Top Decks: Sacerdote “In Fire We Trust”

Condividi su WhatsApp  WhatsApp

Questa guida è stata redatta da Bertels, giocatore italiano attualmente impegnato nel Ranking a livello Leggenda.

Ciao a tutti e benvenuti in quella che sarà una guida base per la costruzione ed il gioco del mazzo del Sacerdote “In Fire We Trust“.
Il Prete non gode di buona salute dall’ormai lontano periodo in cui il Controllo Mentale costava 8 mana.
Nonostante questo cercherò qui di seguito di darvi una buona soluzione per giocarlo nell’attuale meta game.
La lista del mazzo è la seguente:

  • Silenzio x1
  • Punizione Sacra x2
  • Parola del Potere: Scudo x2
  • Chierica della Contea x2
  • Guardiano Antico x2
  • Guardia Furia del Sole x2
  • Piromante Selvaggio x2
  • Parola d’Ombra: Morte x2
  • Furto del Pensiero x2
  • Maestro di Spade ferito x2
  • Circolo di Guarigione x2
  • Vestale Auchenai x1
  • Difensore di Argus x1
  • Esplosione Sacra x1
  • Fuoco Sacro x2
  • Cairne x1
  • Sylvanas Ventolesto x1
  • Barone Geddon x1
  • Ragnaros x1

La filosofia di questo mazzo è quella di controllare il board sin dai primi turni grazie ad Esplosione Sacra ed a Piromante Selvaggio  che, con l’ausilio di Parola del Potere: Scudo  possono fungere da cleaner contro i mazzi aggro più in  voga quali Cacciatore e Zoolock.
Grazie agli Guardiano Antico e ai Guardia Furia del Sole/Difensore di Argus e con l’ausilio del potere eroe gli Stregoni zoo non dovrebbero recarvi grandi problemi, considerando anche che potrete contare nei turni a seguire di cleaner più consistenti quali Esplosione Sacra, Barone Geddon e la combo Vestale Auchenai/Circolo di Guarigione.

La decisione di utilizzare una sola Esplosione Sacra è dovuta al fatto che con il Meta attuale mi ritrovo spesso a fronteggiare oltre che mazzi Aggro anche il Ladro Miracle ed il Guerriero Control.
Contro questi due mazzi l’Esplosione Sacra non è molto utile vista la scarsità di Servitori usati e risulta spesso dannosa nello scontro con il Guerriero facendogli salire eccessivamente l’armor per via degli armorsmith. Ragnaros, Baron Geddon, Cairne e Sylvanas uniti alle due Parola d’Ombra: Morte vi assicurano delle buone risposte anche contro mazzi con un buon late game.
Quello che salta subito all’occhio in ogni caso in questo mazzo per i giocatori più accaniti del prete e non è la totale assenza del Controllo Mentale. Molti ora ne utilizzano solo uno, io ho preferito toglierlo per mettere al suo posto una  leggendaria in più che mi garantisse un buon late game senza ingombrarmi la mano fino al turno 10 con il  Controllo Mentale che, contro molti matchups risulta inutile.

Inoltre noterete in ladder che spesso e volentieri i players che sfiderete non conoscendo il vostro mazzo giocheranno con la dovuta cautela impauriti dalla presenza del mind control al  turno 10, e questo giocherà a vostro favore nonostante la sua mancanza.
Fuoco Sacro è un removal e una cura capace  di salvarvi nelle situazioni più ostiche contro gli Aggro decks; consiglio però di usarlo coscienziosamente contro mazzi midrange/lategame essendo l’unica risposta per distruggere servitori da 4 di attacco come Cairne o il Draco di Zaffiro.

La mano iniziale:

Contro mazzi aggro cercate sempre, nei limiti del possibile, di avere il Piromante Selvaggio accompagnato da Punizione Sacra, oppure Guardiano Antico più Guardia Furia del Sole.

Se avete dubbi, o critiche, non esitate a contattarmi in Pm o replicando in questo post. Sperando che sia stato d’aiuto, vi auguro un buon game!

 

Marco "Stak" Cresta

Sono un appassionato di videogiochi fin da quando ne abbia ricordo e credo nella bontà del progresso che scaturirà grazie agli eSports anche a livello sociale. L'altra mia grande passione è da sempre stata l'attualità e la storia, motivo per il quale ho concluso il mio percorso di studi con la laurea in Scienze Politiche nell'Università calabrese di Cosenza.

Asus Rog
Gli articoli di questo sito sono stati realizzati utilizzando Asus ROG G701