Dustin Browder ai microfoni di GosuGamers parla di HotS e del futuro!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

 

GosuGamers ha intervistato Dustin Browder durante l’Heroes of the Dorm 2016..ecco cosa hanno cavato dalla sua bocca per voi tradotto in italiano! (Qui la vers originale)

Su Tracer

  • Quando abbiamo deciso di far entrare Tracer nel Nexus sapevamo già di dover fare i conti col suo background da personaggio da FPS
  • Il primo test fatto è stato trasportare interamente Tracer da Overwatch su HotS. Una volta completata la transizione poi iniziare a  “modificarla”
  • Uno dei problemi riscontrati è l’abilità di riavvolgere il tempo che le avrebbe fatto riprendere tutti i punti ferita persi, come su OW. Era troppo forte su HotS e poteva essere al massimo un talento livello 20.
  • Per rendere bilanciato l’eroe hanno dovuto rendere il pool vita di Tracer minuscolo.
  • Tracer è sfuggente. Uno dei duel effettuati contro Jaina ad esempio vedeva sempre l’eroina di OW vincitrice finchè chi giocava la maga non ha capito come posizionare il suo Ice Block. Tirato insieme al Water Elemental, metteva in difficoltà Tracer.
  • Anche se non comprerai Tracer, giocare contro di lei cambierà ti farà sentire parte di un gioco rinnovato.
  • Tracer su Overwatch è più semplice da giocare di Tracer di HotS!

Sul bilanciamento Eroi

  • Hanno capito che il testing vero sugli eroi accade solo quando i giocatori lo provano.
  • Quando viene assegnato un eroe, la regola è “quel personaggio DEVE essere davvero quel personaggio. Valla È Valla, Uther È Uther, Cho’Gall È Cho’Gall!
  • Un sacco di idee di Starcraft II non sono state realizzate per impossibilità di bilanciarle correttamente.
  • Il team di Heroes punta ad avere un eroe bilanciato 50/50 di vittorie/sconfitte; non hanno mai pensato di rilasciare eroi overpowered per invogliarne l’acquisto.
  • La prima settimana di un eroe non si fanno influenzare dai dati, specie se negativi – è probabile che i giocatori non sappiano usare l’eroe nuovo.
  • Il team di bilanciamento è di livello Grand Master; a volte gioca anche Dustin che abbassa la media cercando di non overfeedare il team avversario!

Sul meta

  • Dustin non sa bene come si disegnerà la nuova tier list degli eroi e spesso nemmeno i giocatori lo sanno. Ad esempio parlando di Reghar gli sviluppatori pensano che Bloodlust sia molto sottoconsiderata. Vengono presi casi del genere quando si ragiona su cosa revampare.
  • Dustin e il team giocano ogni sera per almeno tre ore.
  • Il meta è il pensiero collettivo dei giocatori e non rappresenta sempre il pool di eroi più forte.  Ad esempio, durante Starcraft II ci fu una strategia potentissima che veniva counterata dall’uso del Warm Prism Protoss. Dato che nessuno ci pensò, non venne mai usata; era il modo per counterare la cosa che tutti odiavano, ma non venne presa inconsiderazione.
  • Ciò vuol dire che il team spesso ha in mente cose che la gente non considera.

Su nuovi eroi

  • Fenix e Warfield dell’universo Starcraft ad esempio sono personaggi che vorremmo inserire ma sono difficilmente distinguibili da “un altro Protoss” o “un altro marine”.
  • Per questo motivo anche se il Team vorrebbe inserirli subito, Fenix è un altro Artanis che a sua volta è un altro Tassadar. Warfield è un altro Tychus che a sua volta sembra Raynor.
  • Le richieste poi arrivano da tutti i team. Overwatch vuole i suoi personaggi nel gioco, Diablo anche..ma non hanno appena inserito un eroe di Starcraft? Il Team pensa a tutte queste cose prima di decidere.
  • I prossimi eroi saranno sempre più rivolti alla tiplogia skill-based sulla falsariga di quanto visto con Li-Ming.

Sui Campi di Battaglia

  • Lo scopo del team è avere una serie di battleground diversi che modificano anche la scelta degli eroi e dei talenti da usare.
  • Ogni scelta fatta dalla Blizzard è per aggiungere varietà al gameplay. Quando tutto diviene scontato, è il momento di cambiare.
  • Cambiare i campi di battaglia e le modalità di gioco allunga il replay value di HotS.
  • L’idea è che alcuni eroi fanno bene su determinati BG e si è stimolati ad usare la migliore comp per mappa.

Sui talenti

Talenti Power vs Utility
  • Abbiamo due tipi di talenti : Potenza e Utility.
  • I Talenti Power aiutano l’eroe a fare ciò per cui è creato. I Support hanno talenti che fanno curare di più, i warrior che fanno assorbire più danno.
  • I Talenti Utility permettono di ottenere informazioni, map control e interagire col battleground (ad esempio i mercenari) in modi utili.
  • Dustin fa l’esempio del talento lvl4 di Lunara dove le Wisps sono una scelta del tipo di utility richiesta.
  • Non sono felici di avere talenti MAI presi, ma è ok se il talento X viene preso se si prende poi il talento Y.

Varie

  • Non sono sorpresi che i ban non abbiano modificato troppo l’Hero League; ci vorrà del tempo.
  • Arriveranno altri eroi dai giochi classici Blizzard come Rock’N’Roll Racing e Blackthorne? Possibile in futuro!
  • Saranno introdotte gilde o clan? L’idea piace e sarà sviluppata prima o poi.
  • Il team continuerà a lavorare su Kael, non sarà abbandonato finchè non sarà un mago fire perfettamente bilanciato
Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701