici si prende dalla madre!
Oppure… beh, gli sviluppatori Blizzard sono solo il solito branco di matti e ci trollano come sempre. Certo è che vorremmo tutti vederla all’opera, questa campionessa di pattinaggio con poteri psionici e una passione per le farfalle.