HotS Sarà In Manutenzione Fino al 9 Ottobre!

HotS Sarà In Manutenzione Fino al 9 Ottobre!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Come avevamo già precedentemente accennato l’Alfa tecnica di Heroes of the Storm si concluderà il 29 Settembre. Il gioco rimarrà chiuso fino al 9 di Ottobre per la regione Europea e fino al 7 Ottobre per il resto del mondo. Durante questi 10 giorni HotS sarà protagonista di un intensivo periodo di manutenzione da parte dei ragazzi della Blizzard, manutenzione che porterà al totale azzeramento  di ogni progresso ottenuto durante questi ultimi mesi ed all’introduzione di diverse novità; tra queste: conosceremo due nuovi eroi che entreranno a far parte del mondo di Heroes nel Nexus…parliamo di Anub’Arak ed Azmodan, verrà introdotta la modalità Replay e saranno finalmente disponibili le partite personalizzate.
Ricordiamo ancora una volta che TUTTO il progress che avrete fatto in HotS verrà cancellato…compreso il matchmaking rating (sistema che permette di bilanciare le partite in base alle capacità ed abilità dei giocatori) che sarà completamente resettato.

Questa la notizia completa presente sul sito Blizzard di Heroes:

If you’re currently in the Technical Alpha, we hope you’re enjoying a week where all Heroes are available in our free rotation. If you’re not yet part of testing, we have some great news: we will soon be transitioning to production hardware so even more players can join us in the Nexus. This is a key step for us to transition to later stages of testing.

THANK YOU! (NO, REALLY!)

First off, we wanted to take a moment to thank the community for all of your testing and continued feedback. Your participation has helped us improve the game immensely, and it has given us improved insight as to what players enjoy about Heroes, and what you would like to see from the game going forward. We have a lot of plans in store, and this is just the beginning.

THE CALM BEFORE THE STORM…

We mentioned last week that the transition to the final phase of the Technical Alpha would involve an account-wide wipe to all Heroes of the Storm accounts. This will take place on September 29. At that time, we will reset all player and hero progression made, gold earned, and shop purchases made in the Technical Alpha, and all real money purchases will be refunded as Battle.net balance.

We will also shut down the Technical Alpha for more than one week starting on September 29 in order to transition to production hardware. During this time Heroes of the Storm will be unavailable for play.

After we fully transition to production hardware, the final phase of the Technical Alpha for Heroes of the Storm will commence, and we will invite even more players from around the world to test the game. At this time we are targeting the game to be patched and playable again in North America, Latin America, South East Asia, Australia, and New Zealand on October 7, and in Europe on October 9. We anticipate that Korea, Taiwan, and China will be available again for play in the weeks thereafter, and as always, we will ensure we keep players informed of any updates on this extended downtime.

Once the next major patch launches, we will no longer wipe real money or gold purchases. All purchases from that point on are considered final. Those who purchase a product in the Technical Alpha shop using real-money, or have made real-money purchases in the past will also receive an in-game reward for helping us test the shop. This special edition mount, Wonder Billie, will help get you where you need to go in the Nexus. Shiny!

FIND YOUR FRIENDS

In preparing for the upcoming patch, we also wanted to let you know that we will be moving all testers to their home Battle.net regions for the upcoming patch. You will gain access to the friends list you use in other Blizzard games (Diablo III, Hearthstone, StarCraft II, World of Warcraft) but you will lose your current Technical Alpha friends list. This will mean that any friends you made in Heroes Technical Alpha up until now will be lost. We want to help you stay connected with these steadfast allies using the methods we’ve outlined in this handy forum post.

WHAT TO EXPECT FROM THE UPCOMING PATCH

We have a number of exciting new features that will be a part of this upcoming patch, too! We are planning to re-enable custom games and will also allow players to watch and review replays of their matches. Two new Heroes will also make their way onto the Battlegrounds of the Nexus in this upcoming patch: Anub’arak, the Traitor King and Azmodan, the Lord of Sin. We’ll have more details for you to dig into concerning each of them in the coming weeks as well.

The matchmaking rating that we use to match players against equally skilled players will also be reset. As a result, there will be a short period of time initially where the new system will need to learn the skill of the players actively playing games, and since everyone will be starting fresh, matches could be a little less than optimal at first. Never fear: the new matchmaking system will quickly learn the skill of the players actively playing games and we’ll soon return to a period of harmony and balance where players will again be matched against players of similar skill.

THERE’S MORE AHEAD IN THE NEXUS!

If you haven’t received an invitation to test Heroes of the Storm yet, it’s not too late! Make sure you’ve elected to participate in Heroes of the Storm testing by opting in on your Battle.net account’s Beta Profile Settings page. By doing so, you’ll give yourself the best chance at gaining testing access as we expand the pool of invited players in the weeks and months to come.

Please keep in mind that this phase of testing is extremely valuable for us, and feedback from this phase continues to help us fine-tune the game’s features and balance prior to transitioning into later stages of testing. As always, if you’re part of the ongoing testing for Heroes, we encourage you to jump in for some games, and leave us your constructive feedback in the following discussion forums:

The transition onto production hardware is a big step forward in the development of Heroes of the Storm. While a lot of the changes are on the back-end, it will allow us to expand our pool of testers and move into later stages of testing. We appreciate your patience through this process and look forward to your continued feedback.

We still have a lot of plans in store, and there are new Heroes, announcements, and a host of exciting new features ahead, including updates on Ranked Play, Draft Mode, updated Social Systems on the horizon, so make sure to keep an eye on HeroesoftheStorm.com, follow @BlizzHeroes on Twitter, Like Heroes of the Stormon Facebook, and subscribe to @BlizzHeroes on YouTube to keep up with all the latest news as soon as it’s announced.

Stay tuned for more updates, and we hope to see you in the Nexus soon!

 

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Profilo di Gosoap
 WhatsApp

Il progetto Moba di Blizzard, Heroes of the Storm, è ufficialmente morto ed a comunicarlo è stato lo stesso team di sviluppo, che in una nota condivisa in questi giorni ha annunciato l’abbandono definitivo del supporto ai giocatori.

Finisce così dunque il rivoluzionario progetto nato nel 2015 ad opera di mamma Blizzard che tanto aveva appassionato i giocatori della penisola nei primi mesi dal rilascio globale.

Un annuncio, quello della fine del supporto ai giocatori, che in uncerto senso era già stato telefonato nel 2019, anno in cui Blizzard decise di cancellare in maniera definitiva anche tutte le competizioni.

Heroes of The Storm è morto, ma non la sua community

Come spesso accade in queste situazioni, i fan storici del titolo non hanno preso benissimo la decisione di Blizzard e come era facile aspettarsi, non hanno atteso a farsi sentire sui social.

Particolarmente ricondiviso è stato il post del content creator Pally, che su Twitter riporta così il suo pensiero: ”Solo uno strano giorno. Mi sento come se avessimo saputo della morte (del gioco n.d.r.) anni fa, ma solo oggi stessimo celebrando il funerale.”

Non tutti ad ogni modo si sono fatti prendere dallo sconforto. Ad esempio il commentatore Thomas “Khaldor” Kilian, ha dichiarato sul proprio profilo ufficiale che nonostante la brutta notizia, lui ha già pensato a qualcosa per il futuro del gioco.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:
Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: