Gul’dan, lo stregone di Warcraft sbarca nel Nexus!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Gul’dan è arrivato nel Nexus portando con se tutta la cattiveria che i fan di Warcraft conoscono bene.
L’orco stregone si è fatto attendere a lungo, ma il suo arrivo non ha deluso le aspettative.
Fin dal trailer di Medivh, nel cui finale appariva proprio Gul’dan, la community ha cominciato ad interrogarsi sul quando ed il come lo stregone sarebbe arrivato in Heroes of the Storm.
Ora abbiamo tutte le risposte:

Gul’dan è un assassino a distanza che fa del sustained damage il proprio punto di forza, ma sono le abilità a farne una temibile macchina di morte.

Tenero come un orsacchiotto, che uccide e risucchia vita
Tenero come un orsacchiotto, che uccide e risucchia vita

Abilità:
Tratto (D): Conversione vitale: Il tratto di Gul’dan sarà da subito molto familiare agli stregoni di Warcraft. Semplicemente converte vita in mana, facendo della propria salute una vera risorsa. Visto questo meccanismo Gul’dan non rigenera mana nel tempo, ma solo attraverso il “sacrificio”. L’attivazione restituisce il 25% del mana massimo.

Vilfiamma (Q): Gul’dan lancia una linea retta di ombrofuoco, danneggiando tutti i nemici colpiti dallo skillshot.

Risucchio di vita (W): Come può vagamente lasciar intendere il nome, Gul’dan risucchia la vita dal bersaglio, appropriandosene. Vita che può diventare mana, che può diventare vita, che può tornare mana. Se non è sustain questo!
Questa abilità è ad incanalamento, ha una durata di 3 secondi e può essere interrotta uscendo dal suo raggio d’azione.

Corruzione (E): Tranquilli, nessuno va in giro cercando di dare soldi alla gente in cambio di favori, per quello esiste mazzetta!
Gul’dan evoca tre pozze di oscurità sul terreno, che compaiono in linea retta una dopo l’altra, e che danneggiano chiunque vi ci cammini sopra per 6 secondi e l’effetto si può accumulare fino a 3 volte.
Prendere una pozza fa un piccolo danno over time, ma camminare su tutte e tre è un’esperienza orrenda.

Regno del terrore (R): La prima delle due abilità eroiche appare come un ottimo modo per cominciare un team fight. Il terrore si impossessa del cuore dei bersagli, che iniziano a correre in direzioni casuali in cerca di salvezza per 2 secondi. Qualcuno parlava di splittare il team avversario?

Pioggia di distruzione (R): La seconda abilità eroica è puro potere e cattiveria. Per 7 secondi Gul’dan fa cadere su un’ampia area fuoco, fiamme, meteoriti e tutto ciò che esiste in natura, causando danni ingenti a chi non è stato abbastanza svelto da togliersi di mezzo.

In definitiva Gul’dan appare come un eroe difficile da padroneggiare, con un livello di apprendimento non immediato, ma di sicuro soddisfacente.
Medivh sarà pronto a contrastare il temibile stregone assetato di potere?

Gnam, buona questa vita di elfo!
Gnam, buona questa vita di elfo!

Ed ecco il video di presentazione del nuovo personaggio (chiamarlo Eroe sarebbe stato davvero troppo!):


Gul’dan, lo stregone di Warcraft sbarca nel Nexus!
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701