Anduin giunge nel Nexus con una nuova patch nel PTR!

Anduin giunge nel Nexus con una nuova patch nel PTR!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Diverse interessanti novità sono state svelate da Blizzard grazie all’ultima patch pubblicata poche ore fa nel PTR di Heroes of the Storm.
Tra le novità annunciate, anche l’arrivo nel Nexus del nuovo eroe Anduin, Re di Stormwind ed “Healer ranged” nonché uno tra i personaggi più importanti di tutta la storia di Azeroth (specialmente quella recente) che va quindi a che ci permetterà (oltre al resto).

Questo nuovo personaggio sarà disponibile, sul Reame Pubblico di Prova, fino alla settimana del 29 Aprile e successivamente il Re di Stormwind dovrebbe finalmente accedere al server live del gioco.

Di seguito andiamo a vedere che prime abilità (comprese quelle eroiche) di questo nuovo eroe insieme a tutte le altre novità in arrivo come le nuove skin, le nuove mount o i due nuovi bundle scelti dai devs.
Vi auguriamo una buona consultazione ed un buon divertimento!

Our next Heroes of the Storm patch has just hit the Public Test Realm and will be available for playtesting until the week of April 29. As always, if you encounter any bugs during your PTR play sessions, please stop by the PTR Bug Report forum to let us know about your experiences.


Quick Navigation:


General

  • The Log Out button has been disabled after being matched for matchmade games
    • Developer Comment: This is to prevent players from dodging quick matches after checking hero composition

New Hero: Anduin, King of Stormwind

With Shalamayne by his side, Anduin, King of Stormwind, has entered the Nexus to take his place by his warrior father’s side. Anduin is a Ranged Healer who comes with an arsenal of abilities aimed at keeping his teammates alive, but also has the potential to unleash the Light’s swift justice to enemies on the battlefield.

Trait

  • Leap of Faith (D)
    • Faith instantly pulls an allied Hero to Anduin’s location, granting them Unstoppable while they travel
      • Cooldown: 80 seconds

Basic Abilities

  • Flash Heal (Q)
    • Cast for 0.75 seconds to heal an allied Hero for 260
      • Cost: 30 mana
      • Cooldown: 4 seconds
  • Divine Star (W)
    • Send light that deals 140 damage to enemies and then returns to Anduin, healing allied Heroes for 130 in a wider path. Healing increases by 25% per enemy Hero hit.
      • Cost: 45 mana
      • Cooldown: 9 seconds
  • Chastise (E)
    • Shove a swell of light forward, dealing 145 damage to the first enemy Hero hit and Rooting them for 1.25 seconds
      • Cost: 40 mana
      • Cooldown: 10 seconds

Heroic Abilities

  • Holy Word: Salvation (R1)
    • After 0.5 seconds, Channel to invoke the Light for 3 seconds. While nearby, allied Heroes heal for up to 25% of their max Health and are Protected.
      • Cost: 70 mana
      • Cooldown: 80 seconds
  • Lightbomb (R2)
    • Imbue an allied Hero with the Light. After 1.5 seconds, it explodes, dealing 150 damage to enemies and Stunning them for 1.25 seconds. The target gains a Shield that absorbs 140 damage per enemy Hero hit. Lasts for 5 seconds.
      • Cost: 70 mana
      • Cooldown: 60 seconds

Return to Top


Collection

New Bundles

  • The following new bundles are only available for a limited time!
    • Anduin Heroic Bundle
    • Footman Varian Skin Pack

New Announcer

  • Anduin Announcer

New Mount

  • Reverence
  • Redridge Reverence
  • Darkshire Reverence

New Skins

  • Anduin
    • Elwynn Anduin
    • Westfall Anduin
    • Neo-President Anduin
    • Neo-Steel Anduin
    • Neo-Vigilante Anduin
  • Varian
    • Stormwind Footman Varian
    • Stromgarde Footman Varian
    • Kul Tiras Footman Varian

New Portraits, Sprays, and Emojis

  • Several new emoji packs, sprays, and portraits have also been added to the game

Return to Top


Bug Fixes

Cosmetics

  • Fixed an issue where Genie Chromie’s hourglass would not animate during the draft cutscene
  • Fixed an issue where Watergun Tychus would call on unavailable SFX
  • Fixed an issue where the Horns of the Cyber Oni Warboard would clip into its mane when coming to a stop
  • Fixed an issue where Cyber Oni Warboar’s front left leg would pop during its run animation
  • Fixed an issue where Cyber Oni Warboar’s shoulder would slide when coming to a stop

Heroes, Abilities, & Talents

  • Adjusted the intensity of Tyrael’s Holy Ground ability on low settings to be more visible
  • Fixed an issue where Leoric’s Basic Attack and Wrath of the Bone King animations would desync with his attack cycle
  • Fixed an issue where Orphea’s Eternal Feast would continue bouncing if an Abathur Ultimate Evolution clone expired in the area
  • Fixed an issue where Orphea’s Eternal Feast tooltip data reference for repeat duration was not functioning
  • Fixed an issue where the Butcher’s FX would appear outside of his model while cocooned

User Interface

  • Fixed an issue where the Target Info Panel was using an old version of the Dragon Knight portrait

Return to Top


Click here to discuss this post with other players in the official Heroes of the Storm forums.

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Heroes of the Storm è ufficialmente morto, Blizzard abbandona il progetto definitivamente

Profilo di Gosoap
11/07/2022 12:23 di Amin "Gosoap" Bey El Hadj
 WhatsApp

Il progetto Moba di Blizzard, Heroes of the Storm, è ufficialmente morto ed a comunicarlo è stato lo stesso team di sviluppo, che in una nota condivisa in questi giorni ha annunciato l’abbandono definitivo del supporto ai giocatori.

Finisce così dunque il rivoluzionario progetto nato nel 2015 ad opera di mamma Blizzard che tanto aveva appassionato i giocatori della penisola nei primi mesi dal rilascio globale.

Un annuncio, quello della fine del supporto ai giocatori, che in uncerto senso era già stato telefonato nel 2019, anno in cui Blizzard decise di cancellare in maniera definitiva anche tutte le competizioni.

Heroes of The Storm è morto, ma non la sua community

Come spesso accade in queste situazioni, i fan storici del titolo non hanno preso benissimo la decisione di Blizzard e come era facile aspettarsi, non hanno atteso a farsi sentire sui social.

Particolarmente ricondiviso è stato il post del content creator Pally, che su Twitter riporta così il suo pensiero: ”Solo uno strano giorno. Mi sento come se avessimo saputo della morte (del gioco n.d.r.) anni fa, ma solo oggi stessimo celebrando il funerale.”

Non tutti ad ogni modo si sono fatti prendere dallo sconforto. Ad esempio il commentatore Thomas “Khaldor” Kilian, ha dichiarato sul proprio profilo ufficiale che nonostante la brutta notizia, lui ha già pensato a qualcosa per il futuro del gioco.

Insomma, cosa ne pensate? Come al solito la discussione è aperta!

Articoli Correlati:

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

“Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023” rivela Ybarra

Profilo di VinCesare
07/07/2022 00:57 di Vincenzo "VinCesare" De Cesare
 WhatsApp

Come un fulmine a ciel sereno, questa volta con una notizia più che positiva, Blizzard annuncia un evento importantissimo, o meglio il ritorno di un evento importantissimo. Parliamo della BlizzCon.

Purtroppo la situazione in casa Blizzard non è stata delle migliori in questi ultimi tempi, se poi aggiungiamo ben due anni di pandemia, potete ben capire in che problematiche versava la realizzazione della BlizzCon.

Quest’anno, la Blizzard, con un comunicato, annunciò di voler rimodellare l’evento (che è il più grande e importante dell’azienda) per renderlo il più inclusivo e accogliente per TUTTI gli amanti dei giochi Blizzard.

Ma il team sa benissimo quanto l’evento sia davvero l’unico modo di riunire una fanbase gigantesca come quella Blizzard. Per questo motivo, Mike Ybarra, nuovo Presidente dell’azienda, ha deciso insieme al team di impegnarsi al massimo per riportare il prima possibile l’evento dal vivo. Già a partire dal 2023.

In una lunghissima intervista ai colleghi del Los Angeles Times, infatti, Ybarra ha parlato delle condizioni della Blizzard e di come l’azienda abbia bisogno di rinnovamento, cosa che sta avvenendo proprio in questi mesi. “Ci stiamo impegnando per migliorare la nostra cultura” e per questo per Ybarra è importante un “team culturale”.

Proprio in quest’aria di rinnovamento si sente forte il bisogno di una nuova BlizzCon ed è proprio il 2023 l’obiettivo del team di Blizzard e della nuova assunta come capo della BlizzCon, April McKee.

Le parole di Mike Ybarra

Avevamo precedentemente annunciato una pausa per la BlizzCon mentre la re-immaginavamo per il futuro ma vogliamo il ritorno ad un evento dal vivo che ci permetta di celebrare la community. Abbiamo recentemente assunto come nuovo capo della BlizzCon, April McKee, che si sta impegnando duramente in questo senso. Ci impegniamo a riportare la BlizzCon nel 2023

Queste le parole di Mike Ybarra che non lasciano spazio alle interpretazione, e mai come ora desideriamo che il piano e la missione di Blizzard si avveri.

Che ne pensate di questo annuncio? Vorreste al più presto il ritorno della BlizzCon?

Articolo Correlato:
Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
01/07/2022 11:57 di Vincenzo "VinCesare" De Cesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: