Oggi solo mazzi da #1 Legend: ecco il Warrior Super Control di DarkClaw!

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Siete ricchi sfondati di monete e/o Polveri Arcane? Volete deliziare i vostri pomeriggi nella Locanda con un deck che costa quanto uno scooter usato? Perfetto, quando parliamo di deck competitivi e costosi come la rata di un mutuo di casa non possiamo ovviamente non menzionare il Warrior Super Control!

Questa lista ha già diverse caratteristiche che, oltre a renderla unica, la fanno diventare un qualche genere di sogno per la maggioranza dei giocatori che, spesso, non possono neanche lontanamente permettersela!
La cosa più sensazionale però, è quando un deck come il Super Control Warrior, già di suo amato e bramato, sfoggia anche una competitività degna delle migliori liste di Hearthstone in circolazione: è notizia di poche ore fa infatti che il giocatore DarkClaw abbia ottenuto la posizione numero #1 Legend al termine di una brillante sessione di gioco!

Oltre alle tante numerose leggendarie presenti in questo Super Control, DarkClaw si è affidato, per il reparto rimozioni, a due Colpi di Scudo, due Esecuzioni, due Risse, un Vate della Rovina ed una copia della carta Urloatroce che in un deck del genere serve per rimuovere, per potenzialmente sette volte di fila, diverse minacce avversarie!

Rimuovi, rimuovi, rimuovi ed attacca con le tue creature bestiali aumentando la tua armatura: potrebbe essere questa la filosofia ridotta ai minimi termini di questo impressionante deck…ora anche estremamente competitivo.

409486-grommash-malogrido

Cosa ne pensate community? Il Warrior Control merita le vostre attenzioni?

Clicca qui per visualizzare il Control Warrior di DarkClaw!

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701