ULTIMI MAZZI

Guarda tutti i mazzi
Winter Playoffs: fuori gli italiani; oggi conosceremo la Top4!

Winter Playoffs: fuori gli italiani; oggi conosceremo la Top4!

Profilo di Stak
 WhatsApp

Si conclude la rincorsa iridata dei giocatori italiani presenti ai Winter Playoffs che, purtroppo, non riescono a superare la fase “svizzera” della competizione.
Ad un primo confronto con alcuni esperti della Locanda, è sembrato abbastanza evidente che purtroppo le line up scelte dai nostri giocatori non abbiano funzionato come dovevano e che, in ogni caso, l’elevatissimo livello della competizione non ha perdonato neanche il più impercettibile errore.

A questa va ad aggiungersi un’ulteriore analisi: sia Kroissant che Baron hanno partecipato ai Winter con gli stessi mazzi usati al Tavern Hero Tournament e questo, speriamo, rappresenta un piccolo problema che può e deve essere risolto per il futuro.
Nello specifico, la scelta di presentarsi al Tavern Hero Tournament con una line up fortemente incentrata sull’Anti Aggro ha pagato; era effettivamente prevedibile vedere un elevatissimo numero di Pirati e mazzi aggressivi in un torneo dove non c’erano troppe “certezze” strategiche dato il grande numero di giocatori sconosciuti e dove, visto il formato ad eliminazione diretta (anche se doppia), era prevedibile che molti giocatori avrebbero puntato sulla prestazione secca.
Di natura completamente diversa era la situazione dei Winter Playoffs: strategie molto più particolareggiate ed un numero molto più elevato di mazzi che andavano pesantemente ad abbassare l’efficacia di una lista anti aggro.
Proprio per questo ci auguriamo che dal prossimo evento venga data la possibilità ai giocatori qualificati dai Tavern Hero di presentare anche le potenziali liste per i playoffs (chiedere a tutti i qualificati di mandare 8 liste invece che 4: quelle per i Tavern e quelle, in caso di qualificazione, per i Playoffs?) viste le poche ma comunque importanti differenze che ci sono tra le due competizioni.

Un’ultima nota riguardo la competizione andrebbe fatta sulla questione “disconnessioni”. Nella stragrande maggioranza degli eventi online (se non nella totalità degli stessi) una disconnessione equivale ad una sconfitta per il giocatore che la subisce (stai giocando, ti si spegne il computer >> perdi quel match). Questo perché una disconnessione potrebbe essere provocata sia da un problema tecnico sia da un ragionamento ben calcolato: se siete nel bel mezzo di una partita e non avete più alcuna possibilità di rientrare in gioco staccate il cavo lan e, come per magia, chiedete di rigiocare la partita perché avete subito una “disconnessione”.
In tantissimi sono stati i giocatori dei nostri tornei nazionali che negli ultimi anni hanno detto quanto questa regola specifica (quella per la quale se ti disconnetti perdi in automatico) fosse crudele ma dopo alcune vicende viste ieri in diretta non possiamo che confermare, con assoluta certezza, che questa sia giusta e legittima oltre che essenziale per l’equilibrato svolgimento della competizione stessa.
Anche in questo caso, speriamo che Blizzard possa correggere il tiro optando per delle sconfitte automatiche in caso di disconnessioni.

Il tweet di Louis Bremers che, all’ennesima partita giocata da zero per via delle disconnessioni dell’avversario, dice “sembra che io debba rigiocare fino a quando non perdo…

Facciamo comunque i nostri più sentiti complimenti a questi 4 straordinari giocatori…sicuri che presto potranno avere la loro rivincita in competizioni ugualmente importanti ed impegnative!
Vi ricordiamo infine che le sfide della seconda giornata si stanno tenendo in questo momento su Twitch: per tutti i dettagli vi invitiamo a visitare la pagina apposita.

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Tre nuove carte svelate durante i Masters Tour. Ritorna il Dude Paladin!

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Dude Paladin – Piano piano ci stiamo inoltrando nel periodo di reveal della nuova espansione, Assassinio al Castello di Nathria, che vi ricordiamo é in uscita il 2 Agosto.

Non molte carte sono state svelate al momento, ma già sembrano molto interessanti. Oggi é stato il turno di ben tre carte del Paladino.

La prima e sicuramente piú importante é la nuova leggendaria, e sospettata del caso Denathrius, Toto il Factotum. La nuova Leggendaria é una 3 Mana con un body da 3 Attacco e 3 Salute.

Come vedremo a breve, la carta si baserà completamente sulla meccanica Dude Paladin, ovvero la meccanica delle Reclute Mano d’Argento. Infatti il suo effetto é: “Rantolo di Morte: +3/+3 e questo Rantolo di Morte alla prossima Recluta Mano d’Argento evocata sotto il tuo controllo“.

Anche le altre due carte saranno a tema con la meccanica, entrambe le due nuove comuni. Una con Infusione ci permetterà di evocare due Reclute con +2 Attacco e Scudo Divino, mentre l’altra metterà due Reclute nella nostra mano.

Vedremo altre carte, nei prossimi reveal, che supporteranno questa meccanica? La possibilità é molto alta!

Anteprima Carte

Questo al momento le nuove carte svelate durante l’ultimo Masters Tour, terminato con la vittoria di Pocket Train.

Che ne pensate di queste tre nuove carte del Paladino? E del ritorno del Dude Paladin?

Articoli Correlati:

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Assassinio al Castello di Nathria: stream di reveal delle carte (con Kel’Thuzad)

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Siamo definitivamente entrati in un nuovo ciclo di reveal per le espansioni di Hearthstone. Questa volta tocca alla nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria. Stavolta, però, la live finale di reveal è stata posta all’inizio per cominciare a darci qualche assaggio sulle nuove carte.

In questi minuti sul canale ufficiale di Hearthstone, Kibler, insieme all’Associate Game Designer Leo Gonzalez, sta provando in anteprima alcune delle nuove carte in arrivo il 2 Agosto con la nuova espansione.

In questo articolo vi porteremo, in aggiornamento, tutte le carte che verranno svelate. Come al solito vedremo alcune partite che ci mostreranno le carte di classe, e non solo, che potranno essere giocate nei nuovi archetipi che arriveranno in futuro con l’espansione.

Link alla live ufficiale

Blizzard approfitterà di questa live per poterci mostrare al meglio la nuova tipologia di carta, i Luoghi.

Ma vediamo subito tutte le carte rivelate

Anteprima Carte

Che ne pensate di queste nuove carte della nuova espansione Assassinio al Castello di Nathria?

Articoli Correlati:

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Spellbreak chiude i battenti, ma arrivano in soccorso Blizzard e World of Warcraft

Profilo di VinCesare
 WhatsApp

Spellbreak Blizzard – Sappiamo che la vita di un videogioco non è per niente facile e non tutti i giochi possono vantare anni di onorata carriera e in questi giorni l’ultimo ad abbandonare il panorama videoludico è Spellbreak. Anche se Blizzard potrebbe essere l’ancora di salvezza del team di sviluppo.

Spellbreak è uno degli ultimi arrivati nel mondo dei Battle Royale ed ha cercato di imporsi per la sua originalità nel gameplay, ma purtroppo non tutto è andato liscio ed è stata annunciata la chiusura dei server dal 2023.

Quindi anche Proletariat, lo studio di sviluppo del gioco, chiude i battenti? No per niente e bisogna ringraziare Blizzard e la nuova espansione Dragonflight di World of Warcraft. Già perché Blizzard ha proprio acquisito Proletariat per il suo MMORPG.

Proletariat ha nel suo novero sviluppatori esperti e veterani del settore e Blizzard non ha voluto farsi sfuggire l’occasione. Ben 100 dipendenti lavoreranno su WoW e, a più stretto giro adesso, a Dragonflight.

La mossa è stata fatta per rendere quanto più di qualità possibile il prossimo enorme contenuto di WoW. Il gruppo di Spellbreak, Proletariat, insieme a Blizzard, ci riusciranno? Non ci resta che attendere…

Voi cosa ne pensate di questa mossa di Blizzard?

Articoli correlati: