Intervista a Kaéo Milker e Travis McGeathy

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Il sito Icy Veins ha avuto l’opportunità di intervistare il Production Director ed il Senior Game Designer del team di Heroes of the Storm alla Gamescom. Nessuno dei due impiegati Blizzard lavora al bilanciamento degli Eroi, quindi le domande fatte vertevano principalmente sul design generale del gioco, il suo futuro e le strategie di gioco nel mondo dei MOBA.

 

D: Vi erano leggende che narravano di un Editor di Mappe introdotto per Heroes of the Storm. È ancora una possibilità?

R: È ancora una possibilità e sicuramente siamo molto interessati a farlo. Ciò che ci sta frenando è il fatto di dover creare una versione modificata dell’editor di Starcraft, non semplicemente usare quello. Inoltre dovremmo implementare determinate regole riguardanti il funzionamento delle mappe create da utenti/personalizzate. È sicuramente qualcosa ancora interessante per noi, date che l’intero genere è nato da persone che giocavano con i nostri editor.

Dobbiamo stabilire priorità; attualmente, queste priorità, riguardano la modifica delle cose che non funzionano adeguatamente nel gioco, come la nostra recente rivisitazione della Modalità Classificata, e i nuovi sisitemi che stiamo per introdurre, come il sistema MVP nella prossima patch. L’Editor di Mappe è sicuramente interessante, ma non una priorità ora.

D: Quali mappe verranno rimosse dalla rotazione con l’intoduzione delle nuove e perchè?

R: In realtà, nessuna mappa verrà rimossa. Attualmente sono 11, con le nuove saranno 13; per noi va bene così. Potremmo starci avvicinando ad un numero troppo grande, ma per ora non vogliamo fare nulla a proposito. Per alcuni nuovi giocatori potrebbe essere soffocante impararle tutte insieme, considerando che noi lo abbiamo fatto gradualmente, ma non c’è in programma nulla a proposito. Magari in futuro.

D: C’è in programma la possibilità dell’opzione di Veto per le Mappe, così come in World of Warcraft c’è per i Campi di Battaglia?

R: Nè abbiamo discusso potenzialmente per le Classificate, ma se faremo qualcosa, sarà un sistema di rotazione di mappe più che di Veto. Per le Partite Rapide, causerebbe troppi problemi per le code ed il matchmaking.

D: Avete in programmazione la possibilità di introdurre lo scambio di Eroi durante la scelta nelle Classificate?

R: Sì, questo potrebbe essere il nostro prossimo “Rilascio Importante” da introdurre e stiamo certamente studiando un modo per implementarlo.

D: Le stagioni delle modalità Classificate sono piuttosto brevi se paragonate a quelle di altri giochi del genere, dove possono durare fino ad un anno. Quel’è lo studio dietro a questa decisione?

R: Quando si finiscono le partite di posizionamento, stiamo tentando di essere accurati con il rango comparato al livello di abilità del giocatore. Non vogliamo che voi finiate il posizionamento e vi ritroviate con il rango fluttuante per mesi prima che possa accertarsi del vostro livello. Vogliamo essere in grado di premiarvi spesso e darvi la possibilità di ricominciare da zero per dimostrare i vostri miglioramenti.

D: Una delle migliori funzioni di Warcraft III era il Sistema di Torneo Automatizzato. Considererete mai qualcosa di simile per Heroes of the Storm?

R: Abbiamo effettivamente studiato l’idea, dato che è stato introdotto anche in Starcraft II. Nonostante vi siano due team differenti che lavorano ai rispettivi giochi, condividiamo alcune tecnologie. C’è sicuramente del lavoro di base che possiamo prendere in prestito ma dovremo lavorarci sopra di più. Siamo interessati, dobbiamo solo capire come inserirlo adeguatamente.

D: Il basso numero di giocatori per la Lega a Squadre sta causando seri problemi di matchmaking, soprattutto per le persone ai limiti del MMR (High-end players). C’è qualche idea per promuovere ulteriormente questa modalità di gioco?

R: Stiamo studiando la cosa. Abbiamo visto un aumento iniziale del numero di giocatori in coda per la Lega a Squadre quando sono stati aggiunti dei premi, ma proveremo anche ad aggiungere un acquisizione maggiore di esperienza. Vogliamo aiutare le persone a trovare compagni di squadra più facilmente, così che possano mettersi in coda per la Lega a Squadre; d’altronde noi pensiamo che quella sia la vera esperienza Heroes of the Storm.

D: Stiamo aspettando il Drafting Competitivo all’interno del Client da un pò, c’è la possibilità all’orizzonte?

R: È qualcosa a cui stiamo pensando, ma ancora non c’è realmente una data di quando verrà introdotto.

D: Vi è la possibilità di un aumento del numero dei veti nel Drafting Competitivo?

R: Abbiamo appena iniziato a prendere in considerazione l’idea, quindi non c’è ancora nulla di pianificato.

D: I giocatori devono affidarsi a siti di terzi per avere informazioni relative alle proprie statistiche, come il win rate. È qualcosa che a voi sta bene? E vi è qualche possibilità che la Blizzard renda questi dati ottenibili?

R: Sì ad entrambe. Migliorare le proprie statistiche all’interno del gioco è veramente importante ed è sicuramente qualcosa che vogliamo introdurre.

D: Vi è qualche piano riguardante la riduzione del costo del gioco per i giocatori?

R: Siamo sempre cercando nuovi metodi per premiare le persone; è soprattutto importante per i giocatori free-to-play. Con la prossima patch otterrete un eroe gratis, che siate un giocatore nuovo o veterano. Essenzialmente vi daremmo la possibilità di scegliere tra 3 eroi e nel caso li abbiate tutti, vi daremo altri 3 tra cui scegliere; se avrete tutti gli eroi riceverete oro. Inoltre abbiamo le offerte settimanali per permettere ai giocatori di comprare ciò che vogliono, ma stiamo cercando nuove opzioni.

D: Pensiate sia una barriera, per i nuovi giocatori, dover comprare cose?

R: No. Pensiamo che abbiano abbastanza opzioni per poter giocare come meglio desiderano, ma cercheremo comunque strade per ridurre il costo del gioco.

D: C’è qualche progetto per introdurre la possibilità di regali tra giocatori all’interno del gioco, come in League of Legends?

R: Siamo decisamente interessati a ciò e personalmente ci piacerebbe poter farlo, ma nella scala delle priorità è sotto molte cose. È una grande idea, ma molto più complicato di quanto sembri da implementare.

D: Ci sono piani per la promozione di Heroes of the Storm all’interno degli altri titoli Blizzard?

R: Stiamo monitorando la maggior parte dei titoli. Attualmente ci sono due opzioni: premiare le persone che giocano a tutti i titoli; premiare le persone che conquistano una qualche forma di “achievement”. Pensiamo di farle entrambe ed in futuro vedrete più promozioni incrociate tra giochi.

D: È vostro desiderio che il gioco rivaleggi con League of Legends e DotA 2 in termini di importanza e popolarità?

R: La scena MOBA è una delle più affollate tra i generi di videogames. Non c’è un singolo, grande gioco dominatore; vi sono 2 titoli incredibilmente popolari. Non abbiamo creato Heroes of the Storm con l’intento di raggiungere un determinato numero di utenti; avevamo un’idea interessante e la voglia di creare un gioco divertente. Questo era il nostro approccio e pensiamo di aver avuto un buon inizio. Abbiamo un audience vasta e appassionata, tentiamo di migliorare il gioco ogni giorno aggiungendo nuovi contenuti e modificando i vecchi.

 

Per l’intervista in lingua originale, il link: http://www.icy-veins.com/forums/topic/22529-gamescom-interview-with-ka%C3%A9o-milker-and-travis-mcgeathy/


Intervista a Kaéo Milker e Travis McGeathy
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701