Il pro player Rich ci spiega come usare “Mantogrigio” su HOTS!

Il pro player Rich ci spiega come usare “Mantogrigio” su HOTS!

Profilo di Stak
 WhatsApp

La squadra con Mantogrigio può scegliere come affrontare la mappa, può attaccare in corsia, conquistare un obiettivo o assediare efficacemente. La mia è una configurazione abbastanza tipica, utilizzata da altri giocatori con lo stesso stile. Nel meta attuale, la configurazione è molto valida per contrastare eroi capaci di affondi, come Genji e Tracer, ed è per questo che viene scelto spesso in questo momento“…questo è solo un estratto delle considerazioni del celebre giocatore del team KSV Black Lee “Rich” Jae-won sull’eroe del Nexus di Heroes of the Storm Mantogrigio.
Rich, similarmente a quanto fatto precedentemente da altri professionisti del Nexus, ha redatto per Blizzard una pratica serie di consigli per usare al meglio l’eroe Mantogrigio.

Di seguito troverete il post completo e sperando che possa esservi utile per migliorare l’utilizzo che fate di questo particolare eroe vi auguriamo una buona consultazione!

Lee “Rich” Jae-won è probabilmente uno dei migliori giocatori di Mantogrigio al mondo e, a seconda del giorno della settimana, anche uno dei migliori giocatori di Heroes of the Storm in assoluto. La sua squadra  KSV Black ha portato a casa il trofeo delle HGC Finals alla BlizzCon dello scorso novembre e, un mese dopo, ha ottenuto la vittoria anche al Gold Club World Championship di Pechino. Sembra proprio che i KSV Black e Rich siano inarrestabili. Qui a Taiwan, all’Eastern Clash, ci siamo seduti per discutere della sua configurazione preferita per il Signore dei Worgen.

La sicurezza è l’arma dei Re

unnamed.jpg

Mantogrigio è uno degli eroi più versatili del Nexus, ed è per questo che è sempre stato molto in voga tra i professionisti sin dalla sua pubblicazione. “La squadra con Mantogrigio può scegliere come affrontare la mappa,” dice Rich, mentre ruota sulla sua seggiola alla Blizzard Arena di Taipei. “Può attaccare in corsia, conquistare un obiettivo o assediare efficacemente. La mia è una configurazione abbastanza tipica, utilizzata da altri giocatori con lo stesso stile. Nel meta attuale, la configurazione è molto valida per contrastare eroi capaci di affondi, come Genji e Tracer, ed è per questo che viene scelto spesso in questo momento.”

La configurazione di Rich ha lo scopo di mantenere attiva Belva Interiore (W) il più a lungo possibile. Belva Interiore aumenta la velocità d’attacco di Mantogrigio del 50% per 3 secondi, che diventano 4 secondi col talento di livello 1 Malevolenza. Al livello 4 potenzia nuovamente Belva Interiore con Insaziabilità, che fornisce 10 Mana per ogni attacco base. Al livello 4, con cinque attacchi base, viene completamente ricompensato il costo di Belva Interiore. “Con questo talento, si è sempre con il Mana al massimo.” aggiunge Rich.

Al livello 7, la configurazione può prendere direzioni differenti a seconda della situazione, ma la sua scelta normalmente è Munizioni d’Argento Vivo, che aumenta la portata degli attacchi base di Mantogrigio del 20%. “Nel meta attuale, ci sono spesso condizioni in cui devo scontrarmi con Genji o Tracer. Questo talento mi permette di continuare a infliggere danni con gli attacchi base anche contro eroi ad alta mobilità. Sceglierei però talenti come Vecchio Duellante contro eroi come Blaze e Leoric, dove so di poter mettere a segno numerosi attacchi base, per ottenere il massimo dalla missione.”

L’OPINIONE DI POILK

Vecchio Duellante è un talento alquanto particolare e, secondo Rich, richiede specifiche circostanze per rinunciare all’aumento di portata degli attacchi base forniti da Munizioni d’Argento Vivo, come per esempio nemici corpo a corpo che forniscono facili accumuli. Vecchio Duellante aumenta i danni degli attacchi base di Mantogrigio dell’1% per ogni sei attacchi base portati a segno contro eroi nemici, fino a un massimo del 30%. Non è previsto alcun bonus per il completamento della missione; inoltre, se si muore si perdono gli accumuli ottenuti.

Il futuro è di chi se lo prende

thin.jpg

Al livello 10, lo stile di gioco di Mantogrigio cambia con Mira alla Gola, l’abilità eroica preferita da Rich. Invece di balzare su un eroe con Scatto Oscuro (E), riduce la Salute degli eroi a distanza con gli attacchi base in forma umana, per poi assalirli al momento giusto con Mira alla Gola, infliggendo ingenti danni. Se Mira alla Gola ottiene un’uccisione, può essere riutilizzata gratis nei 10 secondi successivi. “La maggior parte delle volte, quando gioco con Mantogrigio, resto in forma umana. Quando sono assolutamente sicuro di poter eliminare un nemico attaccandolo in forma di Worgen, generalmente lo faccio utilizzando Mira alla Gola.”

“So che le squadre occidentali scelgono spesso Pallottola Maledetta,” dice Rich. “Questo accade perché il meta è differente in Asia rispetto all’Occidente. Nel meta asiatico, preferiamo eliminare prima gli eroi d’assalto (Tracer, Genji). Nel meta occidentale, si preferisce eliminare prima i difensori. Pallottola Maledetta in questo caso è chiaramente migliore.”

Solo un folle affronta un lupo alfa

Al livello 13, Rich sceglie Caccia Aperta, che fornisce a Mantogrigio un aumento della velocità di movimento del 30% se Belva Interiore è rimasto attivo per almeno 3 secondi. In altre parole, ogni volta che Belva Interiore è attivo dopo i primi 3 secondi, Mantogrigio si muove il 30% più velocemente. “Con questo talento si può inseguire con maggior facilità, trascinare i nemici e assicurarsi più uccisioni,” dice Rich.

La configurazione richiede Carnefice al livello 16, che aumenta del 30% per 3 secondi i danni degli attacchi base di Mantogrigio contro nemici rallentati, immobilizzati o storditi. Molti giocatori non si rendono conto che il bonus ai danni si applica anche agli effetti ad area del talento di livello 20, Schioppo da Caccia, che permette agli attacchi base in forma umana di trapassare il primo nemico, infliggendo il 100% dei danni subiti dal primo bersaglio a quelli dietro di lui.

skinz.jpg

DISPENSA LA GIUSTIZIA

“Adoro le animazioni con la luce blu!” Il nuovo modello Tutore dell’Ordine di Mantogrigio è il preferito di Rich. Aggiungilo alla tua collezione per 400 frammenti.

“Scelgo sempre Schioppo da Caccia, in quanto ha un’ottima sinergia con Carnefice. Quando attacchi un eroe sotto effetti di controllo, i nemici dietro di lui subiranno gli stessi danni. Con questo talento, attaccare in forma umana infligge praticamente gli stessi danni della forma Worgen,” dice Rich.

Al livello 20, tutti i nemici che vengono storditi, rallentati o immobilizzati (e tutti quelli dietro di essi) subiranno ingenti danni dagli attacchi base, ancor più frequenti grazie a Belva Interiore. Tutto questo, unito all’abilità di saltare addosso a un nemico per infliggere ingenti danni, rende Mantogrigio un elemento letale nelle fasi avanzate del gioco.

Che il grande Spirito Lupo ti guidi

Se hai mai giocato con Mantogrigio, saprai bene che è capace di infliggere ingenti danni concentrati. Prima di tornare a inseguire le prede, Rich ha dei consigli da condividere. “Se vuoi cominciare a utilizzare Mantogrigio, il mio consiglio è apprendere come eliminare le ondate di servitori e come conquistare i campi,” dice Rich. “So che Mantogrigio è ottimo a ottenere uccisioni, ma un’attenta analisi del macrogioco è più importante.”

Grazie all’alto numero di danni che può infliggere, Mantogrigio è ottimo per conquistare in solitaria i campi ed eliminare le ondate di servitori. Infatti, molte squadre di professionisti fanno affidamento sui danni del suo attacco base per abbattere le strutture nemiche al posto di specialisti come  Azmodan o Sylvanas in quanto ha ottime capacità di fuga con Disimpegno (E).

“Mantogrigio lavora molto bene con Tyrael, che gli fornisce un aumento della velocità di movimento con Espiazione, e protezione con l’abilità eroica Santificazione al livello 10″.

-LEE ‘RICH’ JAE-WON, KSV BLACK

Parlando di mappe, Rich indica Altari Infernali come quella in cui questo assassino dà il massimo. “Mantogrigio è ottimo in Altari Infernali perché sono presenti molti campi di mercenari che può conquistare rapidamente in solitaria. È anche efficiente nell’eliminare le ondate di servitori, abbattere le strutture e conquistare gli obiettivi della mappa.”

Benché possa sembrare l’eroe perfetto, Mantogrigio non è la prima scelta o la priorità di esclusione nel meta attuale. Le squadre professionistiche hanno appreso come aggirare la sua estrema aggressività tenendo in considerazione i suoi tempi di recupero e anticipando i suoi movimenti. Inoltre, molti eroi sanno mettere in difficoltà questo Worgen assetato di sangue. “Hanzo è ottimo per contrastare Mantogrigio grazie alla portata dei suoi attacchi base. Può infliggere danni a Mantogrigio restando a distanza di sicurezza,” spiega Rich. “Anche Arthas lo può contrastare grazie a Tempesta Congelante, capace di ridurre la velocità d’attacco di Mantogrigio. Infine Johanna, con la sua abilità di accecare gli avversari con Scudo Abbagliante, può impedirgli di ottenere una facile uccisione.”

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Attacco DDoS a Blizzard: problemi di connessione nel server americano

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Una situazione problematica si è verificata questa notte sui server di Blizzard ed ha portato grosse difficoltà a tutti i giocatori del server americano. Si tratta di un attacco DDoS che ha paralizzato i servizi dell’azienda di Irvine nel Nuovo Continente.

Per i meno avvezzi alla terminologia informatica, gli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) sono pratiche informatiche (di hacker) in grado di affollare i server delle aziende con un elevatissimo traffico di dati limitando o paralizzando del tutto i normali servizi.

Potete immaginare come questa pratica abbiamo interrotto il normale afflusso di dati sulla piattaforma Battle.Net. Il problema, però, è stato limitato solamente sul server americano, ma ha comunque provocato una marea di disservizi a migliaia di giocatori.

Molti soffrivano enorme latenza, mentre molti altri sono stati disconnessi senza possibilità di rientrare nei loro giochi preferiti per almeno un’ora, quando Blizzard ha annunciato di aver risolto il problema dell’attacco DDoS ed ha richiesto di riprovare a rientrare in game.

Per almeno un’altra ora, però, i giocatori hanno avuto problemi. Ma pian piano le cose sembrano esser rientrate e tutti i servizi ripartiti con la solita regolarità. Non si conoscono ancora i motivi di questo attacco DDoS, evento che non accade con frequenza elevata

Il tweet ufficiale

Che ne pensate di questa situazione? Avete avuto problemi sul server americano per l’attacco DDoS a Blizzard? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati:

“Bobby Kotick avrebbe affrettato la vendita a Microsoft per evitare responsabilità”. NYC cita in giudizio Activision

“Bobby Kotick avrebbe affrettato la vendita a Microsoft per evitare responsabilità”. NYC cita in giudizio Activision

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Tiene ancora banco la questione “molestie sessuali” in casa Activision Blizzard e stavolta ci va di mezzo anche la nuova acquisizione da parte di Microsoft. Ad essere però sotto accusa sono Activision Blizzard e soprattutto il suo CEO Bobby Kotick.

Stavolta a citare in giudizio l’azienda ci pensa direttamente la città di New York, o meglio alcune delle maggiori entità del pubblico settore, tra cui pompieri, poliziotti ed insegnanti. I gruppi di lavoratori menzionati (che posseggono alcuni stock di Activision), alla Corte di Cancelleria del Delaware, avrebbero chiesto di visionare alcuni documenti e libri dell’azienda per controllare eventuali trasgressioni. Per loro, diverse mosse dell’azienda starebbero danneggiando il valore della compagnia.

Si crede infatti che durante l’acquisizione  da parte di Microsoft ci sia stato qualche comportamento non proprio lecito, soprattutto da parte di Bobby Kotick, il quale avrebbe affrettato la vendita di Activision per poter fugare ogni sua responsabilità dai recenti problemi dell’azienda.

Nel frattempo, però, il CEO avrebbe comunque continuato a servire come esecutivo per l’azienda. Nel documento pubblicato dalla corte, si parla anche di soldi, con cifre precise. Kotick avrebbe avuto in mano la totale libertà decisionale di trattare la vendita. Dalle affermazioni contenute nel documento emergerebbe però l’idea secondo la quale Kotick sarebbe stato inadatto ad avere questo tipo di potere.

Ma comunque, senza nessuna autorizzazione e nessuna offerta da parte di Microsoft, Bobby Kotick avrebbe proposto agli acquirenti un range di prezzo tra i 90 ed i 105 dollari per azione. Microsoft, a quel punto, avrebbe offerto 90$ per azione, arrivando quindi a “sottovalutare” il reale valore.

Insomma anche la questione acquisizione nasconderebbe più di qualche ombra, come insinuerebbe il documento dell’accusa. Non ci resta che attendere ulteriori informazioni, con la speranza di scoprire il prima possibile la realtà dei fatti, per donare dignità a questa storica azienda.

FONTE: Axios

Che ne pensate? Fateci sapere la vostra…

Articoli Correlati:

Activision Blizzard, caso molestie: il governatore della California Gavin Newsom accusato di ingerenze

Activision Blizzard, caso molestie: il governatore della California Gavin Newsom accusato di ingerenze

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

È da tempo ormai che tiene banco il triste caso di “sexual harrasment” nell’azienda Activision Blizzard: molti gli eventi sotto accusa. Le investigazioni sono state molteplici per mano del California Department of Fair Employment and Housing (DFEH).

E proprio per queste investigazioni che è sotto accusa il Governatore della California Gavin Newsom per aver interferito nelle indagini. Il governatore sembrerebbe il responsabile di ben due licenziamenti nel DFEH.

Secondo quanto riportato da Bloomerg, Janette Wipper sarebbe stata licenziata dal suo ruolo di primo consigliere dell’agenzia. Ad unirsi a lei è stata la sua collega Melanie Proctor, avvocatessa del DFEH, indotta a rassegnare le dimissioni.

Con un’email Proctor avrebbe riferito delle “interferenze” di Newsom nel caso Activision Blizzard. Avrebbe anche affermato: “L’Ufficio del Governatore richiedeva ripetutamente notizie anticipate sulle strategie della controversia e sui suoi prossimi step. Come noi continuavamo a vincere in tribunale, così  l’interferenza cresceva, simulando gli interessi del consiglio di Activision.

Nel mentre, Janette Wipper sta “valutando tutte le strade di un possibile ricorso legale” ed, invece, Erin Mellon, portavoce di Newsom, ha definito le accuse al Governatore “false categoricamente“.

Il caso è molto delicato: in attesa di ulteriori riscontri ufficiali, qual è il vostro parere? Fateci sapere la vostra…