Meta Tier List provvisorio: 27 Giugno

Nell’ultimo mese di gioco, il Meta di Hearthstone si è mosso con la lentezza di un bradipo sonnambulo. Quante copie di AoE servivano al Mago per battere gli Aggro Druid? E questi ultimi che carte avrebbero scelto fra Idra Aspramarea, Druido dell’Unghia, Spazzata o i Murloc? Nel frattempo i Paladini creavano circa 28 archetipi diversi, uno per ogni Murloc in più aggiunto alla lista. In questa sonnolenta fase di stallo, è arrivato Evolve Shaman a ridisegnare i rapporti di forza. Disporre di varie opzioni per pulire la Board è diventato imprescindibile per non essere brutalizzati da Brama di Sangue. Un effetto a cascata che, in parte, ci riporta ai tempi del vecchio Midrange Totem Shaman: forte contro Aggro e pericoloso per i Control che si fanno cogliere impreparati.

  • Freeze Mage (con Video Guida)

    Sorpresi di vedere questo Mazzo comandare la classifica? La spiegazione la avrete guardando il resto del Tier1: mazzi che si basano su piccoli servitori da potenziare per sviluppare danni dalla Board. A Jaina non interessa se i tuoi servitori si evolvono, si marchiano o si cristallizzano, l’importante è che stiano fermi.
    P.S. anche Burn Mage (con Video Guida)  fa più o meno le stesse cose, ma con meno stile.

  • Evolve Shaman

    Stranamente questo mazzo è venuto fuori relativamente tardi nel Meta. Gli elementi erano già tutti disponibili, la combo di Evoluzione e Senzavolto Multiforma era già stata sperimentata. Una volta capita la lista giusta, il Mazzo è esploso in modo bruciante sia in Ladder che in Torneo.

  • Aggro Druid (con Video Guida)

    Riempire la board, potenziale i servitori e chiudere con devastanti turni di Ruggito Selvaggio. Questo è il piano base contro ogni tipo di avversario. Alcune varianti utilizzano Pinja la Stella Volante per grossi turni nel mid game, altre sono più prettamente Token. Andare all in non è mai stato così safe come quando hai Mana Vivente come piano B.

  • Quest Rogue (con Video Guida)

    Andando avanti nell’esplorazione delle liste, questo Mazzo diventa sempre più “normale”. I suoi matchup sono meno polarizzati, e variano molto a seconda delle scelte tech che si possono includere. Rimane quasi una sentenza contro la maggior parte delle liste Control e va in difficoltà quando deve gestire gli Aggro. O almeno così pensavi fino a quando non ti hanno rimbalzato 4 volte un Granchio di Golakka

  • Pirate Warrior (con Video Guida)

    Continua a mantenere il ruolo di mazzo Face per eccellenza. La sua forza rimane immutata ma variano i matchup più frequenti. Tolte alcune liste pesantemente Control, nessuno può dirsi veramente al sicuro di fronte alle partenze esplosive di questo Mazzo.

Mazzi sempre solidi che non vogliono saperne di passare di moda. Ogni lista in questo Tier può essere portata ai massimi livelli della Ladder quando incontra il Meta giusto. In generale questi mazzi sono delle risposte a quelli del Tier1 e quando uno di quelli diventasse troppo dominante qui ci sono i rimedi giusti.